Pagelle Roma – Spezia 4-3: Pellegrini segna allo scadere, ma Mayoral è decisivo! – Voti Fantacalcio

Il centrocampista trova il gol a tempo scaduto, la doppietta dello spagnolo decisiva ai fini del risultato finale. A segno anche Karsdorp per i giallorossi, mentre Piccoli, Farias e l’ex Verde.

di Voti Fantamagazine

La Roma in una partita molto importante per la propria stagione riesce ad imporsi sullo Spezia con un finale thriller. Pellegrini fa il gol vittoria dopo un pareggio regalato e che poteva tramutarsi in un piccolo dramma.

PAGELLE ROMA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Roma

Pau Lopez 5 – Come Olsen due anni fa in un famoso Roma Genoa, partita decisiva per la squadra, regala il primo gol con una papera poco comprensibile.

Smalling 4,5 – Stava combinando una frittata imperdonabile. Un errore che da un giocatore come lui non si può tollerare.

Kumbulla 5,5 – Impreciso e goffo, non riesce a esprimersi bene e si fa uccellare da Farias.

Ibanez 6 – Il più lucido dietro, nessuna sbavatura.

Spinazzola 7 – Fornisce un assist e ara bene la fascia, coinvolto pure nel quarto gol.

Karsdorp 6,5 – Puntuale nel chiudere l’azione da terzino a terzino sull’assist di Spinazzola.

Veretout 6,5 – Primo tempo sotto tono, cresce nel secondo tempo e fornisce a Borja la palla che trasforma nella doppietta.

Villar 6 – Non è il solito Villar, un po’ pigro in alcune azioni di gioco.

Perez 4,5 – Un fantasma. La Roma gioca praticamente con l’uomo in meno. Sembra avere paura, S sbaglia tutto quello che c’è da sbagliare, compreso un gol a porta scoperta.

Pellegrini 7,5 – Assist e gol nel finale che fa tremare e piangere tutta la panchina.

Borja Mayoral 7,5 – Tutti i gol che si era divorato contro lo Spezia in coppa Italia li rifa qui. Il secondo è di prima fattura. Sono 5 gol in campionato in 4 presenze per lui.

Cristante 6 – Aiuta in mezzo al campo.

Bruno Peres 6,5 – Il suo dovere lo fa con l’assist a Pellegrini nell’ultima azione di gioco.

Diawara sv

PAGELLE SPEZIA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Spezia

Provedel 6,5 – Non può nulla sulle quattro reti giallorosse, ma è bravo ad opporsi due volte a Pellegrini tenendo in vita i suoi fino alla fine.

Dell’Orco 4,5 – Completamente travolto da Spinazzola, si ritrova sempre a dover rincorrere il 37 giallorosso, che trova il fondo con troppa facilità.

Bastoni 5,5 – Neanche il tempo di entrare in campo, che si vede sfrecciare davanti Spinazzola che va sul fondo e trova l’assist del 3-1.

Terzi 5 – Naufraga insieme al resto della difesa. Fuori posizione sul primo goal, non riesce a dare ordine a compattezza al reparto.

Chabot 5 – Fuori posizione, come il compagno di squadra, in occasione del primo goal, e troppo leggero in occasione del raddoppio di Mayoral, che lo salta con troppa facilità.

Erlic sv.

Marchizza 4,5 – Fatica su Karsdorp, che trova anche il goal, nonostante il suo tentativo di salvataggio sulla linea. Si fa saltare facilmente da Bruno Peres che trova l’assist vincente per Pellegrini.

Estevez 5,5 – Ci mette tanta voglia e tanta sostanza, ma risulta troppo spesso caotico e impreciso.

Agoumé 5,5 – Distratto e in ritardo su Pellegrini, che scappa sulla fascia e trova l’assist del vantaggio giallorosso. Cresce nella ripresa, dando maggior equilibrio.

Maggiore 6 – Partita di sacrificio, giocata in marcatura asfissiante su Veretout, che con lui in campo non trova mai tempo e spazio per le avanzate giallorosse.

Acampora 5,5 – Entra in campo per dare il cambio a Maggiore, ma non riesce a limitare il palleggio della Roma e fatica ad imporsi in mezzo al campo.

Gyasi 5,5 – Partita di grande sacrificio, con tanto lavoro in copertura e poche sortite offensive. Sostituito nel finale per avere forze fresche a caccia del pari.

Verde 6,5 – Una manciata di minuti per farsi notare, prima con una rincorsa su Spinazzola, e poi approfittando del liscio di Smalling e firmare il 3-3.

Piccoli 6,5 – Si fa trovare nel posto giusto al momento giusto per approfittare dell’errore di Pau Lopez e fare 1-1. Costretto ad abbandonare il campo alla mezz’ora, per un problema fisico.

Galabinov 6 – Si muove poco facendosi spesso anticipare dai centrali avversari. Ha il merito di aprire spazio con la sponda vincente per Farias.

Farias 7 – Caparbio nella lotta con Kumbulla, nell’azione che porta al pareggio. Abile nel mettere fuori causa due difensori con una finta e riaprire il match.

Pagelle a cura di Marco Agostinelli

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy