Pagelle Chievo – Udinese 0-2: De Paul e Lasagna protagonisti, Cacciatore spento – Voti Fantacalcio

Pagelle Chievo – Udinese 0-2: De Paul e Lasagna protagonisti, Cacciatore spento – Voti Fantacalcio

Colpaccio esterno dei friulani in chiave salvezza: De Paul e Lasagna affossano i clivensi con un micidiale uno-due, facendo rimanere gli uomini di D’Anna a -1 in classifica.

di Voti Fantamagazine

L’Udinese dimostra essere più affamata e conquista 3 ottimi punti sul campo di un Chievo che gioca bene, ma è troppo distratto e poco cattivo. Il 2 a 0 è forse un risultato troppo pesante per i clivensi che hanno peccano in cinismo, anche per merito del portiere avversario.

PAGELLE CHIEVO

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Chievo

Sorrentino 6,5 – Bella parata nel primo tempo su Pussetto, sempre attento e sempre solida sicurezza, ottimo anche su Lasagna per ben due volte nella ripresa. Non può nulla sul bel gol di De Paul e sul contropiede finale. Senza di lui il passivo sarebbe potuto essere più grave

Barba 6 – Duttile in questo suo nuovo ruolo da terzino, non sfigura e svolge sempre i compiti prettamente difensivi assegnativi da D’Anna, una sola svista quando si perde Pussetto su un traversone dal lato opposto, ma per il resto risponde sempre presente con caparbietà e dedizione. Scolastico

Bani 6 – Tiene Botta in una giornata di moderato lavoro per lui. Ottima spalla silenziosa di Tomovic, esce al 66’ per un infortunio muscolare. Gregario.

Tomovic 5,5 – Amministra sapientemente Teodorczyk, non che ci volesse molto eh, però non soffre mai ed è sempre attento, anche perché è ben coadiuvato dal compagno di reparto quando tenta l’anticipo a centrocampo. Troppi affanni invece quando subentra Lasagna e comincia a ballare gravemente.

Cacciatore 5,5 – Al rientro oggi e si nota. Poco ispirato, si perde spesso Samir ed è in vistoso ritardo su un bel tiro di Fofana che si stampa sulla traversa. Propositivo in avanti, ma senza mai pungere realmente. Rimandato.

Rigoni 5 – Tanto mestiere, tante botte, ma poca concretezza. In vistoso ritardo sull’unica occasione dell’Udinese che porta alla traversa di Fofana. Liscio clamoroso su una palla deliziosa messagli sul piede da Giaccherini. Potrebbe rifarsi con un bel colpo di testa sul finale, ma Scuffet gli nega la gioia del gol.

Radovanovic 5,5 – Si abbassa sempre, detta il passaggio e aiuta i difensori meno tecnici di lui a fa ripartire l’azione, non rifiuta il tiro se sfidato, ma è poco preciso, unica pecca grave il troppo spazio a De Paul nell’occasione del gol

Obi 5,5 – Partita di sacrificio dell’ex Torino, motorino instancabile del centrocampo clivense mette legna e aiuta sempre i compagni, si fa superare però troppe volte in maniera ingenua da De Paul il quale crea sempre la superiorità numerica.

Birsa 6 – Parte largo a destra, ma si accentra spesso in posizione arretrata rispetto alle punte, le azioni pericolose passano tutte da lui che è molto attivo, molto insidioso su tutti i calci piazzati, ma poco fortunato

Giaccherini 6 – Sonnecchia nella posizione di seconda punta per circa 35’ e non la vede manco una volta. Non appena arretra un pò il baricentro crea le occasioni pericolose per la sua squadra, ma è poco poco lucido, cerca il coniglio dal cilindro con un gran tiro al 90’ inoltrato, ma Scuffet compie un miracolo.

Stepinski 6 – Gran lavoro del polacco, corre sempre nel modo giusto sia avanti che dietro. Lavora un sacco di palloni utili a far salire la squadra, si disimpegna spalle alla porta in preziosissime sponde, qualche bel colpo di testa, però non fa quello che un attaccante dovrebbe fare: trovare il gol.

Rossettini 5,5 – Entra al 66’ in sostituzione del compagno infortunato, rischia il gol su un corner offensivo, ma da quando entra lui, forse perche è coinciso con l’ingresso di Lasagna, la difesa balla di più. Si immola su un tiro a botta sicuro di Fofana.

Leris 6 – 17 minuti per il francesino che sostituisce Birsa, fa notare subito il suo discreto piedino per un assist al bacio sulla testa di Stepinski.

Pellissier s.v.

Pagelle a cura di Giorgio Giordano

PAGELLE UDINESE

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Udinese

Scuffet 7 – Il primo tempo è condizionato da qualche imprecisione specie sulle palle alte, forse dettata dal sole contro. Il secondo tempo sale in cattedra murando tutti i tentativi avversari.

Larsen 6 – Mai in serio affanno, presidia ben la sua fascia di competenza.

Troost – Ekong 6 – Lui ed il suo collega oggi hanno concesso più di qualcosina e sia per fortuna che per bravura del portiere non si è preso gol.

Nuytinck 6 – Anche per lui vale quanto detto per Ekong, avessero giocato così contro il Torino difficilmente avrebbero potuto mantenere il pari.

Samir 6,5 – Oggi si fa vedere più in proiezione offensiva che in quella difensiva, mette in mezzo un paio di cross molto interessanti.

Behrami 5,5 – Il giallo era evitabile, soprattutto per uno con la sua esperienza. Una piccola macchia su una prestazione positiva.

Mandragora 6 – Oramai abbiamo imparato a capire il suo ruolo nella squadra. Non è uno che attira troppo l’attenzione, ma quando c’è da coprire una zona di campo oppure dettare i tempi di un passaggio lui c’è sempre.

Pussetto 6 – Meno appariscente che nella gara contro il Torino, riesce lo stesso a rendersi protagonista in un paio di occasioni. È lui che serve Fofana nell’azione che porta l’ivoriano a centrare la traversa.

Fofana 6,5 – Solamente la traversa prima e Rossettini poi si mettono tra lui ed il gol. Preziosissimo in entrambe le fasi.

De Paul 7,5 – Se lo scorso anno segnava solo su rigore questa stagione sembra aver preso gusto a segnare da fuori. 4 gol in 5 partite per l’argentino, l’arma non tanto segreta di Velazquez. Come se non bastasse serve l’assist a Lasagna.

Teodorczyk 5 – Primo tempo da fantasma, sempre in ritardo e goffo con la palla tra i piedi. Nel secondo ha due occasioni ravvicinate che però non riesce a trasformare. Esordio dal 1′ tutt’altro che positivo.

Machis 5,5 – Il suo ingresso non cambia sostanzialmente l’inerzia della gara. Sembra che Pussetto l’abbia quasi definitivamente sorpassato.

Lasagna 6,5 – Finalmente KL15, non può sbagliare il perfetto suggerimento di De Paul. In precedenza da una infilata centrale era nata la prima rete bianconera.

Barak s.v.
Pagelle a cura di Mauro Miani

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy