Pagelle Bologna – Atalanta 0-2: Masiello e Kurtic fanno continuare il sogno

La Dea sbanca il Dall’Ara e conquista la sesta vittoria consecutiva, un record per la squadra di Bergamo.

di Voti Fantamagazine

Finisce 0 a 2, con una vittoria degli orobici, il match al Dall’Ara tra Bologna e Atalanta, ad un anno dal 3 a 0 con cui Donadoni esordì proprio contro i bergamaschi, sulla panchina rossoblu. Netta, più nel gioco che nel risultato, la vittoria della squadra di Gasperini, che si conferma la più convincente tra quelle che ad inizio campionato partivano con ambizioni da metà classifica. Pressing asfissiante e intensità sono le armi con cui gli orobici disinnescano la vena offensiva rossoblu, pericolosi solo in occasione di una traversa colpita da Viviani su calcio piazzato.

PAGELLE FANTAMAGAZINE BOLOGNA

Mirante 5,5 – Senza colpe sul primo gol. Poco reattivo in occasione del secondo, ma il grosso della colpa ce l’hanno i suoi compagni in difesa. Quasi senza impegni nel resto della gara.

Torosidis 5 – Il Papu Gomez e Spinazzola passano dalla sua parte non incontrano ostacoli.

Gastaldello 6 – Non più nell’occhio del ciclone (negativo), come nelle ultime partite. Non commette errori gravi, ma nemmeno grandi prodezze. L’ammonizione indica che non ha ancora trovato la giusta misura in termini di affidabilità.

Maietta 5,5 – Soffre il cross ampio dalla sinistra sul secondo palo, a metà tra lui e Masina. Non è cosa da poco perché prima Conti spara incredibilmente alto, dopo 3 minuti, Masiello segna solo a due passi dalla linea di porta e dopo qualche altro minuto Kurtic mette fuori di pochissimo di testa. Il tutto nei primi venti minuti del primo tempo. Nel resto della gara ancora qualche difficoltà in copertura dovuta anche alle carenze di Masina, che gli costano l’ammonizione.

Masina 5 – Stesse colpe di Maietta in occasione del primo gol. Per lunghi tratti completamente assente nella fase difensiva tanto da far pensare ad una difesa a tre richiesta da Donadoni. Ma non è così e Maietta è costretto agli straordinari per coprire dalle sue parti.

Taider 6 – A volte finisce in mezzo al “torello” dei centrocampisti atalantini, ma lui rincorre comunque la palla ogni volta che entra nel suo raggio d’azione. Solo per questo merita la sufficienza.

Viviani 6 – Grande punizione sulla traversa. Nulla di brillante nel resto della sua partita in cui si limita a tessere trame inoffensive e che finisce prima dei 90 minuti.

Dzemaili 5,5 – Nel solito gioco di copertura e ripartenze è meno brillante del solito

Krejci 5 – Spostato sulla destra è molto meno efficace. Si vede poco in una gara in cui complessivamente tutta la squadra ha fatto poco.

Destro 5,5 – Anche se l’impegno è sempre tanto, questa volta si vede veramente poco per meritare la sufficienza.

Rizzo 6 – Uno dei più positivi dei suoi. Volitivo quando ha la palla tra i piedi, poco servito quando ce l’hanno i compagni. Esce nell’intervallo per un indurimento alla coscia destra.

Floccari 5 – Entra perché Rizzo si è infortunato, ma anche perché il Bologna ha bisogno di rimontare il gol con il quale sino a quel momento era in svantaggio. Invece si fa notare in negativo quando perde la marcatura di Kurtic, in occasione del 2 a 0 su calcio d’angolo.

Okwonkwo 6 – Ha poche responsabilità sul risultato negativo, perché entra a giochi già fatti.

Mounier – sv

PAGELLE FANTAMAGAZINE ATALANTA

Sportiello 6 – Con questa solidità difensiva Gasperi può permettersi di mettere chiunque tra i pali, anche perchè oggi ci ha pensato la traversa a fermare la conclusione più pericolosa. Con lui i prodotti del vivaio in campo salgono a 5, un bello spot per il calcio italiano.

Masiello 7 – Il più sicuro tra i tre dietro ed il più pericoloso di tutti in avanti. Con il suo terzo gol stagionale raggiunge Caldara nella classifica marcatori.

Caldara 6,5 – Bel duello contro Destro, riesce spesso ad anticiparlo in maniera pulita, in qualche occasione il bolognese gli sfugge ma senza creare grossi danni.

Zukanovic 6,5 – Porta a termine il suo lavoro senza commettere gravi errori. Nettamente cresciuto rispetto al difensore insicuro di inizio campionato.

Conti 6 – Rizzo lo costringe agli straordinari in difesa. Spinge abbastanza ma ci aveva abituato meglio. Poco preciso nella conclusione del primo tempo, a mezzo metro dalla linea.

Spinazzola 6,5 – Molto ispirato, specie nel primo tempo. Obbedisce agli ordini e ripiega dietro per dare una mano a Zukanovic.

Kessie 6 – Meno devastante del solito, fa il minimo, ed è comunque abbastanza per comandare a centrocampo.

Gagliardini 6,5 – Segue le due fasi con incredibile facilità, è però troppo irruente, ed il quinto giallo in campionato gli farà saltare la Juve.

Kurtic 7 – Un trequartista moderno: non sta fermo, cerca la posizione migliore, poca fantasia ma tanta concretezza. Capiamo perché Gasperini lo apprezzi così tanto.

Gomez 6,5 – L’unico solista nel coro gasperiano, ogni affondo è un brivido per il Bologna. Suoi gli assist per Masiello e Kurtic. Prova anche ad entrare nel tabellino dei marcatori, ma ci va solo vicino.

Petagna 7 – Basta solo lui per tenere l’Atalanta in attacco. Per il suo lavoro serve tanta forza fisica e di spirito, per fortuna ne ha entrambe in abbondanza. È uno dei segreti di questa squadra.

D’Alessandro 6 – Entra per tenere alta la pressione in attacco, ci riesce benissimo procurandosi un paio di punizioni che permettono di tenere la palla lontana.

Freuler sv

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy