PAGELLE VENEZIA - GENOA

Pagelle Venezia – Genoa 1-1: Henry chiama, Ekuban risponde. Parità al Penzo – Voti Fantacalcio

VENICE, ITALY - FEBRUARY 20: Thomas Henry of Venezia celebrates after scoring his team's opening goal during the Serie A match between Venezia FC and Genoa CFC at Stadio Pier Luigi Penzo on February 20, 2022 in Venice, Italy. (Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)

Le pagelle di Venezia - Genoa (1-1) a cura della redazione di Fantamagazine.com

Voti Fantamagazine

Pareggio per 1-1 tra Venezia e Genoa. Una gara molto equilibrata che ha visto le due squadre guadagnare un punto che smuove la classifica di entrambe senza scossoni. Primo tempo di marca arancioneroverde con Henry che sfrutta la sponda di Ceccaroni per infilzare Sirigu. Il Genoa esce alla distanza e prima dell'intervallo pareggia i conti con lo spunto di Ekuban. Nella ripresa meglio gli ospiti, ma domina la paura: in sessanta secondi le uniche vere azioni decisive del secondo tempo. Yeboah sfiora il gol del vantaggio, ma è prodigioso Svoboda, sul capovolgimento di fronte Aramu sparacchia con il destro da buona posizione.

PAGELLE VENEZIA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Venezia

Romero 6 - Dopo quattro partite ritorna regolarmente tra i pali anche per via dell'infortunio di Lezzerini. Incolpevole sulla rete di Ekuban. Provvidenziale, all'ultimo respiro del primo tempo, su Badelj.

Svoboda 6,5 - Veniva da una lunga serie di prove non certo sufficienti. Concentrato per tutto il match raramente consente a Destro di effettuare la giocata risolutiva. Salva tutto su Yeboah nel finale con un intervento fondamentale.

Caldara 5,5- Affronta troppo molle Ekuban facendosi saltare nettamente dall'attaccante in occasione dell'1-1 del Genoa. Prova a riscattarsi nel secondo tempo, ma l'errore è decisamente marchiano e macchia la sua prestazione.

Ceccaroni 6,5 - Il capitano arancioneroverde apporta sempre un grosso contributo alla difesa... ma anche in attacco. Spizza il suggerimento per Henry che realizza l'1-0 aumentando il bottino di gol e assist della sua stagione. Sempre attento sui contrasti aerei dove fa emergere la sua fisicità.

Crnigoj 6 - Si disimpegna da quarto di centrocampo. Un po' meno vivace rispetto al solito ma sempre efficace. In questo ruolo, però, si palesano maggiormente i suoi limiti tecnici. Cambiaso ha un'altra cilindrata e non sempre lo riesce a fermare. Esce all'intervallo.

Ampadu 6 - Dopo tanto girovagare, rientra a centrocampo nel suo ruolo naturale dove offre quantità e qualità ai compagni di squadra senza far rimpiangere l'assenza di Busio. Si eclissa pericolosamente nel finale.

Cuisance 5,5 - Un po' troppo timido. Si limita al compitino. Ci si aspettava un altro contributo dal promettente centrocampista proveniente dal Bayern Monaco.

Haps 6 - Meno travolgente rispetto alla gara col Torino, ma fornisce il suo prezioso contributo con alcune buone accelerazioni. Poco preciso nell'ultimo passaggio. Con l'infortunio di Ebuehi è costretto a slittare sull'altra corsia dove tampona le avanzate di un inesauribile Cambiaso.

Aramu 6 - Gli manca il guizzo finale, ma ci prova a impensierire più volte il Genoa tra palle inattive e un contropiede non sfruttato al meglio. L'assist di Johnsen era con i giri giusti, ma la soluzione col destro è da dimenticare.

Nani 5,5 - Nuova maglia da titolare per l'ex Manchester United che sfiora più volte la rete, soprattutto con un missile che fa la barba al palo. Tuttavia, non rimane sempre nel vivo del gioco. Si accende e si spegne costantemente. Altalenante.

Henry 7 - Quinto gol in campionato per l'ariete francese che raccoglie la sponda di Ceccaroni per battere Sirigu. In crescita sulla protezione alla palla. Finché ne ha fa salire con costanza la squadra.

Ebuehi 6 - Si presenta con qualche bella cavalcata sulla fascia destra. La sua gara, però, dura appena mezz'ora per un infortunio muscolare.

Johnsen 6 - Dona imprevedibilità alla manovra arancioneroverde. Tanta corsa, ma poca lucidità nelle scelte finali al punto da far arrabbiare anche il mite Zanetti. Serve un bel pallone per Aramu che sciupa tutto con il destro.

Ullman 6 - Ordinato, si piazza sulla sinistra cercando di tamponare le avanzate di Hefti.

Tessmann 6 - Muscoli e polmoni in mediana per l'ultimo quarto d'ora di match.

Nsame sv

Pagelle a cura di Mario Ruggiero.

PAGELLE GENOA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Genoa

 

Sirigu 6 - Devia un insidioso rasoterra di Aramu. Due piccole indecisioni su una presa e su un'uscita non lasciano strascichi nella ripresa.

Hefti 6 - Roccioso nei contrasti e nella protezione del pallone. Spinge senza trovare la chiave per scardinare la difesa.

Maksimovic 6.5 - Equilibrato e senza esclusione di colpi il duello con Henry. Spicca nella ripresa su anticipi e gioco aereo, anche se si segnalano due sbavature tecniche grossolane a cui rimedia prontamente.

Vasquez 6 - Rimedia un'ammonizione nel primo tempo, ma non si fa condizionare e neutralizza alcune situazioni potenzialmente pericolose. Non basta per Blessin per confermarlo nella ripresa.

Cambiaso 6.5 - Si fa apprezzare per tecnica individuale e lettura delle azioni avversarie. Prova la conclusione sfiorando lo specchio e indovina l'assist per il possibile gol vittoria vanificato da Svoboda. Minime le apprensioni in fase difensiva.

Badelj 5.5 - Si perde Henry sullo schema da corner che porta al gol. Aumenta l'intensità di gioco con il passare dei minuti e a fasi alterne prende il pallino del gioco. Imperdonabili i due tiri scarabocchiati dal limite dell'area che sarebbero potuti valere tre punti.

Sturaro 5 - Gira a vuoto in maniera confusionaria. Si contano sulla dita di una mano gli appoggi e le idee di gioco soddisfacenti. Sostituito a seguito di un'ammonizione.

Rovella 6 - Un ritorno importante in casa Grifone anche se manca la giocata illuminante. Porta equilibrio e si fa valere nelle sfide contro i diretti avversari.

Gudmundsson 5.5 - Giocate rapide e vivaci limitate però da un'evidente scarsa visione di gioco. Generoso fino all'ultimo.

Ekuban 6.5 - Un guizzo che vale il gol del pareggio e la prima rete personale in serie A. Anche se con varie pause, sfrutta lo scatto e la mole fisica per rendere difficile il pomeriggio di Caldara e per cercare l'assist risolutivo.

Destro 5.5 - Sbaglia il controllo a tu per tu contro Romero e perde tanti duelli individuali contro l'energico Ceccaroni. Ha la fortuna di smistare il pallone verso Ekuban sull'azione che vale il pareggio. Sollecita la difesa avversaria fino a quando resta in campo, senza però trovare l'occasione per colpire.

Ostigard 7 - Appena entrato è costretto subito agli straordinari con un intervento reattivo quanto rischioso su Aramu pronto al tiro. Spazza l'area in continuazione e risulta decisivo nel preservare il risultato.

Portanova 6.5 - Permette al Genoa di mantenere un baricentro più alto e di sviluppare qualche iniziativa interessante. Prova l'eurogol in rovesciata sul finale.

Yeboah 6 - Vivace senza però essere incisivo in maniera continua. Sfiora il gol vittoria di testa, ma è murato da Svoboda sul più bello.

Galdames 6 - Poco appariscente, ma nel momento cruciale mette in condizione Portanova di tentare il gol vittoria.

Melegoni S.V.

Pagelle a cura di Valerio Sereni

 

tutte le notizie di