Pagelle Udinese – Genoa 2-2: bianconeri vanno avanti di due reti ma il Grifone rimonta con il sigillo finale di Pinamonti – Voti Fantacalcio

Pagelle Udinese – Genoa 2-2: bianconeri vanno avanti di due reti ma il Grifone rimonta con il sigillo finale di Pinamonti – Voti Fantacalcio

L’Udinese mette la testa avanti ma il Genoa, grazie al tap in di Pinamonti, riesce a portare a casa un punto prezioso in ottica salvezza

di Voti Fantamagazine

L’Udinese si rammarica: all’ultimo minuto la compagine friulana è stata raggiunta dal Genoa con Pinamonti, lesto a riprendere il pontaggio fissandolo sul 2-2. Un punto fondamentale per gli ospiti, tanto rammarico per i bianconeri che, per poco, non bissavano l’ottimo successo ottenuto in settimana contro la Roma.

PAGELLE UDINESE

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Udinese

Musso 7 – Pronti, via ed è subito protagonista con una bella parata sulla punizione calciata d Iago Falque dopo neanche due giri di lancette. Non può nulla sul gol di Pandev, para persino il rigore di Pinamonti in extratime ma l’attaccante del Grifone si rifa col tap in.

Troost-Ekong 6 – La gara no di Sanabria agevola il compito del roccioso centrale nigeriano che si merita la sufficienza.

Nuytinck 6,5 – Uno dei migliori nel cuore della retroguardia bianconera: solido ed efficace, conferma l’ottimo momento di forma.

Samir 6 – Iago Falque è un cliente complicato per caratteristiche tecniche. Ma il centrale brasiliano fa il suo e non corre mai grossi pericoli.

Stryger Larsen 6 – Propositivo, come spesso gli è accaduto in stagione, sulla fascia destra anche perché il Genoa ha tante assenze chiavi proprio sulla corsia dove macina chilometri. Va vicino al gol giusto poco prima del cambio quando ha sfruttato bene l’inserimento senza palla e il cross di Sema ma non è riuscito a centrale la porta.

De Paul 6,5 – Agisce tra le linee, è il regista offensivo della manovra bianconera. Sforzi premiati dallo splendido assist per Fofana che anticipa la difesa ligure e siglia l’1-0.

Jajalo 6 – Senza Mandragora, Gotti rispolvera Jajalo che, dopo un primo tempo pieno di ruggine riesce ad essere costante nella ripresa.

Fofana 7,5 – Il solito contributo: con i suoi strappi l’Udinese guadagna campo e si rende più pericolosa. La testimonianza diretta è nel goal del vantaggio dove stacca imperioso di testa su suggerimento di De Paul e sull’assist per il 2-0 di Lasagna

Sema 6,5 – Il duello con Biraschi è duro, maschio consideratq la stazza fisica e l’aggressività di  entrambi. Nonostante ciò riesce lo stesso a sfondare con grande facilità sulla fascia mancina e a servire cross pericolosi per i compagni.

Lasagna 7 – Pur non essendo al meglio, a causa di un infortunio che lo ha costretto a chiedere il campo, riesce comunque a partire titolare e, quasi, a trascinare i suoi col quarto gol in tre partite consecutive.

Nestorovski 5 – Fa come Paganini: non si ripete dopo il gol dell’Olimpico. Anzi prestazione del gambero, dato che raramente trova un motivo per impensierire la retroguardia ligure.

Ter Avest 6 – Equilibrato, fornisce un buon contributo alla retroguardia bianconera inserendo freschezza e dinamismo in corsia.

Okaka 6 – Sfrutta la sua abilità nel proteggere la sfera nella mezz’ora finale ma la squadra subisce la veemenza del Genoa.

Zeegelaar 5 – Entra e commette la clamorosa ingenuità in cui travolge Biraschi in area consentendo a Pinamonti di segnare il 2-2 dalla ribattuta del dischetto agguantando, difatti, una gara già vinta.

Teodorczyk s.v. – Manciata di minuti per l’attaccante polacco.

Walace s.v. – Come per il centravanti polacco, anche il regista brasiliano pochi minuti per incedere sul match.

Pagelle a cura di Redazione Fantamagazine

PAGELLE GENOA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Genoa

Perin 6 – Non ha colpe sulle reti subite, anzi produce un paio di interventi interessanti che mantengono in vita il Grifone.

Romero 6 – Partita di normale amministrazione: viene sostituito per un problema fisico al termine della prima frazione.

Goldaniga 6 –  L’ex Sassuolo ritorna in campo dopo quasi cinque mesi. La sua ultima presenza era datata 15 febbraio, nel rotondo successo contro il Bologna. Nonostante la ruggine sfodera una prestazione sufficiente. Ha colpe sulla rete di Fofana (in coabitazione con Masiello).

Masiello 5,5 – Confermato il momento no dell’ex Bari apparso in difficoltà anche oggi e protagonista in negativo sulle due reti bianconere. Ha il merito, però, di caricare con esperienza e personalità la squadra.

Biraschi 6,5 – A suo agio sulla corsia, ha il merito di conquistare il rigore decisivo.

Behrami 5,5 – Gara da ex per lo svizzero che non è incisivo in mediana.

Cassata 5 – Gioca fuori ruolo, viene saltato con una facilità disarmante dagli avversari.

Sturato 5,5 – Impreciso in fase di impostazione, ma la grinta è intatta e lotta con il coltello fra i denti.

Lerager 4,5 – L’Udinese domina atleticamente e tecnicamente il centrocampo. Il centrocampista danese risulta un corpo avulso alla manovra ligure.

Sanabria 5 – Performance anonima, un passo indietro rispetto alla prestazione tutto cuore contro la Juventus.

Iago Falque 5,5 – Il primo pericolo dell’incontro lo crea lui con una punizione deviata da Musso. L’ex Toro, però, dopo questo lampo si spegne man mano risultando facile preda della difesa bianconera.

Soumaoro 6  – Entra per rilevare Romero. Qualche piccola sbavatura, ma contiene bene fisicamente nei contrasti aerei gli avversari 

Pinamonti 7 – Un giocatore recuperato. Segna il suo terzo goal consecutivo, realizzando con un tap-in una rete decisiva per la corsa alla salvezza del Grifone.

Pandev 6,5 – Suona la carica siglando il goal della rimonta. La notizia è che segna anche col destro, il suo piede ‘sordo’.

Favilli sv – Nicola lo getta nella mischia nel concitato finale

Destro sv – Genoa a trazione interiore, con quattro punte contemporaneamente in campo. Una scelta che premia dato il 2-2 finale.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy