PAGELLE ROMA - GENOA

Pagelle Roma – Genoa 0-0: giallorossi frenati, Zaniolo illude tutti nei minuti finali – Voti Fantacalcio

ROME, ITALY - FEBRUARY 05:  Chris Smalling of AS Roma reacts during the Serie A match between AS Roma and Genoa CFC at Stadio Olimpico on February 5, 2022 in Rome, Italy.  (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

Le pagelle di Roma - Genoa (0-0) a cura della redazione di Fantamagazine.com

Voti Fantamagazine

All'Olimpico, per la prima gara di giornata, la Roma, alla ricerca della terza vittoria consecutiva. I giallorossi ospitano il Genoa alla seconda di Blessin. Come pronosticato da Mourinho in conferenza, la gara è subito molto frammentata per i numerosi falli e poco vivace. I padroni di casa mantengono sempre il pallino del gioco e riesce anche a crearne, senza mai però riuscire a rendersi pericolosa. La svolta del match può esserci al 69esimo quando Ostigard placca Afena Gyan rimediando il rosso diretto in quanto chiara occasione da rete. La superiorità numerica tuttavia non cambia il canovaccio del match, finché la giocata solitaria di Zaniolo lo porta a trovare il gol vittoria a inizio recupero. Dopo 2 minuti l'arbitro viene richiamato al VAR e annulla la rete per un precedente contatto tra Abraham e Vasquez. Zaniolo viene espulso per proteste e cala così il sipario sul match sullo 0-0. Occasione sprecata per la Roma, tra le polemiche per la scelta finale, e punto prezioso per il Genoa che trova 2 risultati utili su 2 panchine dell'ex tecnico dell'Ostenda.

PAGELLE ROMA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Roma

Rui Patricio 6 - Impegnato una singola volta nel primo tempo su una girata di testa, risponde presente.

Mancini 6 - Con Yeboah nel primo tempo va in leggera apprensione, nel secondo però il Genoa rinuncia ad attaccare e non corre particolari pericoli.

Smalling 6 - Giganteggia in difesa, specialmente nel primo tempo. Spreca però un gol di testa elementare per uno come lui, errore che risulta decisivo per il punteggio finale.

Ibanez 6.5 - Perfetto quest'oggi. Chiude bene tutte le sortite offensive di Ekuban e Portanova e si ritaglia anche qualche ripartenza.

Karsdorp 6.5 - Poco innescato nel primo tempo, aumenta la corsa nel secondo, arrivando ad offrire diversi palloni interessanti come quello culminato con il tiro a botta sicura di Abraham.

Oliveira 6 - Non riesce ad entrare nella storia romanista con 3 gol nelle prime 3 in campionato, ma sfodera un'altra buona prestazione. Prezioso nella gestione del pallone e nel legare la manovra.

Cristante 5.5 - Inizia bene la sua prova, provando e riuscendo a velocizzare la manovra con i suoi lanci. Cala però nella ripresa e sbaglia anche numerosi palloni facili.

Mkhytarian 6 - Ancora una buona prova, sicuramente uno dei più costanti tra gli uomini offensivi. Nel finale però perde concretezza come il resto dei compagni.

Maitland Niles 5.5 - Tanta spinta sulla fascia ma pochissima concretezza. Può mettere in gran difficoltà il Genoa ma sbaglia tutte le scelte, tra passaggi imprecisi e troppi dribbling.

Zaniolo 6.5 - Prestazione difficile da giudicare quella di Zaniolo, sulle montagne russe. È il solito Zaniolo con strapotere fisico e troppo egoismo, che accende però con i suoi lampi. Prima sbaglia un rigore in movimento, poi nel recupero proprio la sua caparbietà lo porta a regalare nel recupero il gol dell'1-0 alla Roma. Rete annullata non per sue colpe e rosso per proteste.

Abraham 5.5 - Una prestazione discreta nel complesso, ma alla punta si chiede qualcosa di più proprio in queste gare. Ci va vicino ma Ostigard gli nega il gol. Nel finale è, suo malgrado, colpevole dell'annullamento della rete della vittoria.

El Shaarawy 6 - Grande impatto sul match, con una bella intuizione avvia anche l'azione del rosso di Ostigard. È però molto confusionario nel finale, con tiri troppo imprecisi per uno come lui.

Afena-Gyan 6 - Altro ingresso che ha vivacizzato la gara, conquista il rosso di Ostigard che deve placcarlo per negargli una chiara occasione da rete.

Veretout 6 - Gioca 20 minuti dando più solidità alla squadra.

Pagelle a cura di Annarita Piegari

PAGELLE GENOA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Genoa

Sirigu 6 - Con Blessin è passato da giornate difficili a pomeriggi di noia. Battuto dal tiro di Zaniolo, viene salvato dal VAR.

Hefti 6 - Partita dai due volti. Con Maitland-Niles gestisce bene la situazione anche approfittando anche della giornata 'no' dell'inglese. Va in apprensione con El Shaarawy nella parte finale del match.

Bani 6,5 - Prestazione solida per il difensore italiano, costretto ad uscire anzitempo dal campo per un infortunio poco prima dell'intervallo. Fino a quel momento aveva concesso le briciole a Abraham e compagnia.

Vanheusden 6,5 - Anche per il belga una gara molto sufficiente. Si guadagna un giallo frenando con le brutte Abraham, ma in compenso è solido e concentrato per larghi tratti del match.

Vasquez 6 - Non è il suo "ruolo" quello di laterale sinistro, ma si applica con impegno aggiungendosi come marcatore fisso su Zaniolo che si innesca solo nelle battute finali.

Sturaro 6,5 - Gara eccezionale in entrambe le fasi. Ha anche la possibilità di far male con un tiro dalla distanza, ma non inquadra lo specchio.

Badelj 6,5 - Completamente rivitalizzato dalla cura Blessin. Finalmente integrato nei dettami tattici del Genoa, con Sturaro compone una mediana di esperienza e mestiere che imbriglia il talento dei trequartisti giallorossi.

Ekuban 6 - Dà parecchio noia a Maitland-Niles che, per certi versi, si limita da solo. Rincula spesso per aiutare Hefti in fase di non possesso. Poco propositivo in attacco, ma utile con il suo equilibrio per portare a casa un punto prezioso.

Portanova 6,5 - Si piazza alto sulla trequarti per pressare costantemente su Cristante e Sergio Oliveira. Rovina i piani tattici della Roma mettendo impegno e sudore in ogni fase del match. Poco lucido nelle scelte finali, ha per diverse volte la sfera in posizioni importanti del campo, ma sbaglia sempre l'ultimo tocco.

Yeboah 5,5 - Inizia con grande voglia, fa anche ammonire Mancini con un'accelerazione violenta e rapida sulla trequarti. Poi cala alla distanza sbagliando diverse scelte e perdendo anche palla in maniera sanguinosa.

Destro 5,5 - Un po' solo contro la muraglia giallorossa. Pochi rifornimenti e nessuna zampata dell'ex per l'esperto centravanti sostituito ad inizio ripresa.

Østigård 4,5 - La sua gara dura ventitré minuti. Subentra nel finale di primo tempo all'infortunato Bani, parte bene. Poi cravatta Afena-Gyan lanciato a rete guadagnandosi la doccia anticipata.

Amiri 6 - Esordio in A per uno dei tanti volti nuovi arrivati nell'ultima settimana di mercato sponda Grifone. Calciatore tecnico, aveva avanzato il suo baricentro ma con l'espulsione di Østigård rincula in mediana con grande spirito di sacrificio.

Piccoli 6 - Il suo ingresso doveva dare nuova verve alla formazione rossoblù. Ma l'espulsione di Østigård cambia praticamente i piani tattici dei liguri e, quindi, è molto limitata la sua pericolosità nei confronti della difesa avversaria.

Melegoni 6 - Dà nuova linfa sull'out sinistro per contrastare le accelerazioni giallorosse nei venti minuti di inferiorità numerica.

Maksimovic 6 - Ritrova il campo dopo quattro mesi a causa dell'espulsione rimediata da Østigård. L'ultimo match disputato è stato contro la Salernitana ad inizio ottobre. L'ex Napoli e Torino gestisce bene il traffico del 'finale' e si candida, eventualmente, per partire titolare la prossima settimana.

Pagelle a cura di Mario Ruggiero

 

tutte le notizie di