Pagelle Udinese – Verona 2-0: Deulofeu inganna Silvestri e poi raddoppia! – Voti Fantacalcio

Lo spagnolo procura l’autorete del portiere e nel finale chiude i conti

di Voti Fantamagazine

Partita dai due volti al Dacia Arena di Udine. Nel primo tempo le giocate di Deulofeu costringono agli straordinari Silvestri. Nella ripresa è il Verona ridisegnato coi cambi da Juric a fare la partita senza però trovare il modo di impensierire Musso. Quando il match sembrava scivolare sullo 0-0 è Deulofeu a rompere l’equilibrio procurando prima lo sfortunato autogol di Silvestri e poi mettere il proprio sigillo personale, sfruttando un altro svarione della difesa scaligera.

PAGELLE UDINESE

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Udinese

Musso 6 – Infonde sicurezza al reparto pur limitandosi all’ordinaria amministrazione

Bonifazi 6.5 – Difesa della porta senza eccessivi patemi per gran parte della partita, quando aumentano le iniziative degli avversari si fa trovare pronto con giocate semplici ed efficaci. Sfiora il gol nel primo tempo.

Nuytinck 7 – Svetta su tutti i palloni alti ed è lui che sbroglia le situazioni potenzialmente più complicate. È lui che guida la difesa ed è una sicurezza.

Samir 7 – Controlla i diversi avversari che si alternano dalle sue parti. Anche nel secondo tempo si fa trovare pronto senza rinunciare alla partecipazione della manovra offensiva. Silvestri su un corner gli nega un gol.

Larsen 6 – Svolge il suo compitino con ordine e senza mai andare in sofferenza. Maggiore iniziativa nella prima parte di gara.

Walace 6.5 – Convince nella fase di schermo e in particolare nella copertura delle proiezioni di Zaccagni. Nei momenti più favorevoli non disdegna di avanzare il baricentro.

Arslan 6.5 – Soffoca sul nascere le iniziative degli scaligeri. Non è appariscente, ma molto prezioso per l’assetto tattico cercato da Gotti.

Zeegelaar 6 – Importante il suo contributo nel primo tempo dove si dedica alle sovrapposizioni sulle giocate di Deulofeu. Più spento e meno attento nel duello con Faraoni nella ripresa.

Pereyra 6.5 – Duetta in maniera positiva con Deulofeu e prende con il passare dei minuti possesso della trequarti per cercare di scardinare la resistenza della difesa gialloblu. Sostituito a fine primo tempo per cercare maggior peso offensivo, ma la partita resta positiva.

Deulofeu 7.5 – Si trova subito a suo agio sulla trequarti in posizione leggermente defilata. Riesce spesso a liberarsi dalla marcatura mettendo in apprensione Silvestri e compagni. Sparisce nella ripresa per poi regalare le due fiammate che regalano ai suoi i tre punti.

Llorente 6 – Contributo di peso soprattutto nella prima frazione di gara. Gioca di sponda e mette sempre in apprensione la difesa veronese. Cala alla distanza, ma lascia soddisfatti Gotti e compagni.

Nestorowski 5 – Gotti vista la prestazione generale comincia ad assaporare la possibilità dei tre punti e così lo inserisce cercando maggiore peso in attacco. Non ripaga le aspettative offrendo una prestazione abbastanza anonima.

Molina 6,5 – Subito propositivo anche se non sempre preciso, ma ha la fortuna di mettere l’assist per il secondo gol.

Makengo 6 – Porta energie fresche a una squadra che stava in difficoltà.

Okaka 6 – Sospirato ritorno dopo il lungo infortunio, non sembra risentirne. Entra subito nel vivo della partita duellando con tutti, arbitro compreso.

Pagelle a cura di Valerio Sereni

PAGELLE VERONA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Verona

Silvestri 5.5 – Tiene il Verona in partita con una serie di parate più o meno spettacolari fino al goffo autogol e all’indecisione sul raddoppio. Errori che lasciano il segno .

Dawidowicz 5 – Non riesce a francobollare Deulofeu come verrebbe Juric. Lo spagnolo infatti gli sguscia via in più occasioni, trovando sempre una maggiore libertà con il passare dei minuti.

Gunter 5.5 – Si arrangia come può contro la fisicità di Llorente alternando buoni interventi a momenti di pura apprensione fino alla decisione di Juric di lasciarlo negli spogliatoi.

Dimarco 4.5 – Se la cava in fase difensiva con giocate semplici e a volte affrettate fino alla frittata sul gol del vantaggio e una copertura da serie cadetta sul raddoppio. Da centrale perde molto del suo potenziale.

Faraoni 6 – L’ Udinese lo costringe agli straordinari da un punto di vista fisico. Si fa trovare pronto per provare qualche sortita in avanti quando ne ha la possibilità.

Tameze 6.5 – Una ruspa in mezzo al campo, i più eleganti diranno che è una lavatrice. In ogni caso recupera svariati palloni partecipando alla manovra offensiva, ma manca la giocata decisiva pur avendone avuto occasione.

Barak 5.5 – Del tutto insufficiente da centrale di centrocampo puro per inconsistenza e qualità. Meglio quando torna nel suo ruolo abituale, ma quest’oggi non trova lo spazio per colpire.

Lazovic 5 – Juric si fida molto di lui, ma il serbo non riesce a fornire quella marcia in più sull’out sinistro. Non trova il modo di creare la superiorità numerica e anche la copertura lascia a desiderare.

Zaccagni 5.5 – Viene subito attenzionato dalla difesa friulana non trovando così gli spazi per creare scompiglio se non in qualche sporadica circostanza. Del resto il Verona è sembrato molto monocorde nella sua manovra offensiva non trovando soluzioni alternative. Ammonito salterà la prossima.

Lasagna 4.5 – Non si fa rimpiangere da parte della sua ex squadra. Vaga sulla trequarti senza trovare la posizione e ovviamente senza impensierire la difesa avversaria. Esperimento doppia punta fallito.

Kalinic 5.5 – Più mobile del solito, ma ugualmente poco pericoloso. Alla lunga viene completamente neutralizzato dalla difesa friulana.

Magnani 5 – Sembrava aver riportato tranquillità fino al rinvio alla cieca che ha generato il secondo gol.

Lovato 6 – Buon impatto sulla partita. Costringe Deulofeu a girare a largo e si fa trovare pronto quando chiamato in causa.

Ilic 6 – Il suo ingresso riporta il Verona ad avere un assetto tattico più equilibrato. Murato in una conclusione verso la porta.

Bessa 5.5 Non entra nel vivo della partita. Da quel momento il Verona si spegne.

Colley SV

Pagelle a cura di Valerio Sereni

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy