Pagelle Verona – Sassuolo 0-2: vittoria nel segno di Boga e Berardi! – Voti Fantacalcio

Gli esterni d’attacco dei neroverdi trovano entrambi la via della rete

di Voti Fantamagazine
Pagelle Sassuolo - Torino 2-1: Berardi e Boga ribaltano il risultato - Voti Fantacalcio

Il Sassuolo vince e si porta momentaneamente primo in classifica, ma per farlo deve aver ragione di una delle squadre in questo momento più ostiche del campionato, il Verona di Juric. La partita è ben giocata tatticamente e tecnicamente da entrambe le squadre, e volge ai neroverdi solo grazie a un capolavoro di Boga, che sblocca una situazione di sostanziale equilibrio. Nella ripresa il Verona, che alla fine colpirà ben quattro legni, meriterebbe il pari, ma il forcing offensivo costa praterie alla squadra di Juric e Berardi ne approfitta chiudendo la partita.

PAGELLE VERONA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Verona

Silvestri 5,5 – Il Sassuolo non crea particolari problemi nella prima frazione di gara fino al capolavoro di Boga, sul quale difficilmente sarebbe arrivato. Sul gol di Berardi, una sassata ma pur sempre centrale, avrebbe forse potuto fare di più.

Ceccherini 6 – Incolpevole sul gol, non sfigura troppo davanti alle costanti sollecitazioni di Berardi. Esce a metà ripresa non per demeriti, ma per il tentativo di Juric di avere maggiore spinta dai suoi.

Dawidowicz 5,5 – Primo tempo dalle due facce, quello del centrale del Verona. Prima sfiora il gol di testa al 30’ su calcio piazzato battuto da Zaccagni, poi decide di marcare Boga a due metri di distanza commettendo un’ingenuità fatale. Nella ripresa gioca bene, e al 65’ si esibisce in un recupero provvidenziale che evita il colpo del KO, in realtà solo rimandato.

Magnani 6 – Da ex gioca una buona gara, mettendo la museruola a Raspadori e uscendo spesso bene in anticipo su Djuricic. Incolpevole sul primo gol subito, leggermente fuori posizione sul secondo.

Tameze 5,5 – Spunti e sostanza per il centrocampista del Verona, bravo ad aiutare i compagni e ad arrivare più volte sul fondo creando superiorità. Mezzo voto in meno per la buona occasione divorata al 57’, ma il giocatore darà sicure soddisfazioni ai suoi tifosi.

Barak 6 – Un po’ per assenza di alternative, un po’ per mantenere bloccati i terzini neroverdi, Barak viene dirottato da Juric sull’out di destra, in una zona nella quale può incidere meno in fase di finalizzazione. È in ogni caso tra i giocatori di miglior qualità del Verona, e si vede: velocizza la manovra e trova spesso la profondità. Al 57’ fa una bellissima giocata con un velo in area, ma Tameze non trova la porta.

Ilic 5,5 – Al quinto minuto trova un missile che si stampa sul palo e che avrebbe meritato miglior fortuna. Resta però il suo massimo acuto del pomeriggio, durante il quale pian piano si perde nella tela di passaggi neroverdi.

Dimarco 5,5 – Offensivamente tra i migliori dei suoi: si propone costantemente nella metà campo del Sassuolo cogliendo anche un palo al 25’ con un traversone dalla traiettoria insidiosa. Ha qualche responsabilità però su entrambi i gol del Sassuolo, lasciando in tutti e due i casi troppo spazio a Berardi, che in un caso serve Boga e nell’altro trova lo 0-2.

Di Carmine 6 – Partita da quelli che una volta si chiamavano “centravanti di categoria”: bravo nel far salire la squadra, lotta su ogni pallone. Non ha modo di lasciare il segno sulla partita ed esce nella ripresa per un più vivace Salcedo.

Zaccagni 6,5 – Dal punto di vista tattico, per lui vale quanto detto per Barak. Viene schierato sull’esterno sinistro ma anche agendo in un ruolo insolito non demerita affatto, anzi: una nuova convocazione in nazionale non meraviglierebbe affatto.

Kalinic 6 – Anche lui, come Di Carmine, inizia bene la gara, muovendosi bene senza palla e lasciando spazi ai compagni. È sfortunato, però, ed esce al 37’ per problemi al flessore.

Colley 5,5 – Buttato nella mischia per sostituire Kalinic, il giovane attaccante del Verona è praticamente un fantasma. Chiriches non gliene fa vedere mezza, e alla distanza perde fiducia.

Veloso 6 – Entra per dare geometrie al Verona, ma non sembra al top della condizione. Potrebbe riaprire la partita al 78’ da calcio piazzato, ma colpisce l’incrocio dei pali.

Udogie 6 – Juric non ha giocatori esperti in panchina, e nella seconda frazione di gara è obbligato a metter dentro il ragazzino del 2002, forse confidando nel suo nome: Destiny. Non si fa notare (né in negativo né in positivo) ma sul finale colpisce il quarto legno complessivo della sua squadra, non riuscendo a realizzare il gol della bandiera.

Salcedo 6,5 – Entra molto bene in partita, procurando diversi grattacapi alla difesa del Sassuolo. Ha un’occasione d’oro, ma Consigli compie un vero e proprio miracolo.

Pagelle a cura di Salvatore Iacolare

PAGELLE SASSUOLO

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Sassuolo

Consigli 6,5 – Gran parata nel finale su Salcedo che salva il risultato, per il resto il Verona colpisce tre legni, senza però riuscire a trovare lo specchio della porta.

Toljan 5 – Soffre Zaccagni più del necessario e offre poco in fase di spinta. Non ancora al meglio, esce nel secondo tempo per Ayhan.

Chiriches 7 – Sembrava non farcela, e invece sfodera una gran prova. Onnipresente sulle palle alte, bravissimo anche in occasione di alcune chiusure decisive in scivolata. Se qualche errore c’è, lo commette in fase di impostazione, dove si stacca spesso osando anche la giocata smarcante per i compagni.

Ferrari 6,5 – Meno appariscente rispetto al collega di reparto, ma comunque efficace e, alla fine, porta a casa la pagnotta.

Rogerio 6,5 – Dal suo lato il Verona fatica a farsi vedere; si adopera poco in fase di spinta, ma è sempre presente con alcune diagonali decisive.

Lopez 6,5 – Parte in sordina, ma sale alla distanza. Riesce a tenere alto il possesso, mostrando qualità in disimpegno, ma soprattutto riesce ad essere presente in fase di interdizione, mostrando tenacia. Esce nel finale per Obiang.

Locatelli 6 – Più bloccato rispetto a Lopez, gioca una gara un po’ sporca e senza troppi spunti, ma comunque grintosa in interdizione. Qualche fallo di troppo, ma comunque sufficiente.

Berardi 7,5 – È l’anima della squadra, unendo un ottimo lavoro di copertura, dove spesso aiuta un Toljan in difficoltà, ad una qualità fondamentale in fase offensiva. Cerca spesso la giocata anche quando i suoi sembrano bloccati e, sebbene il goal del vantaggio sia un colpo di biliardo di Boga, nasce tutto da un suo spunto. Instancabile in entrambe le fasi, nel finale trova anche la rete che chiude il match, con un tiro potente da fuori area.

Djuricic 5 – Rientrato da pochi giorni dalla positività al Covid, non è ancora in forma e si nota. Fatica a tenere alto il possesso, risultando quindi assente in quasi tutte le azioni dei suoi. Gara anonima ed esce al al 73° minuto per Traorè.

Boga 7 – Per 40’ sembra essere sornione e, quando ha la palla per colpire, conclude malamente. Tuttavia, poco prima della fine del primo tempo, gli avversari gli concedono troppo spazio e lui, con colpo da maestro, sblocca il risultato: splendido spiovente a giro sul secondo palo e primo goal in campionato. Dopo non è continuo come dovrebbe, ma riesce comunque a ripartire spesso, riuscendo a far salire la squadra. Probabilmente non ancora al 100%, esce nel finale per Marlon.

Raspadori 5 – Oggi il giovane talento scuola Sassuolo sembra essere un pesce fuor d’acqua. Perde molti contrasti e sbaglia diversi controlli, faticando quindi anche a dialogare coi compagni. Mai pericoloso, esce nel secondo tempo, sostituito da Muldur.

Ayhan 6 – Circa mezz’ora per lui, di ordinaria amministrazione, dove rischia poco.

Traorè 6 – Gioca appena una ventina di minuti, nei quali si preoccupa più di fare da raccordo tra i reparti e cercare di ripartire quando può, ma senza essere servito.

Muldur 5,5 – De Zerbi gli chiede di lavorare in entrambe le fasi, sfruttando la sua freschezza, ma a tratti sembra confuso e l’allenatore lo riprende.

Marlon S.V.

Obiang S.V.

Pagelle a cura di Nicolò Villani

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy