voti fantacalcio

Pagelle Spezia – Genoa 1-1: Criscito rimedia lo sfortunato autogol di Sirigu!

Pagelle Spezia – Genoa 1-1: Criscito rimedia lo sfortunato autogol di Sirigu!

Direttamente dallo stadio Alberto Picco di La Spezia, si apre il turno infrasettimanale di serie A con il derby ligure tra Spezia e Genoa. Prima frazione all’insegna della noia e del tutto priva di occasioni da rete da ambo le parti. Bisogna...

Voti Fantamagazine

Direttamente dallo stadio Alberto Picco di La Spezia, si apre il turno infrasettimanale di serie A con il derby ligure tra Spezia e Genoa. Prima frazione all’insegna della noia e del tutto priva di occasioni da rete da ambo le parti. Bisogna attendere la ripresa affinché i padroni di casa possano salire in cattedra, producendo, oltre la rete del vantaggio per un autogol di Sirigu (meriti da riconoscere al gran tiro di Colley ), innumerevoli occasioni che, sia per sfortuna sia per imprecisione degli attaccanti, non riescono a concretizzare. La legge del calcio è spietata, infatti negli ultimi minuti del match il Genoa riesce ad acciuffare un insperato pareggio, grazie al tiro dal dischetto del solito Mimmo Criscito. Tanto rammarico per gli uomini di Thiago Motta che non portano a casa il bottino pieno, dopo una partita dominata per buona parte del tempo.

PAGELLE SPEZIA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Spezia

Provedel 5.5 – Preferito da Thiago Motta al titolare Zoet, risponde positivamente, facilitato soprattutto da una prova inconsistente degli attaccanti del “Grifone”. Rovina la prestazione procurando con un’uscita in scellerata il fallo da rigore, poi calciato con freddezza da Criscito.

Ferrer 6.5 – Terzino fluidificante dalla grande disciplina tattica, fattore che limita sensibilmente tutte le sortite offensive di Ekuban.

Hristov 6.5 – Supremazia territoriale e un intervento provvidenziale per il centrale bulgaro che mura l’unico tiro pericoloso del Genoa. Perfetto e puntuale per l’intero svolgersi della gara.

Nikolaou 5.5 – Fornisce una grande prova fino all’85’, quando si perde Caicedo con il suo movimento a tagliare, che gli consente di procurarsi il rigore che conduce all’1-1 finale.

Bastoni 5.5 – Soffre le rapide incursioni del giovane Kallon, non a caso spende un cartellino giallo per un fallo evidente, dopo essersi fatto saltare dallo stesso esterno della Sierra Leone.

Kovalenko 6 – La scarsa quantità di centrocampisti di ruolo, costringono l’allenatore italo-brasiliano a schierarlo sulla linea mediana. Non è la posizione più congeniale alle sue caratteristiche, ma lui si adatta bene, dimostrandosi paradossalmente più utile in fase di contenimento.

Maggiore 6.5 – Tanta corsa e sacrificio del capitano spezino, che conferma ancora una volta di essere una pedina indispensabile per lo schema tattico di Thiago Motta. Innumerevoli sono i falli subiti nel corso della partita.

Strelec 5 – Pesce fuor d’acqua! Corre a vuoto senza riuscire mai a trovare il posizionamento tattico corretto. Probabilmente fuori posizione, appare invisibile e per questo viene sostituito a metà ripresa da Colley.

Salcedo 5 – Performance simile all’attaccante slovacco, gioca nel ruolo di trequartista senza apparire fin da subito a suo agio. Inesistente.

Gyasi 5.5 – Il migliore del primo tempo (ed è tutto dire…), prova a dire la sua muovendosi per tutta la trequarti senza dare punti di riferimento. Sfortunato nel clamoroso palo interno che gli nega la gioia del gol, ma troppo grave l’errore da zero metri, con cui manda il pallone alto sopra la traversa.

Nzola 6 – Pivot! Lotta sempre con i difensori rossoblu, ma non riesce a trovare la prima rete stagionale, grazie anche a un super Sirigu che compie una parata clamorosa. Da sottolineare, inoltre, un’ottima sponda con cui manda in porta Gyasi che sfortunatamente colpisce il palo.

Colley 7 – Devastante! Entra al posto del peggiore in campo (Strelec) e crea il panico, prima con un assist che Gyasi non sfrutta a porta vuota e, dopo, con il palo preso da fuori area che procura la sfortunata autorete di Sirigu. Grandi qualità tecniche ma può e deve migliorare sottoporta.

Antiste 6 – Non crea occasioni rilevanti, ma bisogna dire che ha davvero pochi minuti per mettersi in mostra. Ingresso senza infamia e senza lode.

A cura di Daniele Ferlito

PAGELLE GENOA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Genoa

Sirigu 7 - Sfortunato e incolpevole in occasione dell'autogol scaturito da un rimbalzo sul palo. Anzi è lui con due grandi parate a tenere in corsa il Genoa fino alla fine.

Cambiaso 6 - Diligente, ma frenato. Si nota in maniera positiva in fase difensiva.

Masiello 6 - Nel primo tempo concede qualche briciola ininfluente. Ripresa invece con molta apprensione e il più delle volte è costretto a difendere indietreggiando passivamente verso la propria porta. Nel finale si fa valere sul gioco aereo.

Vasquez 5.5 - Per più di un'ora in collaborazione con Criscito e Masiello confeziona una marcatura convincente ai danni di Nzola, poi cede pesantemente il passo, anche a causa di un assetto tattico parecchio sbilanciato.

Criscito 6.5 - Anche da terzino è praticamente lui a dirigere la linea di difesa. Si prende qualche rischio in più nella ripresa vista la situazione di svantaggio, fino al rigore calciato in maniera impeccabile.

Rovella 6 - Preciso in fase d'appoggio seppur con un ritmo molto compassato. Gli manca ancora quel guizzo per indirizzare la partita.

Badelj 6 - Prestazione ordinata e sufficiente, soprattutto per il cospicuo numero di palloni recuperati. L'atteggiamento difensivo di tutto il terzetto di centrocampo però ingolfa la manovra offensiva.

Behrami 6 - Chiude le linee di passaggio ai centrocampisti avversari e mette sostanza a centrocampo, seppur con qualità non certo esaltante.

Kallon 5 - Prende coraggio solo dopo un primo tempo del tutto anonimo. Prestazione comunque con pochi spunti degni di nota e con l'aggiunta della punizione che sblocca il risultato in favore dello Spezia.

Ekuban 5 - Comincia molto male sbagliando passaggi e semplici controlli di palla. Si scrolla con il passare dei minuti un po' di ruggine, senza però impensierire il pacchetto difensivo degli aquilotti. Sostituito dopo l'intervallo.

Destro 6 - Incomincia con una serie di giocate e conclusioni sbilenche. Si trova più a suo agio con Caicedo vicino e in collaborazione col nuovo subentrato confeziona l'azione che porta al rigore.

Biraschi 5 - Rispetto a Cambiaso soffre maggiormente le accelerazioni di Gyasi, spesso si arrangia anche con interventi fallosi plateali.

Sturaro 5.5 - Non cambia il copione a centrocampo e anzi rispetto a Behrami sembra mollare più la presa.

Caicedo 6.5 - Aggiunge un po' di peso in attacco e alla prima vera opportunità conquista il calcio di rigore.

Pandev 6 - Fa perdere i punti di riferimento alla difesa bianconera.

Galdames 6 - Una soluzione offensiva in più per provare a complicare i piani dello Spezia. Prova qualche accelerazione.

Pagelle a cura di Valerio Sereni

tutte le notizie di