Pagelle Verona – Parma 3-2: Pessina decide la sfida del Bentegodi. Kulusevski non basta agli ospiti – Voti Fantacalcio

Pagelle Verona – Parma 3-2: Pessina decide la sfida del Bentegodi. Kulusevski non basta agli ospiti – Voti Fantacalcio

Gara dalle mille emozioni al Bentegodi tra Verona e Parma. Match-winner Pessina, un grandissimo Kulusevski non basta agli emiliani

di Voti Fantamagazine

Gara da mille e una notte allo stadio Bentegodi tra Verona e Parma in un match dal sapore d’Europa. I crociati vanno in vantaggio con una perla di Kulusevski prima di essere riacciuffati da un rigore conquistato e realizzato da Di Carmine poco prima dell’intervallo. Nella ripresa il neo-entrato Zaccagni piega Sepe, Gagliolo riequilibra il match sul punteggio di parità ma Pessina chiude la contesa grazie ad uno svarione di Karamoh. I padroni di casa intravedono il settimo posto, secondo stop consecutivo per gli emiliani.

PAGELLE VERONA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Verona

Silvestri 5,5 – Kulusevski strega la difesa e lo ipnotizza sul palo più lontano per il vantaggio ducale. Non impeccabile sulla conclusione dello stesso svedese che propizia il 2-2: la corta respinta dell’estremo difensore viene raccolta dall’accorrente Gagliolo per un facile tap-in.

Rrahmani 5,5 – Casca nelle finte di Kulusevski che fulmina Silvestri sul palo più lontano. Si riscatta parzialmente spaccando la traversa con un portentoso stacco di testa. Ma, ancora una volta, lo svedese potrebbe fare beffe di lui in una ripartenza che non viene concretizzata per questione di centimetri. L’assenza di Kumbulla, suo fidato compagno di reparto, si nota.

Gunter 6 – Regge bene il gioco con Cornelius, vince per manifesta superiorità fisica il duello con i “piccoli” Caprari e Karamoh che girano spesso al largo dell’area.

Dawidowicz 5,5 – Gara diligente, ma è spesso impacciato in fase di prima costruzione ritornando spesso all’indietro azionando poco il volenteroso Dimarco.

Faraoni 5,5 – Quasi nullo in fase offensiva, prezioso nel disturbare una preziosa ripartenza ducale con una diagonale profonda poco prima dell’intervallo. Sulla sua prestazione pesa come un macigno il fatto di essere stato bruciato da Gagliolo in occasione del 2-2.

Amrabat 6 – Solito motorino inesauribile: pressa i difensori sin dalla prima costruzione ma si fa anche trovare nella propria metà campo, pronto a forzare il pressing o a gettarsi in un contrasto. Kulusevski lo supera di netto nell’azione del goal.

Veloso 6,5 – Compassato come sempre, ci mette però il cuore lottando con il coltello tra i denti per tutti e novanta i minuti.

Dimarco 6 – Ha una grande voglia di spaccare il mondo, prova a pennellare qualche insidia con il suo mancino educato. In una circostanza, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Rrhamani colpisce la traversa. Tuttavia, Lazovic è troppo importante per la squadra e la sua assenza si nota parecchio.

Borini 5 – Guadagna tanti falli e gli avversari attentano alle sue caviglie con costanza guadagnandosi spesso il giallo. Tuttavia, si fa notare davvero poco e anche da centravanti risulta poco produttivo per la manovra del Verona.

Verre 6 – Gara poco sufficiente fino al guizzo nel finale in cui conquista un pallone vagante e serve Pessina che fissa il punteggio sul 3-2. Precedentemente si era messo in proprio, ma Sepe si conferma in un ottimo momento di forma e gli nega la gioia del goal.

Di Carmine 6,5 – Ha il merito di guadagnare e realizzare il rigore dell’1-1. Gara generosa nonostante sia troppo isolato tra le fitte maglie dell’attenta difesa ducale. Esce all’intervallo.

Empereur 6 – Entra e si becca dopo pochi istanti un giallo. Poco tenero sulle caviglie avversarie, aggredisce gli attaccanti con mestiere e personalità.

Lazovic 6 – Gioca con il freno a mano tirato rispetto alle scorse partite. Staffetta obbligatoria con Dimarco per permettergli di risparmiare energie in vista del tour de force delle prossime giornate.

Zaccagni 7 – Juric lo aveva motivato chiedendogli più goal. Detto-fatto. Disorienta Kulusevski nell’unica giocata sbagliata dal talentuoso calciatore svedese e scarica un destro che trafigge l’incolpevole Sepe. Uomo ovunque nelle concitate battute finali.

Pessina 7 – Ennesima sostituzione azzeccata dal tecnico scaligero: porta freschezza ed intraprendenza negli ultimi sedici metri. Un cocktail micidiale per la difesa emiliana che viene trafitta a dieci minuti dalla fine dalla sua felice incursione: l’assist al bacio di Verre consente al giovane scuola Milan di essere il match-winner della serata.

Badu sv – Subentra nel finale per rinforzare il fortino scaligero.

Pagelle a cura di Mario Ruggiero.

PAGELLE PARMA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Parma

Sepe 6,5 – Può poco sui goal di Di Carmine, Zaccagni e Pessina. Ottima replica sulla girata sotto porta di Verre in cui mostra riflessi felini.

Laurini 6 – Dimarco mette tanta generosità ma raramente attacca la fascia come Lazovic e per il difensore è un gioco da ragazzi tenerlo a bada.

Iacoponi 6 – Conferma il suo essere ruvido col giallo comminatogli al quarto d’ora dopo un contrasto duro su Borini. Solido nelle palle alte nella propria area di rigore.

Bruno Alves 5,5 – L’uomo di esperienza… che pecca d’esperienza. Ingenuo il fallo con cui fa rovinare a terra Di Carmine che realizza dal dischetto con glaciale freddezza. Nel finale s’inventa torre per gli assalti ducali ma non viene fornito in maniera adeguata.

Gagliolo 6,5 – Quarto goal in carriera in A, il terzo in stagione. Lesto a respingere in rete la corta respinta di Silvestri. Un segno premonitore la potente conclusione del primo minuto di gioco: stava per sfiorare un eurogoal. Prestazione solida e costante, contiene bene lo stantuffo Faraoni.

Hernani 5,5 – Lavoro oscuro per il centrocampista brasiliano che si fa apprezzare più per le doti di contenimento che per quelle propositive. Ammonito, salterà il prossimo match contro una derelitta Fiorentina.

Brugman 6 – Regia ordinata, senza particolari guizzi per il centrocampista sudamericano che, spesso, non è coadiuvato dai colleghi di reparto nel rinculare sugli intraprendenti e sguizzanti mezzepunte scaligere.

Barilla 5,5 – Non giocava titolare da gennaio, ultimo spezzone in campo nella vincente trasferta ligure contro il Genoa. Sente la ruggine e dopo cinque minuti Valeri gli sventola il giallo che influenza, inevitabilmente, il suo modo di stare in campo evitando contrasti pericolosi.

Kulusevski 7 – La settima perla. Sembra, per certi versi, la fotocopia del centro di Dybala di ieri sera. Con una magia porta a spasso l’intera retroguardia scaligera piazzando la sfera sul palo più lontano. Dai suoi piedi i pericoli del Parma: merito suo anche il 2-2 con Silvestri che smanaccia ingenuamente il tiro su cui Gagliolo, in tap in, è lesto a ribadire in rete. Nel finale tenta la doppietta ma la sua conclusione fa la barba al palo.

Cornelius 6 – Entra con un guizzo nell’azione del goal di Kulusevski porgendo al funambolico svedese la possibilità di inventarsi la rete del vantaggio. Svaria spesso su tutto il fronte del campo.

Caprari 5 – Chance da titolare per l’ex Sampdoria che ritorna in campo dopo due panchine consecutive: sia da esterno offensivo che da prima punta è a dir poco evanescente.

Kurtic 5,5 – Dovrebbe suonare la carica con la sua energia, finisce per toccare pochi palloni in maniera anche sbilenca.

Gervinho 5 – Pochi lampi per l’ivoriano che, nel finale, getta alle ortiche un rigore in movimento con un tiro che termina nella via Lattea.

Karamoh 5 – Rileva Caprari per alzare il baricentro, prova qualche veloce ripartenza ma senza particolare fortuna. Entra, per demeriti personali, nell’azione da goal che determina la sconfitta per 3-2 venendo anticipato colpevolmente da Verre che, successivamente, fornisce l’assist all’indisturbato Pessina.

Darmian 6 – Rileva Laurini sull’out di destra per contrastare le sortite offensive di Lazovic. Viene disorientato da Karamoh nell’occasione del 3-2 di Pessina.

Siligardi sv – Ultima mossa disperata per D’Aversa che inserisce l’ex di turno nei minuti finali.

Pagelle a cura di Mario Ruggiero

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy