Pagelle Milan – Torino 2-0: riparte la marcia rossonera con Leao e Kessie – Voti Fantacalcio

Dopo il primo ko stagionale, il Milan si rialza vincendo 2-0 contro un Torino coraggioso ma inconcludente negli ultimi metri.

di Voti Fantamagazine

Dopo la delusione contro la Juventus, il Milan cerca di rilanciarsi contro un Torino che lotta per uscire dalla zona retrocessione. I gol decisivi sono tutti realizzati nel primo tempo: al 25esimo Leao insacca un assist delizioso di Diaz, mentre 10 minuti dopo Kessie’ finalizzerà il rigore conquistato dallo stesso spagnolo. Nel secondo tempo la compagine di casa cala fisicamente ed i granata, attraverso cambi mirati, riescono a proporsi costantemente in area avversaria, senza però mai realmente impensierire Donnarumma. Il match termina sul 2 a 0 con destini totalmente diversi per i due team: il primo allunga momentaneamente sui diretti avversari, mentre il secondo rimane impantanato in zona retrocessione (e con l’unica speranza che le altre concorrenti incorrano in un risultato negativo).

PAGELLE MILAN

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Milan

Donnarumma G. 6 – Mai concretamente coinvolto dalla squadra avversaria se non nell’occasione del tiro di Segre, sul quale si fa trovare preparato e reattivo. Per il resto, spettatore non pagante.

Calabria 6 – Non è splendente come in altre occasioni ma lavora correttamente la fascia senza sbavature. Con l’entrata in campo di Dalot viene spostato a centrocampo nel ruolo già assunto contro la Juventus, riuscendo a guadagnarsi una meritata sufficienza.

Kjaer 6,5 – Anche quando il Torino si rende pericoloso nel secondo tempo grazie ai nuovi innesti, il solito muro danese si conferma la guida del reparto arretrato rossonero, disinnescando le offensive granata in diverse occasioni. Fondamentale.

Romagnoli 6 – Il capitano rossonero è da diverso tempo il peggiore del pacchetto arretrato e stasera lo mostra nuovamente: è incerto nelle offensive avversarie dal lato di Singo e prende perfino un giallo abbastanza evitabile. Senza ombra di dubbio deve ancora crescere, ma il tempo non è infinito.

Hernandez T. 6,5 – A tratti incontenibile, stasera sfodera un’ottima prestazione: spinge molto e si inserisce costantemente al centro, cercando continuamente il dialogo vincente con i compagni. Da un suo recupero nasce l’azione dell’1 a 0. Nel secondo tempo cala fisicamente come buona parte dei compagni.

Tonali 6 –
Si rende protagonista di una partita dignitosa, senza alti né bassi. A volte è un po’ ingenuo e compie troppi falli rischiosi, ma riesce a portare la sufficienza a casa. Esce a causa di un presunto infortunio al polpaccio per lasciar spazio a Dalot.

Dalot 5,5 –
Entra per contrastare le offensive dei subentranti granata, ma soffre abbondantemente sulla fascia ed il giallo ne è testimone: rivedibile.

Kessie’ 7 –
Classica prestazione maiuscola del presidente rossonero, attento a dare densità al centrocampo ed ad aiutare nella costruzione della fase offensiva. Realizza, con calma olimpionica, il 2 a 0 su rigore. Si divora il gol del 3 a 0, ma questo errore non incide più di tanto sul risultato.

Castillejo 6 – A differenza di Hauge, si muove bene sulla fascia di competenza per tutta la partita e pressa in modo asfissiante i portatori di palla avversari. Rispetto l’ultima uscita, la prestazione è senza dubbio positiva.

Diaz B. 7 – Il folletto spagnolo è ovunque e non fa rimpiangere Calhanoglu. Inizia la giornata fornendo un assist delizioso a Leao, mentre poco dopo si conquista il calcio di rigore trasformato da Kessie’. Esce acciaccato nel secondo tempo per far spazio ad Hakan.

Calhanoglu 6 – Il turco, nonostante non sia al meglio, entra bene contribuendo alla conservazione del risultato maturato nel primo tempo.

Hauge 5,5 – Paga ancora l’inesperienza della gioventù: nel primo tempo pressa costantemente e si rende protagonista di spunti interessanti, ma ciò lo affatica enormemente ed il giovane norvegese tende inevitabilmente a sparire nella seconda fase di gioco. Esce a fine partita a favore di Maldini.

Maldini s.v.

Leao 7 – Cresce costantemente in un ruolo che non è il suo. Inserimenti, smarcamenti, attacco della profondità, protezione della palla: fa tutto. Suo l’1 a 0 iniziale, ma la prestazione viene “macchiata” da un giallo evitabile per simulazione che gli costa la squalifica. Esce per ridare minutaggio ad Ibrahimovic.

Ibrahimovic s.v.

Pagelle a cura di Giosuè Fichera

PAGELLE TORINO

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Torino

Sirigu 6.5 – All’inizio rischia di farla grossa, poi si riscatta negando la doppietta a Kessie con un bel intervento a tu per tu. Incolpevole sui gol.

Bremer 5.5 –
Dalle sue gambe passa il pallone che da Brahim Diaz arriva sui piedi di Leao che lo deposita poi in rete per l’1-0.

Lyanco 5.5 – Insieme ai compagni di reparto si fa trovare in ritardo e fuori posizione in occasione del primo gol rossonero.

Izzo 5.5 – Bravo a salvare su un traversone molto pericoloso di Calabria, per il resto soffre come i compagni la velocità e la tecnica dell’attacco rossonero.

Rodriguez 6 –
La traversa gli nega un gran gol da calcio di punizione, nella ripresa viene rimpiazzato da Murru dopo una prestazione senza né acuti né errori.

Gojak 5 –
Non riesce a dare continuità al gol della scorsa partita, nei 45 minuti in cui è in cambio si vede poco e male.

Rincon 6 –
Solita gara di grinta e cuore per il mediano venezuelano che fa il suo nonostante non venga sembra aiutato a dovere dai suoi compagni di reparto.

Lukic 5 –
Male in fase difensiva e forse anche peggio in quella offensiva, non riesce mai ad accendersi e appare spesso fuori dalla partita.

Singo 6 –
Uno dei pochi positivi del Torino, corre tanto e bene creando qualche grattacapo alla difesa del Milan che deve spesso raddoppiarlo per limitarne le incursioni offensive

Verdi 5.5 –
Soffre tanto nel primo tempo, cresce un pochino nella ripresa quando Giampaolo lo mette dietro le due punte, in ogni caso un’altra prestazione opaca per l’ex Bologna.

Belotti 5 –
Indiscutibile per impegno e abnegazione ma non calcia mai in porta e commette un fallo ingenuo in area di rigore. Serata no anche per il Gallo.

Linetty 5.5 –
Entra al posto di uno spento Gojak, gioca tanti palloni ma senza mai creare problemi alla difesa avversaria

Zaza 5.5 –
Ingabbiato da Romagnoli e Kjaer si vede poco e non riesce a incidere

Murru 6 –
All’inizio mette in difficoltà Dalot ma col passare dei minuti cala anche lui e non riesce più a rendersi pericoloso

Segre 6 –
Un suo tiro, complice una deviazione, costringe Donnarumma ad una gran parata. Entra comunque con buona personalità e non demerita nei pochi minuti in cui è in campo.

Bonazzoli SV

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy