Pagelle Sassuolo – Inter 0-3: miglior prestazione stagionale per i nerazzurri che abbattono il Sassuolo in casa sua

di Voti Fantamagazine

Partita praticamente a senso unico sotto il cielo uggioso di Reggio Emilia, con l’Inter che sfodera una prestazione convincente, costringendo il Sassuolo alla prima sconfitta stagionale.
Passano subito gli ospiti con una frittata di Chiriches e Consigli: il difensore sbaglia il disimpegno facendosi rubare palla da Lautaro e il portiere prende male il tempo per l’uscita; l’attaccante dell’Inter ha quindi lo spazio per vedere smarcato in mezzo all’area Sanches, che ad un metro dalla porta appoggia in rete. Passano pochissimi minuti ed è ancora Chiriches protagonista in negativo, in quanto regala un angolo all’Inter e, dagli sviluppi del calcio piazzato, Vidal mette un pallone forte a centro area che colpisce proprio il difensore rumeno, col la deviazione che manda la palla in rete, certificandone l’autogoal.
Il Sassuolo comunque prova a giocare, ma risultando tutto sommato sterile, a parte un palo colpito da Djuricic, ed è quindi l’Inter a chiudere il match. Infatti, ad inizio ripresa, Darmian mette un buon pallone per il rimorchio di Gagliardini che, al limite dell’area, stoppa e infila Consigli sul palo opposto. Finisce con un netto 3 – 0 per la squadra di Conte.

PAGELLE SASSUOLO

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Sassuolo

Consigli 5 – Molto goffa l’uscita ad inizio partita con la quale manca il pallone sull’azione che porta al goal di Sanchez. Non è nemmeno reattivo sulla deviazione che porta all’autogoal di Chiriches.

Toljan 5,5 – L’Inter dalle sue parte non affonda e tiene tutto sommato bene, ma è completamente assente in fase di spinta, risultando troppo timido. Esce a mezz’ora dalla fine per Muldur.

Chiriches 4 – La sua partita dura poco meno di un tempo, dal momento in cui esce per un infortunio muscolare poco prima della fine della prima frazione di gara. Tuttavia risulta essere comunque l’uomo decisivo, in negativo, per la squadra di De Zerbi. Prima dà il via all’azione che porta al vantaggio di Sanchez, in quanto si fa rimpallare un lancio da Lautaro, il quale può partire indisturbato verso la porta con tutto il Sassuolo sbilanciato, prima di servire il compagno di squadra solo in mezzo all’area. Poi, pochi minuti dopo, regala un angolo con Consigli che gli aveva chiamato il pallone, e sul cross Vidal rimette forte in mezzo, colpendo proprio il difensore ex Napoli che la mette nella propria rete. Esce poi infortunato, sostituito da Marlon.

Ferrari 5 – Va spesso in difficoltà a causa della rapidità dei due attaccanti dell’Inter, che spaziano molto e lo portano fuori posizione. Rimane troppo schiacciato in occasione della rete d Gagliardini, che di fatto chiude la partita.

Rogerio 5 – Non riesce a incidere i fase di spinta, lasciando spesso Boga da solo, mentre difensivamente soffre le sgroppate di Darmian; infatti, lascia troppo spazio all’esterno dell’Inter quando mette l’assist per il goal di Gagliardini.

Lopez 5,5 – Chiuso spesso bene, non commette grossi errori ma non trova nemmeno gli spazi giusti e quindi risulta poco incisivo. Esce ad un quarto d’ora dal termine, sostituito da Schiappacasse.

Locatelli 5,5 – Gioca tanti palloni e sfiora anche il goal di testa, ma in impostazione viene anche lui imbrigliato dalla pressione avversaria. Riesce a non perdere palloni, ma al tempo stesso non crea molto. Potrebbe comunque portare a casa la sufficienza, se non fosse che è in ritardo sul rimorchio di Gagliardini.

Berardi 5 – Come al solito molto generoso in fase di copertura, ma a questo giro non gli viene praticamente nulla se c’è da creare, sbagliando troppi tocchi nei fraseggi con i compagni.

Djuricic 5,5 – Si conquista mezzo voto in più perché, con un tiro a giro che colpisce la base esterna del palo, confeziona l’unica vera occasione del Sassuolo. Per il resto non sembra essere in condizioni ottimali e si vede, tanto che a mezz’ora dalla fine viene sostituito da Obiang.

Boga 5,5 – Ci sono dei momenti in cui salta gli avversari come fossero birilli, anche quando viene triplicato, e subisce diversi falli. Tuttavia è troppo discontinuo all’interno della partita, faticando a trovare spunti decisivi, coi i compagni restano troppo fermi e non lo sportano con i movimenti necessari a creargli spazi. Le poche conclusioni vengono rimpallate.

Raspadori 5 – Non era una partita semplice per lui alla vigilia, e le premesse hanno trovato conferma. Cerca di incunearsi negli spazi mostrandosi come al solito generoso, ma non trova mai il pertugio giusto e, anche a causa della mancanza di precisione dei compagni di reparto, risulta quindi anonimo. La sua partita finisce al 76°, quando esce per Traorè.

Marlon 6 – Non è in campo sui primi due goal, e non ha particolari colpe sul terzo. Poi l’Inter amministra e lui, alla fine, porta a casa la sufficienza senza commettere grosse sbavature.

Obiang 6 – Rinforza il centrocampo, giocando uno spezzone di match senza né alti, né bassi.

Muldur 6 – Nel tempo in cui sta in campo, l’Inter si limita a gestire la gara, così lui ha possibilità di mettere un paio di cross senza rischiare molto dietro, ma non molto di più.

Schiappacasse 6 – Esordio in campionato per lui, dove però gioca circa una ventina di minuti di una partita già chiusa; tempo utile solo a fargli prendere il voto.

Traorè 6 – Anche per lui solo uno scampolo di partita. Un paio di spunti, con una conclusione che finisce sull’esterno.

 

Pagelle a cura di Niccolò Villani

 

PAGELLE INTER

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Inter

HANDANOVIC 6 – Sufficienza piena, però ancora incerto in un paio di occasioni. Continua a non convincere a pieno.

SKRINIAR 6,5 – Lo Skriniar in difficoltà e spaesato nella difesa a tre sembra essere stato messo alle spalle. Questo Skriniar è tornato il gigante di una volta.

DE VRIJ 6,5 – Con la copertura costante del centrocampo cogliere Stefan alla sprovvista è esercizio molto complicato. Assoluto comandante della difesa.

BASTONI 6,5 – Si stacca spesso per andare a marcare Djuricic fin dal centrocampo, soprattutto nel primo tempo. Altra prova di grande maturità per l’azzurro.

DARMIAN 7 – Giocare davanti al cliente avversario più scomodo – Boga – è logorante dal punto di vista psicofisico. Matteo però regge bene e, al netto di qualche difficoltà, offre l’ennesima ottima prestazione della sua stagione. Mezzo voto in più per l’assist dello 0-3.
Dal 91′  HAKIMI sv

BARELLA 6,5 – Nell’inedita posizione di regista di centrocampo fa bene anche se mostra un po’ di fretta eccessiva in alcuni frangenti. Comprensibile, naturalmente, vista la novità tattica.
Dal 85′  SENSI sv

GAGLIARDINI 7 – Avendo meno campo da coprire mantiene più facilmente la concentrazione. Corona poi la sua prova con un gol di gran fattura.

PERISIC 6,5 – Quando punta Toljan nell’uno contro uno lo mette costantemente in difficoltà. A tratti si adatta addirittura a fare il terzino sinistro in sprazzi di difesa a 4.
Dal 85′  ERIKSEN sv

VIDAL 6,5 – Quello odierno è l’ombra del Vidal visto contro il Real Madrid. In meglio, però: provoca il gol dello 0-2 e, in una mediana più compatta, torna il re del centrocampo.

SANCHEZ 7 – Freddezza glaciale sottoporta, Alexis è spesso la fonte di qualità a cui i compagni si affidano quando verticalizzano direttamente verso l’attacco.
Dal 79′ → YOUNG sv

LAUTARO MARTINEZ 7 – Dominante. Si carica la squadra sulle spalle in assenza dell’amico-fratello Lukaku, serve un assist al bacio per il gol dello 0-1 e ne sfiora uno con un pallonetto delizioso.
Dal 79′ → LUKAKU sv

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy