Pagelle Fiorentina – Genoa 0-0: poche emozioni e pareggio noioso! – Voti Fantacalcio

Al Franchi si gioca una partita che non vede grandi occasioni da gol e il pareggio a reti inviolate è il risultato più giusto.

di Voti Fantamagazine

Finisce a reti inviolate la partita tra Fiorentina e Genoa, un match a senso unico in cui i gigliati tentano, dopo mezzora di equilibrio, di scardinare la difesa di Ballardini. Il continuo assalto degli uomini di Pioli si conclude spesso in nulla di fatto dato che viene annullato dalla compattezza difensiva dei rossoblu. Un punto per parte, qualche rimpianto alla Viola e altro risultato decisivo per la corsa salvezza del Genoa.

PAGELLE FIORENTINA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Fiorentina

Sportiello 6 – Il Genoa si affaccia raramente alla sua area. Rimane inoperoso per gran parte del match.

Laurini 6 – Gli avversarsi calcano poco il campo dalle sue parti, per questo rimane abbottonato e si preoccupa principalmente di mantenere la posizione. Non si rende mai pericoloso in zona cross.

Pezzella 6,5 – Cerca di limitare le iniziative di Taarabt e, nonostante a volte entri in difficoltà, riesce a gestire la partita senza particolari patemi. Sempre pericoloso sulle palle inattive grazie alla sua possanza fisica.

Astori 6 – Poco sollecitato dagli attaccanti ospiti, più coinvolto nello sviluppo del gioco gigliato visto che gioca numerosi palloni nelle prime fasi di impostazione.

Biraghi 5,5 – In una partita in cui la squadra inserisce la trazione offensiva dopo la mezzora, risulta poco preciso e pronto quando deve sfruttare gli spiragli nel fortino innalzato dai Grifoni.

Badelj 6 – Protegge la retroguardia dalle azioni avversarie ed è sempre il primo a far ripartire la squadra. Svolge un compito delicato con la tranquillità di un veterano.

Veretout 6,5 – Trova spesso dei suggerimenti importanti per l’economia del gioco della Viola e in diverse occasioni tenta di rendersi pericoloso con dei tiri dalla distanza. Muscoli e geometrie al servizio di Pioli.

Benassi 6 – Fondamentale per due principali motivi: l’occupazione intelligente dei mezzi spazi e gli inserimenti in area avversaria. Peccato che non riesca a cogliere le occasioni a sua disposizione, altrimenti sarebbe stata una prestazione degna di nota.

Chiesa 6,5 – Abnegazione e talento sono i suoi tratti distintivi. Tenta molte accelerazioni nel tentativo di sconvolgere gli equilibri del trio difensivo avversario, infatti le occasioni più importanti nascono dalle sue giocate e dalle sue intuizioni. Insostituibile.

Simeone 5 – Viene stretto da una gabbia di maglie rossoblu e fatica a reggere la pressione imposta dalle marcature. Quando si libera trova occasioni importanti e le spreca. La prima partita da ex è da dimenticare.

Thereau 5,5 – Tanto lavoro sporco spalle alla porta, poche occasioni e pochi spazi a disposizione per poter incidere sul match. Esce nella ripresa per lasciare spazio a Eysseric.

Babacar 6 – Al suo ingresso, nonostante prosegua l’assalto dei padroni di casa, non entra in partita.

Eysseric 5,5 – Rileva Thereau e tenta di scombussolare l’ordine della squadra di Ballardini, senza riuscirci.

PAGELLE GENOA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Genoa

Perin 6 – Nel primo tempo le occasioni create dalla Fiorentina non necessitano di suoi interventi per serrare la porta. Il primo intervento lo compie su Chiesa nella ripresa, nell’assalto generale della Fiorentina si fa trovare sempre pronto.

Izzo 6 – Nel confronto diretto con Thereau non demerita, rimane accorto e, rispetto al solito, non azzarda uscite alte per mantenere gli equilibri della squadra.

Spolli 6,5 – Sorveglia l’area e stringe le marcature solo quando necessario. Esce a fine primo tempo colpito da problemi fisici.

Zukanovic 5,5 – Chiesa lo mette in difficoltà quando lo sfida in velocità e lo contiene a stento. La partita termina a reti inviolate, ma qualche spauracchio oggi l’ha vissuto.

Rosi 6 – Prestazione senza infamia e senza lode. Dalle sue parti nascono poche occasioni e, allo stesso tempo, non crea nulla di eclatante quando si propone in fase offensiva.

Veloso 5 – Impreciso e sconnesso dalla manovra. Poco utile alla causa dei suoi in entrambe le fasi.

Bertolacci 6,5 – Tenta di inibire la costruzione bassa degli uomini di Pioli imponendosi con un pressing costante. Nella ritirata generale, recupera molti palloni e corre instancabilmente.

Brlek 6 – Secondo match da titolare, appare ruvido e grezzo quando tenta di recuperare palloni, ma mette in mostra delle buone doti balistiche. Esce nell’ultimo quarto d’ora del match per necessità tattiche.

Migliore 6 – Prende il posto di Laxalt nella corsia di sinistra. Non affonda praticamente mai, ma copre e chiude nei momenti giusti.

Taarabt 6 – Nei primi trenta minuti é incontenibile, si sposta di corsia in corsia, cercando di seminare i difensori gigliati. La squadra nello sviluppo della partita si chiude e rimane ad assistere con i compagni ai tentativi di assalto dei gigliati.

Pandev 5 – Poco coinvolto nella manovra, fatica a nascondere il pallone dagli avversari e non riesce ad aiutare la squadra a risalire il campo. Assente.

Rossettini 6 – Si stanzia come Spolli nel centro dell’area e cerca di respingere le iniziative dei padroni di casa.

Lapadula 6 – Al suo ingresso non incide per il semplice fatto che la squadra si chiude ermeticamente in difesa.

Omeonga s.v

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy