Pagelle Bologna – Pescara 3 – 1: Destro, doppietta, e Di Francesco per i tre punti dei felsinei! – Voti fantacalcio

Inutile il gol del Pescara siglato da Bahebeck

di Voti Fantamagazine

Missione compiuta per il Bologna, che torna alla vittoria contro un Pescara incapace di offrire qualsiasi tipo di resistenza e già retrocesso in Serie B. Un po’ di motivazione potrebbe nascere dalla voglia di festeggiare i 70 anni del mister, ma la torta è amara per il boemo e per i biancazzurri i cui colori saranno comunque presenti l’anno prossimo nella massima categoria, difesi dalla SPAL neopromossa.

PAGELLE BOLOGNA

Redazione voti Fantamagazine: Le pagelle Bologna

Mirante 6 – Giornata tutto sommato tranquilla, sul gol da due passi non può fare di più.

Mbaye 6 – Bene in marcatura, oggi fa vedere qualcosa di buono anche in fase offensiva, ma senza esagerare.

Maietta 5,5 – In una partita come quella di oggi, dove sostanzialmente gli avversari regalavano il pallone alla difesa, non è ammissibile vedere un errore di marcatura come quello su Bahebeck che porta al gol.

Helander 6 – Anche lui ha una parte di colpa sul gol del Pescara, ma per il resto è reattivo.

Torosidis 5,5 – Sulla punizione del Pescara battuta in velocità si fa fregare da Mitrita con facilità estrema. Timido in fase offensiva, ma da una sua conclusione deviata nasce il raddoppio.

Taider 6,5 – Bene oggi, lavora da regista vero e compie chiusure importanti, supportando costantemente gli attaccanti che lo premiano mandandolo spesso al tiro.

Donsah 6 – Molto bene oggi, lavora nell’ombra fermando puntualmente le (poche) ripartenze pescaresi e servendo velocemente palla ad i compagni meglio dotati tecnicamente.

Di Francesco 7 – Voglioso di riprendere da dove aveva lasciato prima dell’infortunio e con un modulo capace di esaltare le sue qualità, prova sempre a mettere in difficoltà la retroguardia abruzzese riuscendoci spesso. Bravissimo nell’assit per Destro sul primo gol e nella deviazione volante che gli consete di trovare il quarto gol in campionato.

Verdi 6,5 – Classe e sacrificio, una combinazione rara per un calciatore: questo è Verdi. Dá sempre una mano in difesa ed è il più pericoloso con la palla tra i piedi quando si tratta di impostare.

Krejci 6 – Solita corsa su tutta la fascia e tanti duelli vinti nell’uno contro uno. Dá il la all’azione del gol di Di Francesco.

Destro 7,5 – Gli avevamo chiesto la doppietta e lui ci ha fatti felici! Due gol importanti che gli consentono di arrivare per la terza volta in carriera in doppia cifra di gol.

Pulgar 6 – Subentra al posto di Dosah in una partita che non ha più nulla da dire.

Krafth 6 – Si fa preferire a Mbaye in fase di spinta, bravo a non perdere mai la posizione nel confronto con Caprari.

Okwonkwo 6,5 – Altri 20 minuti concessi da Donadoni, questa volta ben sfruttati dal nigeriano che confeziona anche l’assist del 3-1.

PAGELLE PESCARA

Redazione voti Fantamagazine: Le pagelle Pescara

Fiorillo 4,5 – Il primo gol degli ospiti é tutto (de)merito suo: in una partita fino a quel momento tranquilla, riesce a sbagliare l’appoggio per Biraghi e subito dopo l’uscita nel tentativo di anticipare Destro. Nel mezzo deve compiere un solo intervento su Di Francesco.

Zampano 5 – Parte bene sfruttando la sua solita spinta, poi cala sempre più fin quasi a sparire dal match.

Fornasier 4,5 – Ci prova in tutti i modi a dare una mano al Bologna e spesso ci riesce. Malissimo in fase di impostazione. Se il Pescara è la difesa più bucata della Serie A un motivo ci sarà.

Bovo 5 – Un po’ meglio del compagno di reparto, ma questo non vuol dire sia meritevole della sufficienza. Si becca anche un giallo che ne compromette la prestazione alla mezz’ora del primo tempo.

Biraghi 5,5 – Visto che dall’altra parte Zampano fa fatica ci prova lui ad inventare qualcosa; cerca con insistenza il cross nel primo tempo ma con poca fortuna.

Coulibaly 5 – Non si capisce esattamente perché Zeman lo faccia giocare: non chiude regolarmente sugli avverari, non domina sui palloni di testa ed è pressoché inutile in fase d’impostazione. Per fortuna viene sostituito da Milicevic.

Brugman 5 – Passaggi sbagliati a bizzeffe nel primo tempo, da regista della squadra si potrebbe dire che oggi dirige un B-movie di genere horror.

Memushaj 5,5 – Primo tempo su cui è meglio sorvolare…. Scatto d’orgoglio nel secondo ed anche una bella conclusione su cui Mirante deve superarsi ma poco altro.

Mitrita 5,5 – Almeno lui è reattivo nella punizione con cui serve l’assist per il gol di Bahebeck, ma poi gira a largo dell’area rossoblu.

Bahebeck 6,5 – L’unico tra gli ospiti a voler regalare un buon compleanno a mister Zeman. Oltre al gol, si rende pericoloso in un altro paio di circostanze.

Caprari 5 – La lampadina che dovrebbe illuminare il gioco d’attacco oggi produce una luce fioca, troppo fioca. Sfortunato nel secondo tempo quando una sua doppia conclusione viene rimpallata dai difensori avversari.

Milicevic 6 – Altro passo rispetto a Coulibaly, soprattutto quando si tratta di costruire l’azione palla al piede.

Muric 5 – Ci si accorge del suo ingresso in campo solo perché segnalato dalla lavagna luminosa del quarto uomo.

Gilardino 6 – Ci mette tutta l’esperienza e la voglia di cui dispone e per poco non trova il gol in un paio d’occasioni

Pagelle a cura di Matteo di Sabatino

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy