Pagelle Atalanta – Spal 1-1: Rizzo risponde a Cristante – Voti Fantacalcio

Finisce in parità la sfida allo Stadio Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo, in vantaggio l’Atalanta con Cristante, la Spal raggiunge il pareggio nel secondo tempo con Rizzo.

di Voti Fantamagazine

L’Atalanta in campionato va a una velocità diversa rispetto all’Europa League, all’Atleti Azzurri d’Italia è 1-1 contro un’ottima Spal, che nonostante lo svantaggio ha avuto la capacità di rimanere in partita e trovare il pareggio grazie ad un gran gol di Rizzo, che ha risposto al destro al volo di Cristante. Punto d’oro, in chiave salvezza, per i ragazzi di Semplici.

PAGELLE ATALANTA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Atalanta

Berisha 7– Prestazione super del portiere albanese che tiene a galla i suoi, nettamente calati dopo l’espulsione di Freuler. Non può far nulla sul gol di Rizzo, ma è miracoloso su Mattiello prima – parata a mano aperta da posizione centrale – e Viviani dopo, che dai venti metri fa partire un destro preciso che viene deviato in angolo. Assoluto protagonista.

Palomino 6 – Primo tempo in assoluto controllo, ma nella ripresa va in confusione totale e subisce particolarmente la fisicità degli attaccanti della Spal. In area di rigore non tiene mai la marcatura su Paloschi.

Caldara 6 – Anche per lui partita dai due volti, nella ripresa prova a tenere alta la concentrazione ma le occasioni concesse sono sin troppe.

Toloi 6,5 – Prestazione d’altissimo livello per lui, secondo assist consecutivo e qualità nelle giocate che sale sempre di più. Bravissimo nell’occasione del gol di Cristante, provvidenziale nel finale su Antenucci.

Hateboer 6,5 – Ottima gara sulla fascia per lui, spinge tantissimo e va vicino al gol del vantaggio in due occasioni diverse. Non patisce la fatica, e su quella zona di campo domina.

Freuler 4,5 – Abbandona anzitempo il terreno di gioco per un bruttissimo fallo su Viviani, piede a martello e Chiffi – su suggerimento Var – decide di sanzionare l’intervento con il rosso diretto. Lo svizzero è comunque stato protagonista della partita, ma nella fase centrale della gara è stato abbastanza limitato dal forte pressing di Mora e Grassi.

De Roon 6 – Classica partita davanti la difesa, gestisce bene il palleggio finché la Spal non aumenta pressing e intensità. Nella ripresa cala.

Spinazzola 6 – Molto meno fluido rispetto al suo opposto (Hateboer) con pochissime discese sula fascia; si preoccupa principalmente di tenere la posizione e di dare copertura a Toloi. Non il miglior Spinazzola, ha bisogno di rifiatare.

Cristante 7 – Si fa perdonare l’errore dal dischetto di domenica scorsa, e realizza un gol fantastico. Bravo a inserirsi con i tempi giusti e coordinarsi ottimamente sulla sponda di Toloi; nel complesso gioca una partita di grande intensità, nonostante la fatica della gara europea. Giocatore assolutamente ritrovato.

Gomez A. 6,5 – In dubbio sino all’ultimo ma alla fine va in campo. Si danna l’anima per tutti i novantacinque minuti: corre, scatta, calcia. Tutto ciò non basta, diverse conclusioni verso la porta di Gomis, ma mai pericolose.

Petagna 6,5 – Consueta partita di lotta per l’attaccante scuola Milan che però non riesce a trovare la via del gol; una corretta chiamata di fuorigioco annulla la gioia della rete, lavora benissimo per la squadra con un lavoro di raccordo preziosissimo. Lascia il campo tra gli applausi dei suoi tifosi.

Kurtic 6 – Entra per dare respiro al centrocampo, si dedica prevalentemente a difendere.

Haas 6 – Esordio in A per il giovane centrocampista olandese; entra in una fase complicata della partita, fa il compitino.

Gosens 5,5 – Ingresso rivedibile, rileva Spinazzola, ma non ha mai la possibilità di avanzare e far gioco.

A cura di Antonio Capizzi

PAGELLE SPAL

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Spal

Gomis 6 – Tante le occasioni dei bergamaschi, ma quasi tutte fuori dallo specchio. Sul gol non ha particolari colpe.

Salamon 5,5 – Buona la fase d’impostazione, ma troppe scelte sbagliate in fase di copertura. Se lo score non è peggiore, il merito è solo dell’imprecisione dei bergamaschi.

Vicari 5,5 – Gioca per 38 minuti e bastano perché la Spal prenda gol. Esce per un problema al polpaccio.

Felipe 5,5 – Nonostante un buon secondo tempo, come per i compagni di reparto, il primo tempo fatto di indecisioni ed insicurezza pesa troppo e non si può cancellare.

Lazzari 6 – Partita complicata contro un cliente particolarmente ostico per il giovane esterno. Dopo un’iniziale difficoltà, anche con l’aiuto di Mattiello, riesce a prender meglio le misure e gioca una partita senza sbavature, ma principalmente di copertura.

Grassi 6 – Chiamato a sostituire Schiattarella, gioca tutto sommato una partita pulita. Un po’ timido nel primo tempo, nel secondo riesce ad incidere di più.

Viviani 6,5 – Imposta tanto con grande precisione, lotta su ogni pallone e cerca il gol in diverse occasioni. Solo una super parata di Berisha può rovinargli la festa.

Mora 6 – Tanto impegno e tanta corsa a centrocampo. A metà del primo tempo viene spostato sul lato opposto del campo per contenere Hateboer e Cristante, ma non ci riesce sempre bene. Esce per far posto a Rizzo.

Mattiello 6 – Sulla fascia sinistra copre bene, ma non spinge mai e questo permette all’Atalanta di respirare dal suo lato. Quando mister Semplici lo sposta a destra per dar manforte a Lazzari sul Papu fa decisamente meglio così come da centrale al posto di Vicari.

Paloschi 6,5 – Quando la partita sembrava ormai prendere una brutta piega, lui è l’unico lì davanti a lottare su ogni pallone. È in forma e si vede.

Antenucci 6,5 – Sonnecchia per quasi tutta la partita, poi, improvvisamente, la sveglia: serve Rizzo con un passaggio preciso che riapre la partita e stampa un pallone sul palo alla sinistra di Berisha che ammutolisce lo stadio.

Costa 6 – Entra per sostituire l’infortunato Vicari sul finire del primo tempo. Costretto a giocare una partita principalmente di copertura, non commette gravi errori e riesce a tenere banco. Dopo il pareggio tenta anche qualche galoppata.

Rizzo 7 – Entra al posto di uno stanco Mora e, come già successo contro l’Udinese, trova un gol bellissimo che riapre la partita. Fondamentale.

Schiavon 6 – Entra per dar manforte a centrocampo quando l’Atalanta cerca di riportarsi davanti: è uno sporco lavoro, ma lui lo fa bene.

A cura di Giovanni Sichel

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy