Pagelle Crotone – Torino 0-2: Il Gallo canta due volte

I granata vincono in trasferta a Crotone grazie alla doppietta del solito Belotti negli ultimi dieci minuti.

di Voti Fantamagazine

Al Crotone non riesce di matare il Toro. Ai calabresi non bastano 75 miniti di ottimo livello durante i quali i granata tengono in mano il pallino del gioco in maniera sterile con le migliori occasioni che sono invece di marca calabrese. Il Torino tuttavia viene salvato dal suo bomber, il gallo Belotti, che si conferma in grande condizione e si candida come uno dei possibili capocannonieri stagionali segnando 2 gol di cui il primo in fuorigioco non segnalato dal guardialinee.
Gli episodi condannano i calabresi che tuttavia si confermano in crescita, appaiono tutta un’altra squadra rispetto a qualche settimana fa e che se fossero usciti da questa sfida con un punto guadagnato non avrebbero assolutamente rubato nulla.

PAGELLE FANTAMAGAZINE CROTONE

Cordaz 6 – Premiato poco prima della partita come miglior portiere della scorsa Serie B viene poco impegnato da uno degli attacchi migliori del nostro campionato. Incolpevole sui gol di Belotti.

Rosi 6,5 – Un pendolo sulla fascia destra. Anche se non è un terzino puro non si limita a farsi vedere in fase offensiva, ma ben si comporta anche in quella difensiva dove ha a che fare con clienti difficili come Ljajic.

Ferrari 6,5 – Fermare Belotti & co prima della partite sembrava un’impresa titanica, ma a lui e ai compagni di difesa l’impresa riesce, anzi sarebbe riuscita se il guardialinee avesse fischiato il fuorigioco (millimetrico) di Belotti sul suo primo gol.

Ceccherini 6,5 – Anche per lui una prestazione molto positiva, come per Ferrari.

Mesbah 6 – Concentrato in fase difensiva dove annulla Iago Falque non in perfette condizioni, ma nullo in quella offensiva.

Rhoden 5,5 – Circa 60 minuti sufficienti, ma dopo l’ora di gioco cala vistosamente e Nicola lo sostituisce dopo il vantaggio di Belotti per far entrare Stoian e rendere il Crotone più offensivo.

Barberis 6 – Molto bravo nel limitare il centrocampo del Torino, contribuendo a rendere sterile il possesso palla dei granata, almeno fino all’episodio del primo gol di Belotti.

Capezzi 5,5 – Contribuisce con Barberis e Rhoden a limitare il qualitativo centrocampo granata, ma da lui ci si aspetta molto di più in fase di impostazione.

Palladino 7 – Il migliore dei calabresi. Questo ragazzino di 32 anni non solo è l’uomo più pericoloso in fase offensiva, ma corre e lotta anche in quella difensiva come mai lo si è visto fare in carriera, neanche agli esordi.

Trotta 5 – Il peggiore dei calabresi. Non solo lo si vede pochissimo, quasi per niente, ma nel primo tempo, neanche fisse un difensore del Torino, toglie un pallone dalla testa di Falcinelli e incorna sopra la traversa.

Falcinelli 5,5 – Meglio del compagno di reparto rispetto al quale corre, lotta e cerca di farsi vedere, anche se i risultati sono modesti.

Simy 5 – Il lungagnone nigeriano viene buttato nella mischia da Nicola nel secondo tempo per difendere sulle palle alte in fase difensiva e spizzare la palla e far salire la squadra in quella offensiva, ma ad eccezione di una quasi occasione di testa dove, nonostante i suoi 191 cm, viene anticipato dai difensori granata, non lo si vede per nulla.

Stoian sv

Crisetig sv

PAGELLE FANTAMAGAZINE TORINO

Hart 7 – Viene sollecitato più del dovuto ma risponde presente in più di un’occasione rimendiando anche ai propri sbagli (vedi il disimpegno horror al 30′). Salva la propria porta con una prodezza in pieno recupero.
Zappacosta 6,5 – Attacca gli spazi in continuazione e dalla sua parte raramente si passa. Dispensa cross in area con continuità.
Rossettini 6,5 – Rischia sul finale di primo tempo su Trotta ma nel complesso offre una prestazione attenta nonostante gli attacchi avversari arrivino copiosi ed insistenti.
Castan 6,5 – Come Rossettini fa buona guardia ad un Crotone che oggi sembrava indemoniato.
Moretti 5,5 – Non è il suo ruolo e si vede. Soffre incredibilmetnte l’offensività di Rosi dal suo lato e davanti si vede pochissimo.
Benassi 6,5 – Offre una prestazione di quantità recuperando palloni ed impedendo, per quanto possibile, le ripartenze del Crotone. In avanti si vede poco ma a centrocampo è indispensabile.
Valdifiori 6 – E’ stretto nella morsa di Capezzi e Barberis e per questo non riesce ad impostare come vorrebbe. Spesso è costretto ad arretrare sulla linea di difesa per ricevere il pallone.
Baselli 6 – Nel primo tempo si inserisce in area avversaria in continuazione ma non riesce a rendersi pericoloso. Nel secondo si vede meno in area prediligendo la quantità.
Iago Falque 5,5 – Sia lui che Ljajic arretrano tantissimo per aiutare la manovra granata. Inevitabilmente ne risente dal punto di vista offensivo dove si vede poco.
Belotti 7 – Come sempre corre e lotta ma il Crotone gli costruisce attorno una gabbia dalla quale è difficile scappare costringendolo ad arretrare troppo il proprio raggio d’azione. Gli bastano gli ultimi 10 minuti per raddrizzare la partita.
Ljajic 6 – Come Iago spesso lo si vede a centrocampo a manovrare le azioni. Ogni tanto fa capitolino al limite dell’area ma non riesce ad essere incisivo nè per sè nè per i compagni fino all’85’ quando offre un meraviglioso filtrante a Belotti.
Martinez 5,5 – Subentra a Iago per dare più vivacità alla manovra e si posiziona accanto a Belotti in un 4312. Per essere veloce lo è ma i palloni giocati si contano sulle dita di una mano.
Obi 6 – Entra per dare più muscoli al centrocampo e fa quello che gli viene richiesto: dà sostegno e recupera palloni.
Boyè 6,5 – Mihajlovic si gioca il tutto per tutto e con il suo ingresso cambia di nuovo il modulo in un 4231 alla ricerca disperata della vittoria. Propizia il gol del raddoppio grazie ad una bell’azione personale.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy