voti fantacalcio

Pagelle Roma – Atalanta 1-0: il gol di Abraham vale i tre punti!

Pagelle Roma – Atalanta 1-0: il gol di Abraham vale i tre punti!

Sabato pomeriggio che vede affrontarsi, nel terzo anticipo della ventottesima giornata di serie A, Roma e Atalanta. Padroni di casa che partono subito forte impegnando dopo pochi minuti Musso, con un’incornata da calcio d’angolo di Mancini. Il...

Voti Fantamagazine

Sabato pomeriggio che vede affrontarsi, nel terzo anticipo della ventottesima giornata di serie A, Roma e Atalanta. Padroni di casa che partono subito forte impegnando dopo pochi minuti Musso, con un’incornata da calcio d’angolo di Mancini. Il gol tuttavia non manca ad arrivare con il solito Tammy Abraham che, dopo un perfetto filtrante di Zaniolo, trafigge un incolpevole Musso. Nella ripresa la Roma gestisce senza troppi affanni e porta a casa una seconda vittoria consecutiva di misura, ma comunque fondamentale per il proseguo del campionato.

PAGELLE ROMA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Roma

Rui Patricio 6 – Bravo nel murare d’istinto la conclusione ravvicinata di Freuler. Per il resto è tutta ordinaria amministrazione.

Mancini 6.5 – Grandissima performance proprio dell’ex di turno. Sfiora, tra l’altro, più volte il gol: prima ci pensa Musso a negarlo dopo un colpo di testa potente, mentre nella ripresa, sempre sugli sviluppi di un corner, è lui ad essere impreciso da posizione vantaggiosa. Difensivamente impeccabile.

Smalling 7 – Altra prestazione maiuscola per il colosso inglese. Dopo un inizio di campionato per niente esaltante, sembra tornato ai suoi veri livelli. Da sottolineare come annulla letteralmente Muriel nella ripresa.

Kumbulla 6.5 – Il meno appariscente tra i tre centrali di difesa, ma non per questo meno determinante. Attento per tutta l’arco della partita, deve migliorare sul piano dell’irruenza.

Karsdorp 6 – Caterpillar! Spinge come sempre per tutta la fascia destra, pecca un po’ nella qualità di alcune giocate.

Pellegrini 6 – Certamente non la sua migliore prestazione, per via dei tanti palloni persi per un giocatore dalle sue qualità. Nonostante tutto l’impegno non manca, specie per i suoi numerosi inserimenti senza palla, fattore che comunque gli garantisce una meritata sufficienza.

Cristante 5.5 – Tra tutti i centrocampisti giallorossi è quello che soffre maggiormente gli attacchi avversari. Diversi errori in appoggio e qualche difficoltà anche in fase di non possesso, fattore che lo porta all’ammonizione dopo appena dieci minuti.

Mkhitaryan 6.5 – Se non fosse stato per l’espulsione ingenua per doppia ammonizione quasi a tempo scaduto, la sua valutazione sarebbe stata più alta. Disegna calcio per tutto il match, salendo in cattedra con giocate di alta scuola che inevitabilmente affossano il centrocampo nerazzurro.

Zalewski 7 – Ottima promessa! Il giovane esterno polacco sembra entrato nelle grazie di Josè Mourinho e lui risponde benissimo, nonostante venga schierato come esterno a tutta fascia (posizione non proprio congeniale per le sue caratteristiche). La Roma punta molto sui suoi colpi, infatti attacca maggiormente proprio dal suo lato. Peccato per l’infortunio alla caviglia, dopo un vero e proprio gioco di prestigio, che lo costringe ad abbandonare il terreno di gioco in anticipo.

Zaniolo 7 – Svaria per tutto il fronte dell’attacco e lo fa con buoni spunti. Fantastico lo stop orientato e l’assist con cui manda in porta Tammy Abraham,

Abraham 7 – Bomber decisivo! Arriva a quota 13 gol in campionato e lo fa con un inserimento perfetto. Per il resto si rende protagonista anche per il suo ottimo gioco di squadra, facendo a sportellate con tutti.

Vina 6 – Entra nel corso del secondo tempo al posto di uno straripante Zalewski. Si limita alla fase difensiva senza mai soffrire.

Veretout 6.5 - Mourinho lo inserisce nel corso della ripresa per rafforzare sul piano fisico il centrocampo. Lui risponde positivamente, gestendo alla grande le sortite offensive avversarie.

Oliveira s.v

Ibanez s.v

Afena-Gyan s.v

PAGELLE ATALANTA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Atalanta

Musso 6.5 – Provvidenziale sul colpo di testa a botta sicura di Mancini. Incolpevole nella rete siglata da Abraham.

Hateboer 5 – Prestazione ampiamente negativa. L’ Atalanta soffre tantissimo dal suo lato, con il giovane Zalewski che spesso e volentieri salta proprio l’esterno olandese. In fase offensiva è del tutto innocuo, a causa della sua eccessiva imprecisione.

Demiral 6.5 – Il migliore di tutto il reparto difensivo, non commette grosse sbavature e, anzi, riesce quantomeno a limitare in alcuni casi un ispirato Abraham.

Palomino 5.5 – Ingenuo nella rete del vantaggio giallorosso, prima consentendo a Zaniolo di stoppare e girarsi e, dopo, permettendo ad Abraham di andare a tu per tu con Musso. Nella ripresa migliora tantissimo, chiudendo parecchi contropiedi molto pericolosi agli avversari.

Zappacosta 6 – Il suo match dura appena venti minuti a causa di un problema all’occhio. Fino a quel momento gestisce bene, ma senza strafare nelle giocate.

De Roon 4.5 – Non offre il filtro necessario sulla mediana e appare poco lucido nell’impostazione del gioco. In evidente calo sul piano fisico, perde totalmente la testa nei minuti finali e si fa espellere per proteste.

Freuler 6 – L’ unica palla-gol è la sua ma viene murato da un ottimo Rui Patricio. Per il resto è tra i migliori dei suoi, soprattutto per il suo enorme dinamismo.

Miranchuk 5.5 – A sorpresa titolare e (a sorpresa) nel ruolo di falso nueve, ma la sua performance non è all’altezza dell’obiettivo. Anche nella ripresa, nonostante arretri nel suo ruolo di trequartista, non fornisce un contributo rilevante.

Koopmeiners 5.5 – Evanescente! Nella prima frazione fatica tantissimo, non a caso tocca pochissimi palloni. Nella ripresa aumenta i giri del motore, ma senza illuminare come lui sa fare. Viene sostituito al minuto 60.

Pessina 5 – Sempre tanta corsa da parte sua, ma senza riuscire quasi mai a realizzare una giocata degna di nota. Poca qualità nel complesso. Gasperini lo tira fuori per il trequartista ucraino.

Pasalic 4.5 – Inesistente! Gioca solo nei primi 45 minuti, ma è come se non fosse mai sceso in campo. Sembra giocare a nascondino, infatti i compagni di reparto non lo vedono mai. Giocatore troppo discontinuo nelle prestazioni.

Pezzella 6 – Entra dopo soli venti minuti al posto di un “accecato” Zappacosta. Non sfigura ma si limita al semplice compitino.

Muriel 5.5 – Gasperini lo butta nella mischia subito dopo l’intervallo per dare più peso all’attacco. Tuttavia, eccetto qualche passaggio filtrante nell’area giallorossa, non riesce mai e rendersi pericoloso.

Boga 6 – Il suo ingresso fornisce senza dubbio maggiore dinamismo al reparto offensivo della “Dea”, tuttavia il suo apporto non è determinante anche perché non viene sostenuto adeguatamente dai compagni.

Malinovskyi 5.5 – La sua presenza in campo a metà del secondo tempo verrà ricordata solo per un evitabile fallo con annessa ammonizione ai danni di Pellegrini. Rimandato!

Djimsiti s.v

Articolo a cura di Daniele Ferlito

tutte le notizie di