Le pagelle di Polonia – Portogallo 4-6 (d.c.r.), non basta Lewandowski ai polacchi, Quaresma fa sognare ancora i lusitani

Le pagelle di Polonia – Portogallo 4-6 (d.c.r.), non basta Lewandowski ai polacchi, Quaresma fa sognare ancora i lusitani

Lewandowski fa illudere la Polonia, ma il gol di Renato Sanches e la lotteria dei rigori premiano i portoghesi.

di Voti Fantamagazine

Il Portogallo prosegue la corsa ad Euro 2016 e si qualifica per le semifinali battendo la Polonia ai calci di rigore per 6-4.  I gol arrivano tutti nel primo tempo, dopo appena 2 minuti è la Polonia a portarsi in vantaggio con Lewandowski su assist di Grosicki. Il Portogallo trova il gol del pareggio con il giovane Renato Sanches abile a sfruttare una sponda di tacco di Nani. Alla lotteria dei rigori è decisivo l’errore di Kuba Blaszczykowski e Quaresma sigla il penalty che fa qualificare i lusitani.

PAGELLE FANTAMAGAZINE POLONIA

Fabianski 6 – Sicuro in un paio di interventi e nelle uscite, buona partita per il secondo portiere polacco. Non molto impegnato comunque perché il Portogallo tira poco in porta.

Piszczek 6,5 – Veramente un bell’europeo per il terzino del Borussia Dortmund. Molto propositivo in avanti, tiene bene la posizione contro uno scatenato Renato Sanches. Giocate intelligenti e sempre in aiuto ai compagni. Scende sulla sua fascia destra fino alla fine del secondo supplementare.

Glik 6,5 – Buono il suo primo tempo, nella ripresa il Portogallo attacca con più continuità e lui va un po’ in sofferenza. Partita comunque su buoni livelli per Kamil. Salva nel primo supplementare su Quaresma.

Pazdan 5,5 – Era in ballottaggio ad inizio europeo con Bartosz Salamon, ma la spunta per una maglia da titolare. Tecnicamente non è eccelso ma ha grande esperienza e si vede. Unico neo al 30° commette un fallo da rigore che solo l’arbitro non vede.

Jedrzejczik 6 – Discreta partita di questo esterno sinistro che sale con costanza per tutta la partita sempre in appoggio a Grosicki. Al 68° mette dentro un buon assist per Milik, all’80° salva su Ronaldo che stava andando in porta. Fa sempre le cose facili, e le fa bene.

Blaszczykowski 6,5 – Sugli esterni la Polonia gioca bene, anche lui si produce in una buona prestazione sia in fase di contenimento che in quella di spinta. Funziona bene la catena di destra con Piszczek, anche se raramente Kuba si rende pericoloso.

Krychowiak 6,5 – Metronomo di centrocampo, si abbassa spesso ad impostare l’azione. Indispensabile.

Macszynski 6 – Fa la sua onesta partita, dedicandosi quasi esclusivamente al contenimento. Laborioso.

Grosicki 7 – Ottima la sua gara,, velocissimo sull’esterno sinistro e molto dotato tecnicamente. Si rende spesso pericoloso con i suoi cross, e punta sempre gli avversari. Suo l’assist per il gol in apertura di Lewandowski. I suoi compagni lo cercano molto, si vede che è un punto di riferimento della squadra.

Milik 6 – Buoni movimenti per la rivelazione di questo europeo, un paio di scambi con il suo compagno di reparto. Si rende pericoloso al 68° ma trova Rui Patricio sulla sua strada.

Lewandowski 6,5 – Ha il merito di sbloccare subito la partita, e sull’onda del gol fatto si muove molto bene per tutto il primo tempo. Cala nella ripresa.

Kapustka 5,5 – Prende il posto di Grosicki ma non è quasi mai pericoloso. In ritardo su un cross di Lewandowski.

Jodlowiec 6 – Tampona e riparte. Fa il suo dovere.

PAGELLE FANTAMAGAZINE PORTOGALLO

⁠Rui Patricio 7 – Incolpevole sul gol, inoperoso fino al minuto 68 quando compie la parata su Milik. Decisivo ai rigori con la splendida parata in tuffo su Blaszcykovsky.
Fonte 6 – Soffre poco, si fa sempre trovare pronto grazie al suo senso della posizione. Ci prova di testa nella ripresa.
Pepe 6,5 – Un legno ruvido pieno di schegge. Alterna buone chiusure a amnesie, rischia su Lewandowski quando gli sguscia via come un pesce in acqua dolce, si fa anticipare anche da Milik; cresce nella seconda parte di gara dove sbroglia situazioni critiche. Impone la sua fisicità.
Wiliam Carvalho 5 – Statico sul gol del vantaggio di Lewandoski dove si fa anticipare, ma forse non doveva essere lui li. Lento e impacciato, pseudo regista, esce per Quaresma.
Cedric 5,5 – Pesa il grave errore sul vantaggio della Polonia dove valuta male il traversone che lo scavalca. Il primo tempo è n continua sofferenza contro Grosicki, cresce nella ripresa, un suo bolide dalla distanza fa la barba al palo.
Eliseu 5,5 – Si sente la mancanza di Guerreiro, la sua fascia è regno dei polacchi, Blaszcykovsky è un brutto cliente. I suoi cross sono terra di conquista dei boschi della Polonia, anche Abate può sorridere.
Silva 5 – A corrente alternata, fatica ad impostare e trovare la posizione, viene pure ammonito, sostituito nella ripresa.
Renato Sanches 7 – Il Bayern Monaco ha fatto un grande acquisto. A 18 anni personalità da campioncino, un piccolo Davids, trova il gol del pareggio con un tiro da fuori area, moto perpetuo per tutta la gara
Joao Mario 5 – L’impegno non manca, svaria e cambia spesso posizione, ma sbaglia troppo, fumoso.
Nani 5,5 – Una fantasma che appare all’improvviso, così dopo 30’ fa l’assist per il gol di Sanches, sparisce di nuovo e riappare nel secondo tempo al 60’ con l’assist al bacio che Ronaldo non sfrutta. Una luce a intermittenza, segna nella roulette dei rigori.
C. Ronaldo 5 – Due fotografie per immortalare la sua pessima prestazione, due assist di Nani e Moutinho ciccati completmenti davanti la porta. Desaparecido, l’unica cosa giusta della serata è il rigore.
Moutinho 6 – Entra per dare qualità, sublime il cioccolatino che Ronaldo non sfrutta.
Quaresma 6,5 – Messo in campo in previsione dei rigori, non sbaglia quello decisivo e porta il Portogallo in semifinale.
Danilo 6 – Entra al posto di Carvalho e si piazza davanti alla difesa.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy