voti fantacalcio

Pagelle Roma – Salernitana 2-1: Perez e Smalling evitano il tracollo dei giallorossi!

Pagelle Roma – Salernitana 2-1: Perez e Smalling evitano il tracollo dei giallorossi!

All’Olimpico si incontrano Roma e Salernitana, due squadre con ambizioni totalmente differenti. Per buona parte della gara però il pronostico non viene rispettato. Al 23esimo, infatti, Radovanovic apre le marcature trasformando una...

Voti Fantamagazine

All'Olimpico si incontrano Roma e Salernitana, due squadre con ambizioni totalmente differenti. Per buona parte della gara però il pronostico non viene rispettato. Al 23esimo, infatti, Radovanovic apre le marcature trasformando una punizione e ritrovando il gol personale dopo 4 anni e 98 tiri senza gol.

La Roma non riesce a riaprire la gara e il primo tempo regala solo polemiche arbitrali da ambo le parti.

Mourinho tenta il tutto per tutto e inserisce tutti gli uomini offensivi a metà della seconda frazione, la scelta si dimostra vincente con Carles Perez che riapre la gara all'81esimo con un bel tiro a giro. Dopo soli 4 minuti Smalling raddoppia su punizione di Veretout e chiude la gara. Salernitana che per 80 minuti ha accarezzato il sogno di strappare punti salvezza, mentre la Roma mantiene il treno europeo e con entusiasmo porta la testa alla gara con il Bodo.

PAGELLE ROMA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Roma

Rui Patricio 6.5 - Deve scacciare gli incubi di Bodo e lo fa con una buona prestazione. Salva su Kastanos il potenziale 0-2 che avrebbe cambiato la storia della partita, anche se il trequartista poteva fare meglio a tu per tu con il portoghese. Poche responsabilità sulla punizione, dove la sua barriera lo tradisce aprendosi.

Ibanez 6 - Non particolarmente sollecitato, mette in campo la sua velocità e fisicità per contenere l'attacco avversario. Non impeccabile il suo movimento per uscire dalla barriera sul gol.

Smalling 7 - Bel duello sulle palle aeree con Djuric, tra due tra i più forti in A in questo fondamentale. Non banale l'impatto con il pallone che vale il 2-1 della Roma e 3 punti che sembravano non poter arrivare.

Kumbulla 5.5 - Non demerita particolarmente nel suo tempo di gioco, ma causa la punizione trasformata da Radovanovic. Rimedia anche il giallo nell'occasione e resta negli spogliatoi.

Karsdorp 6.5 - Grande gara di spinta nonostante, con El Shaarawy più offensivo a sinistra, dovrebbe restare più bloccato. Mette un bel pallone sulla testa di Afena Gyan che non approfitta.

Cristante 5.5 - Passo indietro rispetto alle ultime prestazioni, non brilla né nella fase di interdizione né nella creazione del gioco.

Oliveira 6.5 - Nonostante il risultato, disputa un'ottima prestazione, risultando il migliore della squadra e creando tutte le maggiori occasioni. Prima serve una gran palla per El Shaarawy al culmine di un'azione iniziata da un suo recupero palla, poi manda in porta anche Abraham.

Mkhitaryan 6.5 - Non è nella sua serata migliore, ma è sempre presente quando c'è da concretizzare. Prima conquista un rigore evidente inspiegabilmente non concesso, poi apparecchia il pallone per il tiro di Carles Perez.

El Shaarawy 5 - Qualche buono spunto ma ancora lontano parente di quello ammirato prima dell'infortunio, non sfrutta la sua grande chance non riuscendo a incidere.

Afena Gyan 5 - A livello atletico ha un altro passo rispetto ai granata, come mostra sul grande scatto con cui brucia Gyomber nell'occasione del rigore poi tramutato in punizione dopo l'OFR. È però poco incisivo nelle scelte e spreca una grande chance di testa su cross di Karsdorp, oltre che una buona occasione di tiro su cui fa infuriare Mourinho.

Abraham 5.5 - Poco innescato, lascia quasi il ruolo di prima punta ad Afena Gyan spaziando maggiormente per la metà campo avversaria. In uno dei pochi acuti, lanciato in porta da Oliveira non aggancia alla perfezione.

Zaniolo 6 - Da 7 in alcune fasi, da 5 in altre. Indubbiamente cambia il volto offensivo della squadra, ma si perde sempre sul termine dellazione. Al 92esimo spreca calciando alto da buona posizione per il suo mancino e inoltre non temporeggia per il fischio finale regalando a Sepe un pallone che poteva portare al 2-2 sul gong.

Zalewski 6 - Ad oggi va a un'altra velocità rispetto agli altri contendenti del ruolo, entra ed affonda spesso sulla fascia con diligenza.

Shomurodov 6 - Ingresso migliore rispetto alle altre volte, va anche vicino al gol dopo una buona azione personale.

Carles Perez 7 - Non giocava uno spezzone così lungo in A dal primo dicembre, ma sfrutta a dovere questi 25 minuti. Sfodera un gran tiro a giro che spiazza Sepe e riapre il match.

Veretout 6.5 - Eredita da Pellegrini il compito di trasformare in rete i calci piazzati, e lo fa pennellando sul piede di Smalling.

A cura di Annarita Piegari

PAGELLE SALERNITANA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Salernitana

Sepe 6 - Risponde bene quando chiamato in causa. Può poco sulle due reti subite, anzi ha il merito di tenere a galla la squadra con una bella parata su Shomurodov.

Gyomber 5,5 - Decisamente falloso, rischia di farla grossa soprattutto nel primo tempo quando travolge Felix che lo semina con grande velocità. La giusta ciliegina di un primo tempo chiuso con più di qualche affanno. Si gestisce nella ripresa.

Radovanovic 6,5 - Non segnava da tempo immemore in A e decide di spezzare il tabù con un gioiello su punizione. Un bolide che buca le mani di Rui Patricio. Ottima gara su Abraham, concede davvero poco all'attaccante inglese. Mezzo voto in meno per il 'buco' su Smalling in occasione del 2-1 giallorosso.

Ranieri 6,5 - Rispolverato da Nicola, anche per via dell'assenza di Fazio per squalifica, il duttile difensore s'impone effettuando diverse chiusure intelligenti e concedendo davvero poco a Karsdorp e compagnia cantante. Esce stremato dopo un quarto d'ora della ripresa.

Mazzocchi 6 - El Shaarawy ha tecnica e agilità per metterlo allo strette, ma non lo soffre. Anzi, è diligente in fase difensiva e appena ha campo prova a scavallare su tutta la corsia. Non cala d'intensità nemmeno alla ripresa quando va in riserva e chiede il cambio nel 'drammatico' quarto d'ora finale.

Lassana Coulibaly 7 - Sontuoso. E' praticamente ovunque. Recupera un'infinità di palloni approfittando anche dei ritmi bassi della Roma. Uomo ovunque, non disdegna anche qualche ripartenza veloce: in una di queste prova la conclusione ma ciabatta alto. Si riscatta dopo la gara sotto tono contro il Torino.

Bohinen 6 - Prima da titolare per il centrocampista norvegese che viene ammonito in maniera eccessiva su un normale contrasto di gioco. Rompe il ghiaccio e, insieme a Ederson, e Coulibaly costruisce le basi dell'ottimo primo tempo di marca granata. Nella ripresa si eclissa sbagliando qualcosa di troppo.

Ederson 7 - In settimana si è vociferato di un interessamento del Psg. La prova odierna fa comprendere come le qualità del ragazzo siano alte. Guadagna con astuzia la punizione del vantaggio granata, si sgancia ripetutamente in avanti provando a impensierire la difesa giallorossa. Nel secondo tempo inventa per Kastanos che sciupa il raddoppio. L'ultimo brivido del match è suo: anticipa Smalling, ma la mira è sbilenca. Inesauribile.

Obi 6 - Tanto lavoro oscuro, copre bene su Karsdorp. Rischia tantissimo travolgendo Mkhitaryan a pochi attimi dell'intervallo.

Ribery 6 - Nuova maglia da titolare per l'asso francese che rileva lo squalificato Bonazzoli. Non è ancora al top della condizione, ma duetta bene con Ederson e crea buone trame che non vengono, però, finalizzate dagli avanti granata. Nella ripresa la benzina scarseggia e viene ammonito anche per un fallo irruento. Quando esce dal campo si spegne la luce degli ospiti.

Djuric 6 - Trova pane per i suoi denti solleticando un sano duello sportivo con Ibanez e Smalling. Ammonito giustamente per un fallo in ritardo su Cristante, riesce a gestirsi con merito e a fare sportellate con la difesa giallorossa. Nella ripresa effettua diverse sponde interessanti.

Dragusin 5,5 - Meno diligente rispetto a Ranieri, anzi prova spesso a sganciarsi sulla trequarti avversaria lasciando delle voragini in difesa. Troppo frenetico in alcuni frangenti, dovrebbe essere meno impulsivo.

Zortea 5,5 - Subentra a sinistra dando il cambio a Obi, poi chiude a destra con l'uscita di Mazzocchi. In ogni caso non riesce a fare la differenza in nessun versante.

Kastanos 4,5 - Ha l'occasione di chiudere i conti e di siglare lo 0-2 ma si fa ipnotizzare da Rui Patricio. Dopo il grave errore in fase offensiva bilancia con un pressing esasperato lasciando lo spazio a Perez di armare il sinistro. Insomma, in soldoni, non un ingresso memorabile coronato anche con un giallo.

Jaroszynski 5,5 - Rispolverato da Nicola, entra per dare nuova linfa sulle fasce ma finisce per appiattirsi e schiacciarsi consentendo le veloci ripartenze giallorosse. In ritardo sul gol di Perez.

Verdi 5,5 - Da lui ci si aspetta qualcosa in più, ma mostra poca verve e poche idee limitandosi al compitino e senza mai impegnare severamente la difesa giallorossa nel quarto d'ora a disposizione.

Pagelle a cura di Mario Ruggiero.

tutte le notizie di