Pagelle Sassuolo – Benevento 1-0: un super Consigli regala la vittoria ai neroverdi

di Voti Fantamagazine

Partita a due facce quella andata in scena stasera a Reggio Emilia tra Sassuolo e Benevento. Passa subito in vantaggio la squadra di De Zerbi con un calcio di rigore concesso per un fallo di mano di Tuia su cross di Lopez; Berardi spiazza Montipò. Dopodiché, a parte una ghiottissima occasione per Lapadula sullo scadere, finisce una prima frazione di gioco avara di emozioni. Cambia completamente la ripresa che, pur senza reti, vede il Benevento avere tantissime occasioni. Infatti Haraslin si fa espellere per un brutto fallo su Letizia e i campani iniziano ad attaccare a spron battuto, dominando il possesso, senza però riuscire a segnare a Consigli, che sfodera una prestazione super e salva la porta in diverse occasioni. Quando non ci arriva il portiere, è Raspadori a ribattere sulla linea una conclusione di testa e, poco prima, Iago Falque aveva colpito una traversa. Non basta per i ragazzi di Inzaghi. Finisce 1 – 0 per il Sassuolo.

PAGELLE SASSUOLO

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Sassuolo

Consigli 7,5 – Primo tempo senza interventi importanti, nella ripresa invece sale in cattedra e diventa l’uomo partita, con almeno tre interventi decisivi e spettacolari.

Toljan 6 – Spinge poco perché deve badare ad un Caprari che prova a farsi notare, anche se l’ex Dortmund tiene. Esce nella ripresa per Ayhan.

Marlon 6,5 – Fa buona guardia e non corre grossi pericoli, nemmeno nel finale quando il Benevento tenta il tutto per tutto.

Ferrari 7 – Decisivo e spettacolare con diverse chiusure fondamentali. Senza Chiriches ha vestito il ruolo di leader della difesa emiliana.

Kyriakopoulos 6 – L’intesa con Haraslin non è perfetta, ma più per colpa dello slovacco che sua. Spinge molto, anche se poi non concretizza, mentre dietro non soffre. Stremato, esce coi crampi, sostituito da Rogerio.

Bourabia 6 – Partita concreta in interdizione, senza guizzi ma anche senza grosse sbavature in regia. Non perde la concentrazione nemmeno in inferiorità numerica, portando a casa la sufficienza.

Locatelli 6 – L’espulsione di Haraslin complica le cose per i suoi, e lui è costretto ad abbassare molto il proprio centro d’azione. Il risultato è una buona fase in copertura e interdizione, ma una regia comprensibilmente limitata.

Berardi 6,5 – Segna il goal partita, spiazzando dal dischetto Montipò. L’inferiorità numerica limita anche la sua partita offensiva, ma compensa con un gran lavoro in copertura e prova a far salire la squadra subendo alcuni falli, pur senza rendersi più pericoloso. Esce nel finale per Muldur.

Lopez 6 – Si conquista il rigore che decide il match, e per il resto si limita a gestire i possessi in fase avanzata, dialogando coi compagni. L’espulsione di Haraslin pregiudica il suo minutaggio, dal momento in cui De Zerbi lo sostituisce subito per Raspadori.

Haraslin 4 – Rientra da titolare dopo una lunga assenza, ma lo fa nel peggiore dei modi. Gioca un primo tempo insufficiente, con giocate sempre prevedibili. Riesce a fare peggio quando, a inizio ripresa, entra male su Letizia, beccandosi un cartellino rosso dopo l’intervento del VAR, e complicando notevolmente la partita dei suoi compagni.

Djuricic 5,5 – Generoso, cerca di fare la punta come può, anche se non è il suo ruolo. Quando il Sassuolo deve risistemarsi dopo l’espulsione di Haraslin, è tra quelli che ne pagano le conseguenze, in quanto esce per Boga e la sua partita dura appena 55’.

Boga 5,5 – Messo in campo per provare a tenere alta la squadra e sfruttare le ripartenza, coi difensori ospiti alti e sbilanciati, ci riesce solo una volta in tutto il secondo tempo. Generoso ad aiutare dietro, ma palla al piede dovrebbe fare di più.

Raspadori 6 – Anche lui, da punta centrale, dovrebbe provare a fare quei movimenti che dovrebbero dare ai compagni di squadra un punto di riferimento offensivo, ma tocca pochissimi palloni e quei pochi li perde malamente. Ha però il merito di salvare il risultato a pochissimi secondi dalla fine, quando ribatte un colpo di testa di Dabo proprio sulla linea di porta.

Ayhan 6 – Entra all’improvviso dopo l’espulsione di Haraslin ed è poco preciso; sbaglia un paio di disimpegni, regalando la palla agli avversari, che però sprecano. Sale però col passare dei minuti, trovando la concentrazione giusta e ribattendo alcune conclusioni pericolose.

Rogerio S.V.

Muldur S.V.

 

PAGELLE BENEVENTO

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Benevento

Montipò 6 – Non può nulla sul penalty di Berardi. Il 25 neroverde lo spiazza. Bene nelle uscite, per il resto prende tanto freddo nella gelida serata emiliana.

Letizia 6,5 – Solita grande grinta agonistica, è un motorino sulla corsia destra. Guadagna finanche la superiorità numerica subendo il fallaccio di Haraslin. Nel finale molti suoi cross sono pericolosi ma non vengono sfruttati a pieno dai compagni.

Tuia 5,5 – Protagonista in negativo sul penalty che decide il match. Per il resto, anche per via dell’espulsione di Haraslin, ha vita facile contro l’inesistente attacco neroverde.

Glik 6,5 – Dominatore dell’area, soprattutto sulle palle alte. Nel finale si sgancia dalla retroguardia per diventare una torre per gli schemi di Inzaghi ma non riesce ad essere pericoloso.

Barba 6 – Riesce a contenere Berardi sebbene il nazionale azzurro abbia un passo diverso. Prova anche a sostenere la fase offensiva ma gli manca la rifinitura.

Hetemaj 5,5 – Un po’ in ombra rispetto al solito lavoro certosino in cui riesce a dare equilibrio alla manovra giallorossa.

Schiattarella 6,5 – Ritorna a guidare il centrocampo del Benevento… e si vede. Dà sostanza e qualità alla manovra, una presenza costante ma mai fastidiosa. Gli manca qualche spunto personale in più

Improta 6 – Generoso, a volte anche troppo. Manca di lucidità nella scelta finale: le sue conclusioni finiscono spesso lontano dallo specchio. Parte mezzala, diventa trequartista, chiude terzino. L’impegno non manca mai.

Caprari 6,5 – Il più ispirato degli ospiti. Ci prova in tutti i modi, ma non riesce mai ad essere incisivo perdendo l’attimo decisivo o per mera sfortuna. L’occasione più ghiotta è un tiro che esalta i riflessi di Consigli.

Ionita 5,5- Prezioso dal punto di vista tattico, un po’ meno in fase offensiva dove latita negli spunti e nel dialogo con Lapadula.

Lapadula 6 – Avrebbe diverse occasioni per far male al Sassuolo, in una di queste sfiora la zampata con la sfera che sibila a pochi metri dalla porta difesa da Consigli. In altre circostanze, invece, è troppo egoista. Ma nel finale solo un super Consigli gli strozza la gioia del goal.

Insigne 6,5 – Subentra ad inizio ripresa al posto di uno spento Hetemaj. Parte subito bene impegnando Consigli che manda la sua conclusione in angolo. In generale offre tanti spunti interessanti negli ultimi sedici metri.

Dabo 6 – Fisico imponente, dà maggiore sostanza al centrocampo e prova diversi inserimenti offensivi. Guadagna un giallo nel finale.

Sau 5,5 – Inzaghi lo getta nella mischia sfruttando anche la cabala che vede il Sassuolo quale vittima preferita dell’ex Cagliari. Ma il fantasista sardo non incide sul match.

Iago Falque 6 – Ritrova il campo dopo quasi due mesi (ultima gara giocata contro la Roma a ottobre) di stop. Dà qualità negli ultimi sedici metri, sfiora anche il pareggio con una traversa che trema ancora.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy