Pagelle Chievo – Atalanta 1-1: Gomez nel finale risponde a Bastien! – Voti Fantacalcio

Un buon pareggio tra due squadre che hanno cercato i 3 punti dall’inizio alla fine dell’incontro. Pareggio alla fine giusto.

di Voti Fantamagazine

Nel posticipo delle ore 18, il Chievo conferma di essere una squadra difficile da battere, soprattutto sul proprio campo. Il primo quarto d’ora di partita è un dominio atalantino, ma poi la partita si sblocca a livello di intensità e le squadre si affrontano a viso aperto con azioni offensive da una parte e dall’altra. Nel secondo tempo stesso copione, con i clivensi bravi nelle ripartenze. Pareggio tutto sommato giusto per due squadre apparse davvero in forma.

PAGELLE CHIEVO

Redazione voti Fantamagazine: Le pagelle Chievo

Sorrentino 6.5 – Nel primo tempo il Var lo grazia sul gol di Ilicic, ma è altrettanto decisivo in almeno un paio di circostanze, sia nella prima che nella seconda frazione.

Cacciatore 6 – A differenza delle prime giornate, spinge con molta più convinzione e in fase di non possesso difende con sicurezza.

Cesar 6 – Un muro di cemento. Affronta con decisione e cattiveria tutti gli uomini offensivi atalantini.

Tomovic 6 – Lontano parente del giocatore visto nelle prime due giornate con la casacca della Fiorentina. Si inserisce perfettamente nella solida e rodata difesa clivense, e nel secondo tempo si sacrifica addirittura nel ruolo di terzino sinistro. Sarebbe stata una partita perfetta, con un voto più alto se solo non avesse commesso il fallo da rigore su Orsolini.

Gobbi 6 – Buona gara del terzino gialloblù che spinge e difende con la stessa concentrazione. Dopo 10 minuti del secondo tempo è però costretto ad abbandonare il campo per un probabile infortunio muscolare.

Hetemaj 6.5 – Tanta quantità per il centrocampista finlandese, che nel primo tempo si concede anche un paio di inserimenti e un tiro da fuori area.

Radovanovic 6 – Davanti alla difesa è utilissimo, sia in fase di non possesso che in fase di impostazione. Sempre ordinato e poche sbavature.

Bastien 6.5 – Il giovane centrocampista belga, dopo un primo tempo un po’ timido, si riscatta con un bellissimo gol da fuori area. Abbina corsa e qualità ed è un giocatore che può crescere ancora tanto.

Castro 6.5 – Gioca nel ruolo di trequartista e fa da collante tra i due reparti. Nel primo tempo, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, sfiora il gol, ma come sempre è uno dei migliori in campo.

Birsa 6 – Ha il compito di affiancare Inglese nel ruolo di seconda punta, ma tende spesso ad arretrare la sua posizione, lasciando spesso il compagno di reparto a tu per tu con i tre difensori nerazzurri.

Inglese 6 – Partita di sacrificio per l’attaccante del Chievo che spesso è volentieri si trova a lottare da solo con i difensori bergamaschi. Pochissime conclusioni verso la porta per una partita più di quantità che di qualità.

Gamberini 6 – Entra ad inizio ripresa e si posiziona al centro della difesa con la stessa determinazione dei compagni.

Depaoli Sv

Pucciarelli Sv

Pagelle a cura di Matteo Previderio

PAGELLE ATALANTA

Redazione voti Fantamagazine: Le pagelle Atalanta

Gollini 6 – Gara ordinata e senza particolari sbavature per l’ex portiere dell’Hellas, incolpevole sul gol di Bastien ma provvidenziale nell’intervento su Pucciarelli salvando un potenziale 2-0.

Masiello 6,5 – Altra gara da leader per il capitano odierno della Dea. Guida in maniera ottima la linea difensiva dei suoi, spesso pericoloso nell’area avversaria. Due volte al tiro, ma sempre murato dalla difesa clivense.

Palomino 6 – Sta scalando gerarchie nelle scelte di Gasperini, e in campo offre sempre prestazioni all’altezza. Non eccelle in nulla, ma la sua è una prova sufficiente in linea alla partita giocata dal resto del reparto.

Caldara 6,5 – Prestazione sufficiente anche per il 13 nerazzurro, protagonista di diversi interventi in uscita che hanno neutralizzato le giocate di Inglese prima e Birsa poi; attento e concentrato nell’uno contro uno in diverse occasioni. Personalità da vendere.

Hateboer 6 – Apporto sufficiente alla manovra offensiva, abbastanza presente in fase di spinta ma molto accorto in quella di ripiegamento. Arriva spesso al tiro, davanti a sè – però – una fase difensiva invidiabile.

Kurtic 5,5 – Abbastanza distratto e poco ordinato, gestisce male il pallone e non dà fluidità alla manovra d’attacco dei suoi.

Freuler 5,5 – Paga un leggero calo di condizione fisica, gioca una gara piuttosto ordinata senza – però – mai eccedere in giocate di qualità. A centrocampo soffre tanto la fisicità di Radovanovic che l’ha spesso “disturbato”; nella mezz’ora finale lascia il posto a Cristante. Sicuramente partita da rivedere.

De Roon 6 – Ottimo in cabina di regina e in fase di intercetto; protagonista di due tiri in porta molto pericolosi, neutralizzati da un ottimo Sorrentino. Conferma la crescita già vista contro l’Everton.

Castagne 6,5 – Buona partita per il centrocampista atalantino, tanta spinta e diverse iniziative personali che hanno messo in difficoltà Cacciatore, suo avversario diretto. Nel complesso dà anche una grande mano anche in fase di non possesso, con il puntuale ripiegamento difensivo che compone la difesa a cinque. Si ritaglierà il giusto spazio nel corso della stagione. Ultimo quarto d’ora viene sostituito da Orsolini.

Ilicic 6,5 – Prima dell’ingresso di Gomez era sicuramente l’uomo più pericoloso dell’attacco atalantino; il Var annulla il suo cinquantesimo gol in A, giustamente, in quanto in posizione di fuori gioco. Ma in generale è un’ottima prova, confermandosi valida alternativa tattica per Gasperini.

Petagna 6 – Prova sufficiente che arriva dopo la super prestazione in Europa League; tanta lotta con i centrali clivensi, e diversi duelli vinti. Protagonista nel primo episodio di intervento del VAR, con un recupero di palla irregolare e puntualmente segnalato. Non trova mai la via del tiro, a inizio ripresa viene sostituito da Gomez.

Gomez 6,5 – Primo gol in campionato per il Papu che, su calcio di rigore assegnato dal Var per fallo di Tomovic su Orsolini, pareggia una partita che il Chievo stava amministrando e gestendo bene. Al di là della rete, il suo ingresso in campo alza il livello tecnico dell’Atalanta.

Cristante 6 – Entra per dare maggiore densità al centrocampo e creare maggiori pericoli in area avversaria.

Orsolini 6 – Esordio in A per l’ex Ascoli, incide pochissimo nella gara ma ha il merito di procurarsi il rigore che poi sarà trasformato dal Papu.

Pagelle a cura di Antonio Capizzi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy