voti fantacalcio

Pagelle Udinese – Atalanta 2-6: Muriel, doppietta, guida il festival del gol!

BERGAMO, ITALY - APRIL 25: Duvan Zapata of Atalanta BC celebrates after scoring their team's fourth goal with Ruslan Malinovskyi and Luis Muriel  during the Serie A match between Atalanta BC  and Bologna FC at Gewiss Stadium on April 25, 2021 in Bergamo, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Goleada dell’Atalanta che sigla ben sei gol ad un’Udinese falcidiata dal Covid-19, costretta ad “inventare” il centrocampo (out i titolarissimi Makengo e Arslan). Tre gol a tempo per la Dea che ritrova un ispirato Muriel...

Voti Fantamagazine

Goleada dell'Atalanta che sigla ben sei gol ad un'Udinese falcidiata dal Covid-19, costretta ad "inventare" il centrocampo (out i titolarissimi Makengo e Arslan). Tre gol a tempo per la Dea che ritrova un ispirato Muriel (doppietta) ma anche i centri di Pasalic, Malinovskyi, Pessina (primo in stagione) e Maehle che si sblocca in Serie A. Ai bianconeri non basta il "solito" Beto e un'autorete di Djimsiti. Prima sconfitta per Cioffi.

PAGELLE UDINESE

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Udinese

Padelli 5 - L'ultima gara in A risale allo scorso maggio, quando era subentrato a Handanovic proprio contro l'Udinese. Indeciso sulla rete di Pasalic, può poco sulle conclusioni ravvicinate di Muriel (due volte), Malinovksyi, Maehle e Pessina.

Becao 4,5 - Si fa apprezzare per accompagnare l'azione di Molina o di Pussetto, ma sul lato difensivo lascia troppi spazi, come in occasione del tris nerazzurro. Domenica complicata per il centrale brasiliano.

De Maio 3 - Si fa bruciare da Pasalic nonostante abbia una struttura fisica migliore del croato, concede il bis anche sulle due reti di Muriel facendosi uccellare con troppa semplicità dal colombiano. In bambola.

Nuytinck 5 - Uno dei meno peggio del reparto difensivo, ma ciò non toglie le difficoltà della retroguardia bianconera apparsa in totale apnea ad ogni folata offensiva nerazzurra.

Molina 6 - Non un buon primo tempo, dove viene spesso annullato da Pezzella e Pasalic. Ha il merito, però, di scatenare un piccolo tentativo di rimonta con una conclusione sporcata da Djimsiti che genera l'1-3.

Pussetto 5,5 - Ha qualche buon spunto, ma gioca in un ruolo dove deve partire da lontano e perde, quindi, tanta esplosività sulla trequarti.

Walace 5 - Bene in fase di costruzione, un po' meno quando si tratta di contrastare la prima linea atalantina. Perde il duello con Koopmeiners.

Udogie 5 - Poco filtro e anche un errore clamoroso sotto porta, con un colpo di testa che finisce alto. Gioca da mezzala, ruolo ricoperto anche al Verona, ma senza particolare fortuna.

Perez 4,5 - Palesemente adattato, si piazza sull'out sinistro come quinto ma non spinge quasi mai e nel finale "esce" dal match concedendo troppo spazio a Hateboer e compagni.

Beto 6,5 - Anche senza la marcatura realizzata nel finale, insieme a Deulofeu, era uno dei pochi a salvarsi per impegno profuso. Sbatte contro la difesa nerazzurra, ma non demorde e alla prima occasione utile fa gol siglando la rete numero otto in campionato.

Deulofeu 6 - Impensierisce Musso con un bel diagonale, ben respinto dal portiere argentino. Dai suoi piedi può nascere sempre qualche pericolo, ma crolla nel finale.

Soppy 5 - Dovrebbe dare maggior verve alla mediana bianconera, ma è abbastanza anarchico e concede troppi spazi ai veloci trequartisti della Dea che nel finale fanno a fette la difesa bianconera.

Success 6,5 - Entra a gara compromessa, ma ha il merito di servire un bell'assist per Beto eludendo la marcatura leggera di Pessina.

Pagelle a cura di Mario Ruggiero

PAGELLE ATALANTA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Atalanta

Musso 6,5 - Ritorna da ex e si presenta con una bella parata su Deulofeu. Molte belle parate e una risposta alle critiche piovute dopo la performance, non certo esaltante, contro la Roma.

Toloi 5,5 - Solita gara da braccetto dinamico, accompagna in profondità la manovra nerazzurra facendosi trovare come soluzione sulla trequarti avversaria. Lascia molto spazio a Deulofeu che, soprattutto nel primo tempo, prova a impensierire Musso. Non segue bene il taglio di Beto in occasione del 2-4.

Palomino 6 - Nel complesso la sua è una gara ampiamente sufficiente, come gran parte della retroguardia nerazzurra. Deulofeu, però, lo insidia in più di qualche circostanza.

Djimsiti 6 - Sfortunato in occasione del tiro di Molina: la sua deviazione cambia completamente il senso della conclusione, con la sfera che termina alle spalle di Musso.

Maehle 7,5 - Prestazione sontuosa per tutti i novanta minuti. E' sempre attento e limita al meglio le avanzate bianconere, poi nel finale sale in cattedra con la rete - la prima in Serie A - e l'assist che arrotonda il punteggio alla Dacia Arena.

De Roon 6 - Come sempre ruba poco l'occhio, ma il suo lavoro oscuro è sempre prezioso. Esce all'intervallo in quanto ammonito e Gasperini decide di non rischiarlo.

Koopmeiners 7 - Gara sontuosa del centrocampista olandese che mette ordine alla manovra nerazzurra ed è sempre nel vivo del gioco. Ormai può essere considerato un titolare della mediana della Dea.

Pezzella 6,5 - Buona prova a tutto tondo del laterale mancino che entra anche nell'azione del tris bergamasco con la conclusione che, deviata, termina dalle parti di Malinovskyi.

Pasalic 7 - Attacca una palla vagante in aerea e sfrutta l'indecisione della difesa friulana sbloccando il match con un colpo di testa. Sua l'accelerata che produce l'azione del tris. E' ovunque.

Malinovskyi 7,5 - Apre il campo per la veloce ripartenza concretizzata da Muriel nel primo tempo. Poi mette la sua firma nel tabellino dei marcatori sfruttando un rimpallo favorevole e siglando, quindi, il tris nerazzurro. Nella ripresa sfiora la doppietta personale e illumina spesso la trequarti con delle buone intuizioni.

Muriel 8 - L'Udinese si conferma la sua "vittima" preferita. Prestazione sontuosa del colombiano che si esalta negli spazi concessi dalla disattenta retroguardia bianconera. Reti di una naturalezza sconvolgente, supera in entrambe le circostanze De Maio come un birillo mettendo in cassaforte il successo nerazzurro.

Pessina 6 - Entra all'intervallo e si piazza in mediana. Gara dai due volti: prima si addormenta su Success che serve agevolmente Beto per la rete del momentaneo 2-4, poi però piazza la sua prima zampata in campionato col centro del definitivo 2-6.

Miranchuk 7 - Entra e serve il tracciante per il poker di Muriel. Perfetto anche in occasione del gol di Maehle, con il tacco sposta la sfera proprio in direzione dell'accorrente laterale danese.

Hateboer 6,5 - Buona discesa nel finale, quella che produce la rete del 2-5. Rileva con autorità Pezzella.

Ilicic sv

Cittadini sv

Pagelle a cura di Mario Ruggiero

tutte le notizie di