voti fantacalcio

Pagelle Sassuolo – Atalanta 2-1: continua il periodo magico di Traore!

Pagelle Sassuolo – Atalanta 2-1: continua il periodo magico di Traore!

Un sontuoso Traorè decide la sfida tra Sassuolo e Atalanta. L’ivoriano – che ha cambiato completamente marcia nel 2022 – realizza una doppietta decisiva per il ritorno alla vittoria degli emiliani. Ancora una sconfitta per la...

Voti Fantamagazine

Un sontuoso Traorè decide la sfida tra Sassuolo e Atalanta. L'ivoriano - che ha cambiato completamente marcia nel 2022 - realizza una doppietta decisiva per il ritorno alla vittoria degli emiliani. Ancora una sconfitta per la Dea che accorcia le distanze solamente all'ultimo istante con Muriel, abile a sfruttare una carambola fortunata per infilare Consigli in uscita.

PAGELLE SASSUOLO

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Sassuolo

Consigli 7 - Sua la prima parata del match: devia sulla traversa la conclusione di Pasalic. Nella ripresa è solido sul tentativo di Muriel. S'inchina solo nel finale all'attaccante colombiano che approfitta dell'errore di Ruan. Due parate di grossa portata e che indirizzano positivamente il match a favore degli emiliani.

Muldur 6 - Tiene testa a Pezzella riuscendo a vincere alcuni contrasti, ma in un'occasione il laterale nerazzurro lo supera costringendolo al giallo. Diffidato, salterà la sfida contro il Cagliari.

Ayhan 6,5 - Confermato ancora una volta titolare - stavolta a discapito di Ferrari - il centrale turco non delude le aspettative e si dimostra affidabile e concentrato per tutti i novanta e passa minuti del match.

Chiriches 6,5 - Anche senza il suo 'solito' compagno (ossia Ferrari) riesce a fare una bella figura soprattutto contro un calciatore dalla struttura fisica imponente come Zapata.

Kyriakopoulos 6,5 - Suo l'assist per l'1-0 di Traorè: splendida la galloppata con cross al bacio con cui aziona l'ivoriano. Non soffre né le invettive di Hateboer né quelle di Zappacosta.

Maxime Lopez 7 - Gara straordinaria del metronomo neroverde. Soprattutto nella ripresa sale in cattedra con dribbling, giocate di fino e concretezza. Agevolato anche dall'assenza di fisicità nel centrocampo dell'Atalanta (assenti de Roon e Freuler). A metà campo o più avanzato, il risultato non cambia: è ovunque e non butta mai via il pallone. Straordinario.

Matheus Henrique 6 - Lavoro oscuro per il brasiliano che gioca con grande grinta e determinazione. A volte forse troppo irruento, si guadagna il giallo. Forse è per questo che Dionisi lo lascia negli spogliatoi all'intervallo.

Berardi 6,5 - Al rientro dall'infortunio che lo ha tenuto ai box nello scorso turno, non brilla come al solito ma quando si accende è decisivo. Segna un gran gol che viene annullato per fuorigioco di qualche centimetro, poi imbastisce il contropiede su cui nasce la prima rete di Traorè. Ripresa con poca benzina e in cui non riesce ad azionarsi.

Raspadori 5,5 - Nella gran prestazione collettiva del Sassuolo è sicuramente il giocatore meno determinante e che si fa notare poco in entrambe le fasi. Prestazione sbiadita.

Traoré 8 - Prima doppietta in Serie A, record personale di marcature stagionali in campionato superato. Gol di pregevole fattura per scelta tecnica ed esecuzione: what else?

Scamacca 6 - Meno pericoloso dal punto di vista personale, più pimpante in fase di fraseggio: apre gli spazi con sponde e movimenti intelligenti tatticamente.

Magnanelli 6 - Grande porzione di minutaggio per lo storico capitano neroverde che mantiene ordine e equilibrio a centrocampo senza far arretrare troppo il baricentro.

Defrel 6,5 - Buon impatto per il duttile attaccante esterno che sfiora il tris nel finale con una conclusione che si spegne sul palo.

Rogerio 6 - Prezioso nella parte conclusiva del match. Dona equilibrio sulla catena mancina della difesa.

Ruan 5 - Protagonista in negativo sul gol della bandiera di Muriel. Non addomestica bene la palla che gli sbatte sul corpo azionando il colombiano, implacabile a tu per tu contro Consigli.

Ferrari sv

Pagelle a cura di Mario Ruggiero.

PAGELLE ATALANTA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Atalanta

Sportiello 6,5 - Nel duello tra numeri uno con Consigli non sfigura: parate portentose, deviazioni provvidenziali che consentono all'Atalanta di rimanere a galla fino al novantesimo.

Toloi 5 - Il capitano di mille battaglie è forse uno di quelli che più 'tradisce'. Non riesce mai a fermare Traorè che gli sfugge da tutte le parti. Non ha ancora una condizione accettabile, del resto ritornava in campo da poco dopo un problema al flessore.

Demiral 5,5 - Buona prova su Scamacca, ma si scioglie come neve al sole su una finta di Traorè. Abbocca e l'ivoriano lo fulmina con la conclusione del 2-0.

Scalvini 6 - Del terzetto difensivo sicuramente uno dei più propositivi anche per la qualità con cui si sgancia sulla trequarti avversaria. Ha piedi da regista, ma temperamento da difensore. Nel baillame nerazzurro riesce a strappare la sufficienza.

Hateboer 5 - Prestazione anonima in entrambe le fasi. Soffre la rapidità di Traorè, male in proiezione offensiva dove ha pochi spunti.

Pessina 5 - Anche oggi conferma il trend decisamente negativo di un'annata senza grossi lampi. Prestazione anonima: vaga per il campo, ma con poca qualità nelle scelte finali.

Pasalic 5,5 - Suo il primo squillo del match: una conclusione deviata da Consigli che termina sulla traversa. Sembra il prologo di una giornata positiva, ma paradossalmente da quel lampo si eclissa.

Pezzella 5 - Bene l'apporto in fase offensiva, decisamente male la leggerezza con cui effettua dei contrasti, specialmente quello in cui nasce l'azione dell'1-0: si fa soffiare la sfera da Berardi con troppa ingenuità.

Miranchuk 5 - Quarantacinque minuti di leziosismi inutili. Poca concretezza per il russo che spreca una ghiotta occasione da titolare dopo i segnali positivi avuti contro il Lipsia.

Boga 6 - Fresco ex dell'incontro, ha buoni spunti guadagnandosi ampiamente la sufficienza dato che è uno dei giocatori più 'vivi' tra le fila della Dea. Mezzo voto in meno per qualche decisione affrettata (e sballata).

Zapata 5,5 - Ritrova una maglia da titolare dopo tempo immemore. Non parte male, anzi cerca sempre di creare delle sortite offensive con sponde e buoni dialoghi con i compagni di reparto. Inevitabilmente cala nella ripresa, ma mette nel 'suo' motore novanta minuti essenziali per ritrovare al più presto la condizione.

Zappacosta 5,5 - Riesce a tenere alto il baricentro nerazzurro, ma è poco preciso nelle triangolazioni e nelle scelte in fase di possesso.

Koopmeiners 6 - Il suo ingresso in campo dà nuova linfa e ritmo alla mediana nerazzurra che soffre terribilmente la verve di un immenso Maxime Lopez. Si fa notare anche sulla trequarti avversaria.

Palomino 6 - Entra e trasmette una grinta, un piglio diverso rispetto a diversi compagni di squadra che giocano quasi svagati in mezzo al campo.

Muriel 6,5 - Entra con buon piglio. Sfiora il gol ma Consigli risponde presente. Poi, nel finale, approfitta del cortocircuito di Ruan per infilare l'estremo difensore neroverde con una conclusione chirurgica. Raggiunge Matri nella classifica dei gol segnati in A da subentrante.

Malinovskyi sv

Pagelle a cura di Mario Ruggiero.

tutte le notizie di