Pagelle Verona – Bologna 1-1: Veloso riacciuffa il pari nonostante l’inferiorità numerica dei gialloblu – Voti Fantacalcio

Botta e risposta Sansone-Veloso su calci piazzati nella gara che ha visto il ritorno in panchina, a sorpresa, di Sinisa Mihajlovic, tecnico degli emiliani che sta lottando contro la leucemia.

di Voti Fantamagazine

SFIDA LA REDAZIONE DI FANTAMAGAZINE SU MAGIC
Crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport!


Al Bentegodi, nella gara che segna il ritorno in panchina, a sorpresa, di Sinisa Mihajlovic, la sfida tra Verona e Bologna termina con il punteggio di 1-1. La compagine emiliana trova il vantaggio grazie al disastro di Dawidowicz che frana su Orsolini provocando rigore ed espulsione dopo soli tredici minuti. Sansone è glaciale dal dischetto, come Miguel Veloso che, al trentasettesimo, da punizione diretta, trova l’improvviso pareggio. Nella ripresa le due squadre appaiono stanche e la gara si indirizza sul pari senza ulteriori sussulti.

PAGELLE VERONA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Verona

Silvestri 7 – Prestazione eccellente del portiere gialloblu che mantiene in vita la propria squadra nel momento più buio chiudendo più volte la propria porta alle incursioni avversarie specialmente nel primo tempo.

Rrahmani 6 – A differenza dei colleghi di reparto, il colosso kosovaro appare molto sicuro ed è utile nei contrasti aerei, soprattutto nella ripresa anticipa di un soffio Santander.

Kumbulla 5,5 – Pronti, via e dopo otto secondi un suo retropassaggio soft rischia di compromettere il match, con Silvestri subito costretto agli straordinari. Migliora pian piano nel corso della gara.

Dawidowicz 4 – Bagna l’esordio in Serie A con l’episodio che comporta il momentaneo vantaggio del Bologna: frana in maniera rovinosa su Orsolini provocando rigore ed espulsione. La sua partita dura tredici minuti.

Faraoni 6 – Gara di sostanza e di tanta generosità da parte dell’esterno gialloblu che, anche fino al novantesimo, tenta di incunearsi tra le maglie della retroguardia rossoblu guadagnando preziosi calci di punizione per la propria squadra.

Henderson 5,5 – Il talentuoso calciatore scozzese appare molto nervoso e mette in mostra solo in minima parte le sue preziose qualità tecniche. Compassato, non offre il giusto sostegno a Veloso.

Veloso 6,5 – Soffre ad inizio gara il grande pressing del Bologna e gli automatismi non perfetti di avvio della manovra della squadra. Trova le misure e pennella una punizione splendida che consente agli scaligeri di guadagnare un prezioso punto.

Lazovic 6 – Nella sua corsia trova Tomiyasi che si conferma un osso duro. Non riesce ad allungare la squadra dalla sua fascia anche perché dalle sue parti agisce Orsolini, di gran lunga il migliore in campo.

Zaccagni 6 – Sacrificato a causa del rosso comminato a Dawidowicz, nel poco tempo a sua disposizione (sedici minuti) si era comunque messo in mostra fornendo un buon assist a Verre.

Verre 6 – Apre le danze con la prima conclusione pericolosa della partita, ma il suo tiro termina largo. Uno dei pochi lampi della sua gara. Juric lo sostituisce con Amrabat ad inizio ripresa.

Tutino 6 – Prova ad effettuare qualche strappo dei suoi, gioca da falso nueve ma deve migliorare nell’attacco della profondità.

Bocchetti 6 – Ritorna in Italia dopo l’esperienza in Russia. Non proprio un felice impatto, almeno nei primi frangenti, poi grazie alla sua esperienza riesce a tenere ordinata la linea difensiva, con il Bologna che nella ripresa crea poco per ottenere la vittoria.

Amrabat 6,5 – Entra ed è una delle sorprese di questa calda serata d’estate: i suoi strappi allungano la squadra che, in certi frangenti, ha subito lo sterile pressing del Bologna e si era rintanata in difesa.

Gunter sv – Entra nelle battute finali al posto di un esausto Tutino. Normalmente è un difensore, Juric gli chiede di fare il centravanti.

Pagelle a cura di Mario Ruggiero.

PAGELLE BOLOGNA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Bologna

Skorupski 6 – Il Verona non lo impegna severamente, è costretto a raccogliere in rete la precisa punizione di Miguel Veloso nel vero ed unico tiro in porta degli scaligeri.

Tomiyasu 6,5 – Buon debutto per il motorino giapponese che controlla e amministra sulla sua corsia le pochissime avanzate di Lazovic, preoccupato a dare manforte in difesa alle incursioni di Orsolini.

Danilo 6 – L’espulsione di Dawidowicz di certo agevola prestazione dell’esperto difensore brasiliano che non deve preoccuparsi delle avanzate di Tutino. Il centravanti gialloblu, infatti, spesso arretra il suo raggio d’azione per dare una mano alla sua squadra.

Denswil 6 – Più macchinoso del compagno di reparto, deve limare alcuni meccanismi.

Dijks 5,5 – Tanti errori in fase di appoggio, Faraoni spesso gli sfugge ed è costretto, nel finale, a stenderlo con un intervento che gli procura il giallo.

Poli 6 – Si interscambia spesso con Kingsley, fornendo la classica prestazione generosa tutta cuore e polmoni. Insolitamente nervoso, si becca spesso con gli avversari.

Kingsley 6,5 – Offre uno splendido assist a Soriano che spreca tutto sul più bello. Buona prova del giovanissimo centrocampista che riesce ad avere il controllo assoluto del centrocampo felsineo.

Soriano 6 – Ha l’opportunità di entrare nel tabellino dei marcatori, ma in entrambe le circostanze attende troppo perdendo l’attimo giusto in un caso oppure trovando l’ottima guardia di Silvestri.

Orsolini 7 – Spina nel fianco della retroguardia scaligera. Si guadagna il rigore del momentaneo vantaggio, prova ad affilare il sinistro in più circostanze, con cross pericolosi sventati non senza affanno dalla difesa del Verona. Poco prima dell’intervallo ci prova anche di testa, non proprio la specialità di casa, ma senza fortuna.

Palacio 6 – Lotta sempre con grande piglio e generosità, sfiora il goal ma Silvestri gli sbarra la porta sulla conclusione dalla distanza deviata anche da un difensore gialloblu.

Sansone 6,5 – Glaciale dal dischetto, trafigge Silvestri senza pietà. Ha anche un paio di occasioni per bissare, ma non riesce a regalare la vittoria ai suoi.

Santander 6 – Subentra nella ripresa e arriva vicino al goal con un colpo di testa che termina di poco, a lato, della porta difesa da Silvestri.

Destro 5,5 – Entra per aumentare il peso specifico del Bologna, si fa notare solamente per l’ammonizione comminatagli a causa di un duro tackle su Kumbulla.

Dzemaili 6 – Mihajlovic lo schiera per sfruttare il suo tiro dalla distanza, considerato il grande traffico sulla trequarti. Non riesce nel suo intento.

Pagelle a cura di Mario Ruggiero

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy