Pagelle Sassuolo – Parma 1-1: Djuricic salva i neroverdi a tempo scaduto! – Voti Fantacalcio

Rigore segnato al 95esimo minuto che pareggia il vantaggio iniziale di Kucka.

di Voti Fantamagazine

Partita avara di emozioni oggi a Reggio Emilia, col Sassuolo che strappa il pareggio negli ultimi secondi, dopo che il Parma era passato in vantaggio nel primo tempo. Entrambe le squadre contano parecchie defezioni e la qualità del gioco ne risente. Primi minuti anche pimpanti, coi neroverdi che colpiscono una traversa con Kyriakopoulos e, poco dopo, Sepe salva su Caputo. Questi sono però gli unici squilli del Sassuolo. Infatti sono i crociati a passare in vantaggio al 37° minuto: cross di Pezzella, centrali di casa poco reattivi e Kucka si inserisce coi tempi giusti, colpendo di testa e portando in vantaggio i suoi.
Nella ripresa il Sassuolo fatica a trovare il pertugio giusto, trovando solo un paio di conclusioni; una con Defrel che gira al centro dell’area, ma non sorprende Sepe, e una con Djuricic, il quale però colpisce male da posizione defilata e spedisce fuori. Il Parma tenta anche di ripartire, creando qualche pensiero alla retroguardia di De Zerbi. Quando però tutto sembra avviarsi bene per gli ospiti, anche in virtù di un assedio finale del Sassuolo decisamente sterile, Busi commette un’ingenuità e stende Ferrari in area. Sul dischetto si presenta Djuricic che segna il pareggio proprio sul fischio finale.

PAGELLE SASSUOLO

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Sassuolo

Consigli 6 – Incolpevole sul goal di Kucka, per il resto poco impegnato, con qualche intervento comunque semplice.

Toljan 5 – Fuori condizione, pur giocando più alto risulta assente in fase di spinta. Dietro non soffre troppo ma, anche se il grosso delle responsabilità è da addossare ai centrali che si perdono Kucka, il cross di Pezzella arriva dalle sue parti. Esce ad inizio ripresa per Muldur.

Ayhan 5,5 – Sebbene Gervinho non combini granché, nella ripresa, quando punta il centrale turco, spesso e volentieri lo supera. Dovrebbe dare una mano in fase di impostazione, ma lo fa in maniera troppo scolastica.

Chiriches 5 – Un solo errore vero, che però vale il goal del Parma: rimane troppo schiacciato sul cross di Pezzella e Kucka, che si inserisce da dietro, lo anticipa. Non ci sono più sbavature, ma la frittata è fatta.

Ferrari 6,5 – Soffre poco dietro ma, soprattutto, si stacca spesso cercando di dare una mano in avanti. È proprio da una sua incursione nell’area avversaria che scaturisce il pareggio di Djuricic: il centrale salta Busi, che lo stende, e il serbo trasforma dal dischetto. Alla fine è il migliore dei suoi.

Kyriakopoulos 6 – Cala nella ripresa in maniera vistosa, scomparendo dal match, ma è l’unico che impensierisce seriamente il Parma, quando nel primo tempo colpisce una traversa. Esce a metà ripresa per Rogerio.

Magnanelli 5 – Perde qualche pallone di troppo in mezzo all’area e la fase di interdizione va a fasi alterne. Non ancora al 100%, e col Sassuolo che deve recuperare, De Zerbi lo toglie dopo un’ora di gioco, dando più qualità offensiva inserendo Djuricic.

Lopez 5,5 – Parte bene, dialogando coi compagni e trovando un paio di spunti interessanti per Caputo, ma col Parma che serra le fila lui non trova più spazi e si limita a girare il pallone, senza sbavature ma anche senza ulteriori squilli; e in assenza di Locatelli, gli si chiede qualcosa in più nella costruzione del gioco.

Defrel 6 – Il Sassuolo è sterile, e lui non fa eccezione. Tuttavia scambia molto coi compagni, mostrandosi anche generoso in fase di ripiegamento. L’unica occasione dei nero-verdi nella ripresa è sua; bravo a girare sul primo palo, ma altrettanto bravo Sepe a respingere.

Traorè 5,5 – Mezzo passo indietro per l’ex Empoli dopo le ultime prove decisamente positive. Si muove molto tra gli spazi e cerca inserimenti. Tuttavia non è in serata di grazia e, col Parma che chiude bene, non ha possibilità di rendersi pericoloso. Esce nel finale per Raspadori.

Caputo 5 – Parte forte in due occasioni, impegnando Sepe nei primissimi minuti e trovando il goal poco dopo, annullato però per un fuorigioco millimetrico. Dopodiché sparisce completamente dal match. Le difficoltà della squadra sono evidenti, e quindi non sarebbe corretto addossargli tutte le colpe, ma comunque non si nota più, finché non esce a venti minuti dalla fine per Haraslin.

Muldur 5,5 – Dietro non soffre, ma De Zerbi lo inserisce per dare qualcosa in più in fase di spinta, compito che non assolve, risultando troppo timido e poco coinvolto.

Djuricic 6,5 – Fino al 94° è insufficiente; nessuno spunto degno di nota nella mezz’ora che gli viene concessa e spreca malamente una delle pochissime occasioni che capitano al Sassuolo. Però all’ultimo secondo si incarica di battere un calcio di rigore con un peso specifico notevole, e lui lo fa alla perfezione, spiazzando Sepe e conquistando il pareggio.

Rogerio 5,5 – Rispetto a Kyriakopoulos non si nota in fase di spinta e, sebbene dietro rischi poco, trova comunque il modo di farsi ammonire.

Haraslin 6 – Una ventina di minuti in cui, anche in virtù del grigiore generale che la partita propone, riesce a farsi notare quantomeno per voglia di fare.

Raspadori S.V.

A cura di Niccolò Villani

PAGELLE PARMA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Parma

Sepe 6 – A discapito delle previsioni non è chiamato ad intervenire di frequente ma quando lo fa è reattivo e attento.

Busi 5 – Rovina clamorosamente la sua migliore prestazione e un’ impresa sfiorata da parte della squadra commettendo una colossale ingenuità su Ferrari che regala il rigore del pari all’ultimo respiro

Dierckx 6 – Si ritrova quasi per caso titolare a causa della difesa decimata dagli infortuni. Fa il debutto tra i grandi a neanche 18 anni compiuti disputando una gara solida in un ruolo delicato come quello di centrale difensivo

Iacoponi 6,5 – Da vero leader stringe i denti e recupera in extremis. Guida la difesa con personalità nonostante la linea difensiva inedita

Pezzella 6,5 – Bella prestazione, riesce nel primo tempo a spingere con continuità e contemporaneamente a coprire senza particolari affanni la fascia. Suo il cross per il goldi Kucka

Grassi 6,5 – Rientra dopo una lunga assenza e riesce a dare sostanza e corsa al centrocampo aiutando Busi sulla corsia destra. Non disdegna qualche sortita offensiva nel secondo tempo

Brugman 6 – Vince il ballottaggio con Cyprien e viene riconfermato davanti alla difesa. Fa da filtro e prova a giocare con semplicità quando recupera palla ma non sempre resta lucido nel farlo

Kurtic 6 – Potrebbe essere stata la sua ultima gara con la maglia del Parma. Fa tanta quantità ma forse manca il suo apporto qualitativo in certe situazioni

Kucka 7 – È il migliore della squadra. Oltre al gran gol di testa che stava per regalare 3 punti d’oro, fa sentire il suo apporto in tante piccole cose risultando preziosissimo

Cornelius 5 – Fa da riferimento offensivo e i compagni lo cercano e nel primo tempo riesce a vincere diversi duelli con Chiriches e ripulire alcuni palloni difficili. Però manca la zampata sotto porta e per pericolosità in zona gol

Gervinho 5,5 – Luci ed ombre per l’ivoriano che va un po’ a fiammate. Alcune sue iniziative a campo aperto non hanno il giusto epilogo e più di una volta finisce per creare magicamente per poi disfare frettolosamente occasioni potenziali

Ricci 6 – Subentra al 73′ al posto dell’acciaccato Pezzella. Ha il giusto piglio e tiene bene la linea

Sohm s.v

Cyprien s.v

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy