voti fantacalcio

Pagelle Milan – Salernitana 2-0: Kessie e Saelemaekers a segno!

Pagelle Milan – Salernitana 2-0: Kessie e Saelemaekers a segno!

Sedicesima giornata di serie A che si apre con il match del San Siro tra Milan e Salernitana. Bastano poco meno di 20 minuti ai padroni di casa per mettere in archivio la partita: prima ci pensa Kessié che ottiene il primo gol stagionale su...

Voti Fantamagazine

Sedicesima giornata di serie A che si apre con il match del San Siro tra Milan e Salernitana. Bastano poco meno di 20 minuti ai padroni di casa per mettere in archivio la partita: prima ci pensa Kessié che ottiene il primo gol stagionale su azione e, dopo, il belga Saelemaekers con un tiro a giro di gran classe. Nella ripresa il Milan gestisce senza affanni e spreca parecchie occasioni per andare sul 3-0. Compagine di Pioli che agguanta così il primato in campionato in attesa di Napoli-Atalanta.

PAGELLE MILAN

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Milan

Maignan 6 – Mai chiamato in causa, si limita all’ordinaria amministrazione. Secondo clean sheet consecutivo.

Florenzi 7 – Pendolino! Finalmente una performance maiuscola per l’ex Roma: sempre propostivo, fa sali e scendi per tutta la fascia destra con scioltezza e serve buoni palloni ai compagni.

Tomori 6.5 – Ordinaria amministrazione per il centrale inglese, annulla Simy anticipandolo costantemente.

Romagnoli 6 – Chiamato a reagire dopo la prestazione incolore (nonostante il gol) contro il Sassuolo con annessa espulsione, adempie positivamente alle richieste fornite da mister Pioli.

Theo Hernandez 6 – Non soffre più di tanto, ma spesso si intestardisce con le sue solite giocate in zone rischiose del campo. Ultimamente appare poco lucido, ciononostante dalla sua fascia non emergono grossi pericoli.

Ballo Tourè 6 - Subentra al posto di Theo quando la pratica Salernitana è ben archiviata. Qualche buona incursione e poco più.

Kessiè 7 – Il “Presidente” torna al gol su azione con una zampata che si infila sull’angolino più lontano. Per poco non porta a casa la doppietta personale con un tiro dal limiti di poco fuori e tanti altri inserimenti interessanti.

Bakayoko 6 – Chiude le incursioni offensive di Ribery e compagni, garantendo una buona fase d’interdizione. L’ammonizione evitabile induce Pioli a sostituirlo durante l’intervallo.

Saelemaekers 7 – Un tiro di pregevole fattura gli permette di tornare al gol dopo un anno esatto dall’ultimo. Non solo qualità ma anche tanta quantità.

Brahim Diaz 6 – Prestazione non del tutto negativa in quanto le azioni pericolose partono tutte dai suoi piedi, ma troppe le occasioni cestinate che fanno infuriare Pioli. Spreca clamorosamente anche un rigore in movimento che un giocatore come lui non può sbagliare.

Leao 7 – Frecciarossonera! Incontenibile sulla fascia destra, brucia Zortea e serve un delizioso assist per la rete di Kessie. Unica pecca è l’eccessiva leziosità in alcune giocate.

Pellegri s.v

Krunic 6.5 – Pioli lo inserisce nella posizione di falso nueve per sostituire, dopo solo un quarto d’ora, uno sfortunatissimo Pellegri. Non dà punti di riferimento ai difensori avversari e i suoi movimenti senza palla sono un pericolo costante. Belec gli nega la prima rete stagionale con una parata strepitosa.

Messias 6 – Subentra nella ripresa per fare rifiatare Leao in ottica Liverpool. Ottimi spunti a dimostrazione del magico momento che sta vivendo. Belec nega anche a lui la gioia del gol.

Bennacer 6.5 – Ingresso positivo del centrocampista algerino: rispetto a Bakayoko apporta geometrie in mezzo al campo di tutt’altra qualità.

Tonali s.v

Pagelle a cura di Daniele Ferlito

PAGELLE SALERNITANA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Salernitana

Belec 6,5 - Nulla può sulle reti di Kessie e Saelemakers. Provvidenziale su Krunic a fine primo tempo e su Messias e Diaz nella ripresa con interventi non semplici che servono ad evitare la goleada rossonera.

Veseli 5 - Devia il cross rasoterra di Leao da cui nasce il vantaggio rossonero: troppo morbido nell'occasione, concede al portoghese spazio e modo per servire Kessie. Nel primo quarto d'ora va in bambola spesso, con Leao che lo manda al bar in un paio di circostanze. Un po' meglio nella ripresa con l'uscita del portoghese.

Gyomber 6 - Tutto sommato si trova a suo agio da comandante della difesa, ruolo che non aveva mai coperto in stagione. Commette poche sbavature e guida bene la linea nonostante le tante avanzate rossonere.

Bogdan 5,5 - Rispolverato dopo oltre due mesi e mezzo (spezzone con Atalanta in cui era stato troppo molle su Ilicic in occasione del gol di Zapata) fa il suo esordio in A da titolare. Legnoso, macchinoso in fase di impostazione perde spesso la sfera una volta pressato. Bene in alcune coperture difensive, si fa apprezzare per tempestività e letture sebbene gli avversari abbiano una cilindrata diversa. Soffre un po' la verve di Messias.

Zortea 5,5 - Non tiene Leao nell'occasione del vantaggio rossonero, ma di certo è il più propositivo dei campani: suo l'unico tiro in porta dei granata con Maignan che fa buona guardia. Esce ad inizio ripresa per infortunio.

Coulibaly 5 - Completamente fuori fase sia sull'1-0 che sul raddoppio rossonero. Pasticcione e confusionario, perde diversi palloni sanguinosi sulla propria trequarti. Passi indietro rispetto alle precedenti gare.

Di Tacchio 4,5 - Sovrastato tecnicamente e fisicamente dal centrocampo rossonero. Rimedia anche un giallo. Rimane negli spogliatoi.

Schiavone 5,5 - Di certo un po' meglio rispetto ai compagni di squadra, sia per impegno che per capacità tecniche. Nella ripresa, da play, riesce a dare maggiori geometrie alla manovra granata.

Ranieri 5 - Sfortunato sul primo gol col tracciante di Kessie che gli passa sotto le gambe. Un po' troppo passivo sulla rete di Saelemakers quando consente al belga di apparecchiare la sfera sul sinistro. Qualche buon spunto, come il tunnel a Florenzi, nella ripresa ma nel complesso è molto disordinato rispetto al solito in entrambe le fasi.

Ribery 5 - Ritorna dal primo minuto dopo due gare saltate per infortunio. In ritardo di condizione, è poco lucido nelle giocate anche perché viene agevolmente stoppato dalla forte pressione rossonera.

Simy 5 - Primo tempo da peggiore in campo. Non tiene mai il pallone anche perché Tomori è un avversario ostico: lo sovrasta in tutti i modi. Leggermente meglio nella ripresa, prende fiducia ma viene sostituito dopo circa sessanta minuti.

Kastanos 5 - Si presenta con una sventola largamente fuori misura dalla media distanza. Non dà brio alla mediana e viene facilmente bloccato dal centrocampo rossonero.

Kechrida 5,5 - Il Milan gestisce il doppio vantaggio e lo insidia poco sulla fascia. Prova una sola volta l'avanzata palla al piede ma con esiti nefasti. Ma questo è il suo valore

Djuric 5,5 - Cerca di far alzare il livello di tensione nella difesa rossonera con qualche ruvida sportellata. SI guadagna un giallo all'ennesimo duello aereo con Romagnoli.

Bonazzoli 5,5 - Entra a gara già decisa, ha pochi palloni giocabili ed è molto impreciso.

Jaroszynski 5 - In dodici minuti commette diversi errori, come il passaggio orizzontale che spalanca le porte al 3-0 rossonero sventato dalla poca ferocia agonistica di Diaz. Nel finale ha la possibilità di siglare il gol della bandiera con porta spalancata ma ci mette un'eternità gettando alle ortiche tutto.

tutte le notizie di