Pagelle Parma – Lazio 0-2: Luis Alberto e Caicedo rompono il ghiaccio! – Voti Fantacalcio

Partita bloccata fino all’uno – due firmato dai due biancocelesti

di Voti Fantamagazine

Al Tardini la Lazio passa con un meritato 2 a 0 frutto delle reti di Luis Alberto e Caicedo entrambe arrivate nel secondo tempo. Alla prima panchina di D’aversa dopo l’esonero avvenuto in settimana di Liverani, il Parma nonostante una grande emergenza causa infortuni, con carattere e volontà riesce ad opporsi ad una Lazio decisamente superiore e più in salute. Nel primo tempo gli uomini di Inzaghi provano più volte a passare ma la retroguardia crociata balla ma regge in qualche modo e quando può il Parma riesce a ripartire chiudendo la prima frazione 0 a 0. Nella ripresa la superiorità laziale emerge e trova i due gol che decidono il match.

PAGELLE PARMA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Parma

Sepe 6 – Chiamato spesso in causa, risponde presente e nel primo tempo si fa notare a che per una bella parata su Caicedo. Sui due gol incassati non può nulla e la sua prestazione viene macchiata da un brutta uscita a vuoto su calcio d’angolo che rischia di essere fatale

Osorio 5,5 – Causa emergenza si adatta nel ruolo di terzino ma si vede che non è a suo agio inoltre è condizionato da un problema fisico che lo costringe ad uscire all’intervallo

Bruno Alves 5 – È costretto a guidare una difesa raffazzonata che cambia volto a causa degli infortuni più volte nel corso della gara. Purtroppo sembra sempre in affanno e in ritardo, prova a metterci una pezza con l’esperienza ma non basta

Valenti 6 – Seconda gara consecutiva da titolare per l’argentino che dimostra personalità e buone letture difensive anche se compie qualche sbavatura dovuta all’inesperienza. Esce per infortunio dopo mezz’ora

Busi 5 – Un telepass avrebbe contestato meglio le sgroppate di Lazzari nel primo tempo e di Marusic nel secondo. Nonostante la scusante di aver giocato la prima frazione sulla corsia opposta, la sua prestazione è stata assolutamente negativa

Hernani 6 – Battagliero, pressa e corre anche quando la partita sembra già segnata

Brugman 6 – Inizia bene con personalità e senso della posizione ma con il passare dei minuti cala di intensità e lucidità

Kurtic 6 – Come Hernani cerca di dare una mano alla squadra facendosi sentire nell’economia della gara.Suo il bel cross per la capocciata di Cornelius parata da Reina

Sohm 5,5 – Schierato a sorpresa in una posizione ibrida nel tridente. Sfiora il gol ad inizio gara, si impegna dando equilibrio tattico alla squadra ma finisce per sfilacciarsi e sprecare energie in rincorse superflue

Cornelius 5 – Partita piattissima del danese che ha un sussulto quando a metà primo tempo sfiora il gol su incornata e solo un grande Reina gli nega la prima gioia stagionale. Perde tutti i duelli con Acerbi e non la vede mai

Gervinho 6 – Come al solito va a fiammate, quando ha la palla da sempre la se sanzione che possa creare un pericolo

Balogh 6 – Giovane del 2002 alla seconda gara assoluta in Serie A, nonostante qualche errore si salva nella sconfitta

Ricci 5 – Chiamato in causa, per lui è l’esordio assoluto in Serie A e dimostra di essere inadeguato per la categoria. Lazzari rimane un rebus irrisolto

Inglese 5,5 – Entra al 62esimo in un momento delicato del match dove la squadra stava subendo e non riusciva più a ripartire. Non gli arrivano palloni realmente giocabili

Mihaila s.v

PAGELLE LAZIO

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Lazio

Reina 6.5 – Nega il vantaggio dei crociati con un tuffo miracoloso su colpo di testa nell’area piccola di Cornelius. Per il resto della partita, mai chiamato in causa.

Luiz Felipe 5.5 – Soffre le incursioni persistenti di Gervinho. Ad inizio partita, tra l’altro, si addormenta su un passaggio di Lucas Leiva, consentendo all’ivoriano di andare in contropiede. Migliora nel corso della partita.

Acerbi 6.5 – E’ la colonna portante della difesa biancoceleste e lo si vede. Chiude con calma olimpica su un contropiede pericoloso di Hernani. A inizio secondo tempo ha tra i piedi la palla del vantaggio, ma sbaglia clamorosamente a porta vuota sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Radu 6 – Nel primo tempo si fa anticipare da Cornelius, ma viene salvato da un super Reina. Si affaccia in attacco con un colpo di testa su corner di poco a lato. Per il resto della partita Sohm non gli crea alcun problema.

Lazzari 6.5 – Nel primo tempo soffre parecchio, come tutta la fascia sinistra, Gervinho. In fase offensiva, invece, si mette in mostra con un ottimo suggerimento per Caicedo che non riesce ad approfittarne. Assist che arriverà nel secondo tempo con un cross basso per Luis Alberto.

Lucas Leiva 5.5 – Dovrebbe garantire ordine in mezzo al campo, ma sono troppi i passaggi sbagliati, rischiando spesso di regalare i contropiedi al Parma. Migliora anche lui nella ripresa, come tutta la squadra.

Milinkovic-Savic 6.5 – Nel primo tempo non si affaccia quasi mai in zona offensiva, eccetto con un colpo di testa debole tra le braccia di Sepe. Nel secondo tempo si veste da assistman per il gol di Caicedo, dopo un bellissimo fraseggio con Immobile.

Luis Alberto 7 – Le occasioni più pericolose passano sempre dai suoi piedi. Ottimo il passaggio filtrante con cui manda in porta Marusic nel primo tempo. Corona la sua prestazione con un tiro rasoterra di pregevole fattura che si insacca alla sinistra di Sepe. Potrebbe fare il bis poco dopo, ma decide di angolare troppo davanti al portiere.

Marusic 6.5 – Difensivamente non sbaglia nulla. In fase offensiva ha l’occasione per garantire il vantaggio alla Lazio, ma non sfrutta la chance. Prestazione nel complesso positiva.

Caicedo 7 – L’ intesa con Immobile c’è e funziona. Crea scompiglio nella difesa del Parma, grazie alla sua grande corsa e fisicità. Nel corso della partita si procura più di un’occasione per segnare. Gol che alla fine arriva con un tap-in vincente su un’azione fantastica dei suoi compagni. Esce al 70’ per Andreas Pereira.

Immobile 6 – Clamorosa l’occasione sprecata su un filtrante di Luis Alberto. Si fa perdonare, poco dopo, con un fantastico filtrante per Milinkovic dal quale nasce il secondo gol. Non la sua migliore partita, ma garantisce sempre grande sacrificio per la squadra.

Akpa Akpro 6 – Entra al posto di Luis Alberto. La qualità non è la stessa, ma garantisce grande corsa.

Cataldi 6 – Sostituisce Lucas Leiva degnamente. Ingresso che mette ordine al centrocampo.

Pereira 5.5 – Ci si aspetta di più da un giocatore delle sue qualità tecniche. Ha venti minuti abbondanti per mettersi in mostra, ma risulta evanescente.

Patric s.v

Anderson s.v

Pagelle a cura di Daniele Ferlito

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy