voti fantacalcio

Pagelle Milan – Verona 3-2: l’autogol di Gunter condanna gli scaligeri!

Pagelle Milan – Verona 3-2: l’autogol di Gunter condanna gli scaligeri!

A San Siro il Milan conquista momentaneamente la cima della classifica grazie ad un’importante rimonta ai danni di un coraggioso Verona. Primo tempo dominato a tratti dagli ospiti, che trovano due marcature grazie a Caprari e ad un discussissimo...

Voti Fantamagazine

A San Siro il Milan conquista momentaneamente la cima della classifica grazie ad un’importante rimonta ai danni di un coraggioso Verona. Primo tempo dominato a tratti dagli ospiti, che trovano due marcature grazie a Caprari e ad un discussissimo rigore realizzato da Barak. Pioli cambia la partita facendo entrare Krunic e Castillejo, con soprattutto lo spagnolo che entra (direttamente ed indirettamente) in tutti e 3 i gol milanisti del secondo tempo. Con questo risultato il Milan conferma le proprie ambizioni di scudetto, ma il Verona ha avuto la possibilità di dimostrare nuovamente la propria competitività e la capacità di poter lottare ad armi pari con squadre di ben più ampio blasone.

PAGELLE MILAN

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Milan

Tatarusanu 6.5 – Bravo nel farsi trovare pronto su Ilic nel primo tempo, gestisce con sicurezza la propria area di competenza.

Calabria 5,5 – Primo tempo in balia di Lazovic, migliora nel secondo ma non incide più tanto.

Tomori 6 – Poteva far meglio in occasione del gol di Caprari, per il resto compie una partita abbastanza pulita e precisa.

Romagnoli 4,5 – Passa il tempo ma i vecchi vizi restano: poco reattivo, non anticipa mai l’attaccante avversario e si fa “fregare” da un furbissimo Kalinic. La bocciatura è inevitabile.

Ballo-Tourè 4,5 – Non gli viene chiesto di attaccare come Theo Hernandez, ma quantomeno ci si aspetta che riesca a difendere: ci prova, ma lo fa molto male. Tatticamente disastroso.

Kessiè 6,5 – E’ invisibile per buona parte della partita, ma risponde alla critiche “contrattuali” con un rigore perfetto.

Bennacer 7 – Finalmente vediamo il Bennacer dei vecchi tempi: onnipresente ed instancabile, un vero incubo per i centrocampisti avversari. Equilibrista come pochi in serie A.

Ibrahimovic 6 – Non è ancora nel pieno delle forze, ma il campione svedese fa sentire il proprio peso in campo ed aiuta i compagni a portare a casa il risultato.

Saelemaekers 5,5 – Partita un po' sottotono del belga, probabilmente ancora affaticato dagli impegni della Nazionale.

Castillejo 7.5 – Entra ad inizio del secondo tempo e porta i compagni alla vittoria: apre l’azione che porta al gol di Giroud, conquista il rigore realizzato da Kessiè e causa l’autogol di Gunter con un cross! Chi se lo sarebbe mai aspettato? Stasera il palcoscenico è suo e se lo merita tutto.

Maldini 5 – Il ragazzo stecca la prima da titolare a San Siro, senza riuscire ad offrire quell’inventiva tipica di Diaz. Avrà sicuramente occasione di rifarsi.

Krunic 6.5 – Non è un trequartista, ma Pioli lo utilizza in quella posizione ed incredibilmente ci azzecca: tutto ciò che era mancato a Maldini lo mette lui, contribuendo alla vittoria milanista.

Rebic 6 – E’ l’unico che prova a fare qualcosa nel primo tempo, ma deve abbandonare prematuramente il campo a causa di un presunto stiramento.

Leao 7 – Questo è il suo anno e Rafael continua a dimostrarlo, offrendo continuità agli importanti risultati delle ultime uscite. I difensori avversari non riescono mai a contenerlo e riesce a trovare un assist fondamentale per Giroud: al momento è il vero insostituibile della squadra.

Giroud 6,5 – Non gli arrivano mai palle giocabili, ma alla prima vera occasione insacca e lascia il segno: cosa chiedere di più?

Tonali s.v.

Pagelle di Giosuè Fichera

PAGELLE VERONA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Verona

Montipò 6 - Non compie parate, ma si fa trovare pronto negli anticipi in uscita bassa. Sui gol incolpevole.

Ceccherini 6 - Efficace, ma come spesso gli capita, ruvido anche dopo l'ammonizione. Tudor per precauzione lo sostituisce di nuovo.

Gunter 4.5 - Ancora una volta rovina una solida prestazione con un fragoroso crollo negli ultimi quindici minuti e questa volta con tanto di goffo autogol decisivo.

Casale 5 - La sua rapidità lo rendono il candidato ideale per un duello a tutto campo contro Leao, ma il comprensibile calo di lucidità con il passare dei minuti finisce per pesare parecchio. Bruciato sul gol di Giroud e in ritardo su un gran numero di tentati anticipi nella ripresa.

Faraoni 5 - Palla al piede è sempre affidabile, ma con il passare dei minuti abbassa troppo il baricentro con parecchia sofferenza nel gestire la pressione rossonera. In occasione del rigore concesso tenta con scarsa fortuna il tutto per tutto.

Veloso 6.5 - Lesto nell'anticipare Kessie sulla palla vagante tramutata in gol da Caprari. Utile anche in fase difensiva.

Ilic 6 - Scalda subito i guanti di Tatarasanu sugli sviluppi di un rapido uno due e le sue fiammate sono sempre una delizia seppur discontinue nei novanta minuti.

Barak 6.5 - Alterna scorribande palla al piede a inserimenti negli spazi per assistere la manovra dei compagni a rimorchio. Trasforma il rigore del raddoppio e prova a rimediare ai danni dei suoi fino alla fine, dopo un secondo tempo anche per lui difficoltoso.

Lazovic 6 - Molto utile per creare la superiorità numerica con le sue sovrapposizioni come in occasione del rigore conquistato per il raddoppio. Più discontinuo nella ripresa anche a causa della pressione del Milan.

Caprari 6.5 - Raccoglie la palla in profondità di Veloso e trafigge Tatarasanu per il gol dell'1-0. Resta vivace, ma più ai margini del gioco con il passare dei minuti.

Kalinic 6 - Lavoro sporco non sempre assistito dalla precisione, ma è furbo e reattivo nel procurarsi il rigore su Romagnoli.

Sutalo 5.5 - La difesa traballa maggiormente dopo il suo ingresso. Sembra semplicemente meno rodata.

Tameze 5.5 - Paga il passo diverso rispetto ai suoi avversari. Non riesce a raffreddare il gioco dei padroni di casa.

Simeone 5 - Una sola occasione dolcemente appoggiata tra le mani di Tatarusanu.

Lasagna 5 - Impalpabile e quindi poco utile.

Cancellieri SV

Pagelle a cura di Valerio Sereni

tutte le notizie di