Pagelle Sampdoria – Napoli 2-4: Quagliarella e Gabbiadini non bastano, poker per gli azzurri – Voti Fantacalcio

Pagelle Sampdoria – Napoli 2-4: Quagliarella e Gabbiadini non bastano, poker per gli azzurri – Voti Fantacalcio

La squadra di Gattuso vince in trasferta e ottieni altri tre punti importanti.

di Voti Fantamagazine

Una buona Sampdoria, cede 2-4 al Napoli di Gattuso rimontando l’iniziale 0-2 firmato da Milik e Elmas. I blucerchiati della riaprono grazie ad un super Quagliarella che prima, trova un grande goal, e poi si procura il rigore trasformato da Gabbiadini. Nel finale ci pensano Demme e Mertens a regalare i 3 punti ai partenopei.

PAGELLE SAMPDORIA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Sampdoria

Audero 6 – Si ritrova per 4 volte a raccogliere il pallone dalla rete senza particolari colpe. Nel finale prova a chiudere disperatamente in uscita, ma viene beffato da Mertens.

Thorsby 6,5 – Ancora una volta si conferma una delle note liete della gestione Ranieri. Ovunque viene schierato risponde sempre alla grande.

Tonelli 6 – L’ex di turno, nonostante i 4 goal subiti, non sfigura contro l’attacco napoletano, mettendoci esperienza e fisicità.

Colley 5 – Inizia male la sua gara lasciando libero Milik che fa 0-1. Cresce e prova a mettere una pezza dove può, ma senza riuscire a limitare i danni.

Augello 5,5 – Preferito ancora a Murru, non corre particolari rischi con un Callejon poco ispirato, ma non da mai l’impressione di poter infastidire gli avversari.

Ramirez 6,5 – Da trequartista e da esterno prova sempre a creare pericoli alla difesa avversaria. Peccato per quel goal in rovesciata negato dal Var.

Maroni 6 – Prende il posto di Ramirez, giocando senza infamia ne lode. Recupero interessante per il proseguo della stagione.

Ekdal 6 – Prova a lottare contro il centrocampo avversario, e ha il merito di pescare Quagliarella che si inventa il goal che riapre momentaneamente il match.

Linetty 5,5 – Partita complicata per lui, costretto a rincorrere e spezzare il palleggio avversario. Si ritrova troppo spesso a ricorrere al fallo.

Jankto 6,5 – È uno dei più ispirati e prova sempre a dar fastidio alla retroguardia partenopea. Costretto ad abbandonare il terreno di gioco per infortunio.

Vieira 5,5 – Entra nel finale al posto dell’infortunato Jankto per dare maggiore copertura alla mediana, ma non riesce a contenere le avanzate avversarie.

Gabbiadini 6,5 – Freddo dal dischetto trova il 2-2. Per il resto fa tanto lavoro sporco e provo a dialogare con Quagliarella.

Quagliarella 7 – Un goal, l’ennesimo in carriera, da vedere e rivedere. Con una girata volante riapre il match, e poi si guadagna anche il rigore che vale il momentaneo 2-2.

Bonazzoli 6 – Un quarto d’ora al posto dell’infortunato Quagliarella, in cui si ritrova più a contenere che ad avere possibilità di spingere.

Pagelle a cura di Marco Agostinelli

PAGELLE NAPOLI

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Napoli

Meret 6 – Poco ha potuto sui gol doriani, sui quali in realtà aveva quasi compiuto un miracolo.

Hysaj 5 – Un passo indietro rispetto alle ultime positive prestazioni. Apparso insicuro e poco propositivo, ha avuto anche la sfortuna di scivolare, mancando il contrasto, in occasione del gol di Quagliarella che ha riaperto la partita.

Manolas 5 – Lontano parente del muro invalicabile visto contro Lazio e Juventus, ha anche la colpa di causare il fallo da rigore che ha portato al pareggio blucerchiato.

Di Lorenzo 6,5 – Il migliore della difesa azzurra nonostante anche oggi sia stato schierato nel ruolo, non suo, di difensore centrale. Si è comunque ben disimpegnato e si è reso autore dell’assist per il gol di Elmas, spizzando la palla sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Mario Rui 5,5 – Timido e meno propositivo rispetto al solito, non ha attaccato con la verve cui ha abituato i tifosi napoletani in questi anni.

Lobotka 6 – Un primo tempo positivo, in cui ha organizzato bene il gioco e mostrato una buona sapienza tattica. Velenoso però il pallone perso nel primo tempo sulla sua trequarti, con conseguente contropiede blucerchiato e al palo di Ramirez. Ancora a corto di condizione fisica, è stato sostituito nel secondo tempo dal match-winner Demme.

Elmas 6,5 – Buona partita del ragazzino macedone che ha messo in campo grande dinamismo e voglia di fare, trovando anche il suo primo gol in maglia azzurra sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Zielinski 6 – Sottotono rispetto alle buone prestazioni fornite sotto la gestione Gattuso, il centrocampista polacco ha fornito oggi una prestazione senza infamia e senza lode, pur regalando l’assist per il goal di Milik.

Callejon 6 – Solita partita disciplinata sul piano tattico ma anche poco altro, in linea con il grigiore delle prestazioni fornite in questo campionato.

Insigne 6,5 – L’uomo in più del Napoli di Gattuso. Sente la fiducia del Mister e anche oggi l’ha ripagata con la solita prestazione a tutto campo cui ha abituato i suoi tifosi dopo il cambio in panchina, una prestazione quasi di sarriana memoria.

Milik 7 – Anche oggi il polacco ha dimostrato di essere un ottimo centravanti di manovra, muovendosi in maniera organica con il resto della squadra, dimostrando ancora una volta di avere il vizio del gol e di essere forse fin troppo sottovalutato per le sue qualità.

Demme 7 – Man of the match il tedesco che, nonostante la febbre che lo ha costretto in panchina, entrato in sostituzione di Lobotka, ha dimostrato anche stasera di essersi subito calato nella nuova realtà napoletana. Suo il gol che ha reindirizzato la gara a favore dei suoi compagni e che riaccende le speranze europee della tifoseria napoletana.

Mertens 6 – Tornato in campo dopo diverso tempo, il belga è apparso ancora fisicamente imballato e privo della solita verve che lo ha sempre contraddistinto. Nonostante ciò, sfruttando un grossolano errore di Audero e della difesa doriana, si è regalato il 119esimo gol della sua esperienza napoletana, portandosi a -2 reti da Hamsik, il miglior cannoniere azzurro di tutti i tempi.

Politano sv.

Pagelle a cura di Francesco Sperlì.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy