voti fantacalcio

Pagelle Cagliari – Inter 1-2: Lautaro&Lukaku stendono i rossoblu! – Voti Fantacalcio

Un Cagliari agguerrito è costretto ad arrendersi davanti ad un'Inter spenta, ma cinica.

Voti Fantamagazine

Splendida cornice di pubblico alla Sardegna Arena per una sfida carica di aspettative. Il Cagliari di Maran ospita la sorprendente Inter di Conte, la quale cerca conferme dopo l’ottima prova della prima di campionato contro un Cagliari a caccia di riscatto dopo la sconfitta contro il Brescia del suo ex presidente Cellino. Il primo tempo non regala emozioni, il protagonista in negativo è Cerri: prima non contrasta efficacemente il toro Martinez che insacca per l’1-0, poi sbaglia clamorosamente il gol del pari. Nel secondo tempo ci pensa Joao Pedro a raddrizzare subito il match, con un colpo di testa da posizione ravvicinata, su cui Handanovic non può nulla. Al 70’ Lukaku porta in vantaggio i nerazzurri su rigore, su azione spettacolare di Sensi, il migliore dell’Inter ed in campo. L’Inter si conferma nel risultato ma non nel gioco, merito soprattutto di un Cagliari tosto e ben organizzato.

PAGELLE CAGLIARI

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Cagliari

Olsen 6 – Non viene quasi mai impegnato. Non può nulla sul vantaggio di Lautaro Martinez né sul rigore calciato da Lukaku. Sul finale respinge un tiro insidioso di Politano.

Pisacane 5,5 – Controlla efficacemente Asamoah, il quale non lo mette mai in difficoltà. Prestazione sufficiente fino a quando non provoca il rigore che permette a Lukaku di portare in vantaggio l’Inter, facendosi anche ammonire. Viene sacrificato da Maran per Castro.

Ceppitelli 6 – Il capitano guida la difesa impeccabilmente, anche se l’attacco dell’Inter oggi non si rende mai pericoloso. Ammonito per proteste al 67’, nel recupero recupera e contrasta eccellentemente Politano solo davanti al portiere.

Klavan 6 – Lukaku è imponente, ma l’esperienza lo aiuta nel contrastarlo efficacemente.

Pellegrini 6,5 – Inizio positivo per il terzino di proprietà della Juventus, che regge il confronto fisico anche con Lukaku. Sembra non stancarsi mai, passano i minuti e lui rimane uno dei più propositivi.

Nández 6 – Da una mano a Pisacane sulla destra, soffre la rapidità di Asamoah che però non si fa quasi mai vedere. Il cross per il pareggio di Joao Pedro è un capolavoro di grinta e tecnica. Come terzino non è il massimo e nel finale si perde Lukaku che, solo davanti ad Olsen, tira incomprensibilmente fuori. Ancora da registrare nei contrasti: prima concede una punizione dal limite che Sensi calcia sulla traversa e poi si fa ammonire per un’entrata decisa su Politano al minuto 87.

Rog 6,5 – Tosto, la garra che mette il suo compagno uruguaiano la mette in campo anche lui. Al momento uno dei migliori della compagine sarda in questo difficile inizio di campionato.

Naingollan 6,5 – Calmo, sereno, ordinato e provvidenziale. Maran lo conferma davanti alla difesa e le caratteristiche che il panorama calcistico gli riconosce da sempre risplendono. Viene ammonito al 60’ ed all’85’ esce stremato, facendo posto a Cigarini.

Ioniță 6,5 – Solita partita di grande corsa e sacrificio a tutto campo. Recupera tanti palloni, molti veramente importanti nell’economia del gioco del Cagliari. Ammonito per proteste al 70’, in occasione del calcio di rigore assegnato all’Inter.

Joao Pedro 7 – è il regista offensivo del Cagliari, la dicotomia con Nainggolan è l’arma in più dei rossoblù, che si concretizza quando il brasiliano decide di dare la spinta all’attacco della sua squadra, arrivando al gol del pareggio dopo appena 5’ del secondo tempo.

Cerri 4,5 – In netta difficoltà, sbaglia tanti passaggi e perde il confronto nel suo fondamentale migliore, permettendo all’Inter di passare in vantaggio con un colpo di testa di Lautaro Martinez. Sbaglia il gol del pareggio ed è forse in quel momento che Maran decide di rischiare inserendo il nuovo acquisto Simeone.

Simeone 5,5 – Si vede poco, ma l’esordio del cholito conferma la grinta che lo contraddistingue.

Castro 6 – Entra al 74’ per Pisacane, nell’idea di Maran per tentare il tutto per tutto e cercare il gol del pareggio, ma non incide.

Cigarini SV

A cura di Claudio Podda

PAGELLE INTER

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Inter

Handanovic 6 - Partita non molto impegantiva per il portiere nerazzurro che, nonostante il gol subito su cui non ha colpe, non si vede mai messo in difficoltà.

D'Ambrosio 5.5 - Durante tutto il match fa il suo coprendo bene gli spazi, ma in occasione del gol è troppo lezioso su Joao Pedro e se lo perde.

Ranocchia 6.5 - Non è De Vrij, ma non ne sta facendo sentire la mancanza finora. Su di lui, Cerri nel primo tempo e Simeone nel secondo tempo, non riesce a respirare.

Skriniar 6.5 - Il vero leader silenzioso di questa difesa è lui. Gioca d'anticipo come nessuno e annichilisce Joao Pedro in più di un'occasione.

Candreva 6 - La fisicità del Cagliari lo mette in difficoltà e non sempre le sue cavalcate sulla fascia arrivano fino in fondo, ma quando arriva il cross sono pericoli.

Vecino 6 - La sfida è piuttosto impegnativa sul piano fisico, ma l'uruguagio regge bene il colpo e riesce a tenere in ordine il centrocampo nerazzurro.

Brozovic 5.5 - L'ex compagno di squadra gli complica non poco la partita e gli costa anche un cartellino giallo nel primo tempo e alla fine si addormenta su Nandez che pesca Joao Pedro in mezzo all'area.

Sensi 7 - Più passano i minuti, più si alza il livello delle sue giocate. Quella che regala all'Inter il rigore del 2-1 si candida a diventare una delle più belle giocate della stagione.

Asamoah 6 - Nel primo tempo è sempre pericoloso sulla fascia con i suoi affondi. Nel secondo tempo va parecchio in sofferenza e spinge meno.

Martinez 7 - Il migliore in campo nell'Inter fino a quando non viene fuori Sensi. Gioca novanta minuti come se fossero i più importanti della sua carriera e insegue qualunque pallone. Il gol è fortuito, ma, per quanto fatto in tutto il match, è meritato.

Lukaku 6 - Corre tantissimo, si sbatte ancor di più, ma i palloni giocabili non sono molti e per buona parte della gara sembra fuori dai giochi. Dal dischetto, però, è bravo a farsi trovare pronto e a realizzare il gol del secondo vantaggio nerazzurro e da quel momento in poi torna ad essere il Lukaku visto la settimana scorsa.

Barella 6 - Fra gli applausi dell'ingresso ed i fischi ad ogni possesso non è facile giocare, eppure riporta freschezza e nuove energie al centrocampo interista.

Politano 6.5 - Entra anche oggi dalla panchina e anche oggi va vicinissimo al gol. Ha fame e voglia di dimostrare quanto vale.

Godin SV

A cura di Giovanni Sichel

tutte le notizie di