Pagelle Lazio – Sassuolo 2-1: Immobile, 150° gol da tre punti! – Voti Fantacalcio

Vantaggio neroverde immediato con Caputo, poi la rimonta biancoceleste firmata Milinkovic-Savic e Immobile

di Voti Fantamagazine

Lazio che conquista i tre punti battendo il Sassuolo in casa, portandosi a 34 punti e mantenendo intatta la striscia di quattro vittorie consecutive in campionato (cinque contando la Coppa Italia). Partono però male i biancocelesti che subiscono la pressione degli uomini di De Zerbi, tanto che dopo appena 6’ è proprio il Sassuolo ad andare in vantaggio. Traorè sfrutta bene il corridoio centrale, apre per Djuricic che vede Caputo solo in mezzo all’area; l’attaccante ex Empoli non sbaglia. Tuttavia la partita del Sassuolo si chiude sostanzialmente qui, dal momento in cui dal quarto d’ora del primo tempo è la Lazio a fare la partita. L’occasione è nell’aria e al 25° Milinkovic-Savic sfrutta un cross di Correa per insaccare di testa il pareggio; difesa del Sassuolo rivedibile negli accoppiamenti. Nella ripresa non cambia il copione e, pur senza occasioni importanti da ambo le parti, è la Lazio ad andare in vantaggio. Marusic trova una buona discesa sulla fascia e il suo cross basso trova Immobile, il quale tira di prima e insacca con un diagonale sul secondo palo. Il Sassuolo è costretto così ad alzare il baricentro e, pur creando qualche lieve apprensione alla retroguardia di casa, cede il fianco agli avversari che cercano di ripartire, riuscendo così a trovare una ghiotta occasione nel finale con Escalante, che però spreca malamente a porta pressoché vuota. Finisce qui, col punteggio di 2 – 1.

PAGELLE LAZIO

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Lazio

Reina 6 – Incolpevole sul goal di Caputo, per il resto non è mai davvero impegnato.

Patric 5,5 – Nel primo tempo soffre molto le incursioni avversarie e il goal arriva dalle sue parti. Riesce a recuperare col passare dei minuti, ma viene ammonito a inizio ripresa e, onde evitare problemi, Inzaghi lo toglie per inserire Parolo.

Acerbi 6 – A inizio partita si perde Caputo al centro dell’area e il suo intervento in scivolata va a vuoto, lasciando l’attaccante avversario completamente libero di segnare. È però l’unica sbavatura in una partita per il resto senza errori e sicuramente sufficiente.

Radu 6,5 – I pochi attacchi pericolosi del Sassuolo arrivano quasi tutti dall’altro lato e lui tiene bene per tutto il match, senza mai cali di attenzione.

Lazzari 6 – Partita ordinaria per lui. Non rischia molto dietro, perché la pressione del Sassuolo si spegne presto in avvio di partita, ma allo stesso tempo non trova molti spazi per pungere, se non per una discesa interessante poco prima di uscire, sostituito da Lulic.

Milinkovic-Savic 7 – Dominatore della zona centrale del campo, recupera diversi palloni; tra questi c’è quello che dà il via all’azione che porta poi, su calcio d’angolo, al pareggio dello stesso Savic. Non cala mai per tutto il match, risultando il migliore in campo.

Leiva 5,5 – Non un gran match per lui, che subito si perde inizialmente l’incursione centrale di Traorè che dà l’avvio al momentaneo vantaggio del Sassuolo. Nervoso, a metà ripresa viene ammonito per un fallo tattico ed esce per Escalante.

Akpa Akpro 6 – Si nota poco in fase di possesso, ma alla fine tiene bene la posizione e, pur senza spunti particolari, non commette errori nei 90’.

Marusic 6,5 – Muldur lo mette in difficoltà nei primissimi minuti, ma si riprende in fretta; anzi, con l’avanzare del match trova sempre più spazio sulla sua fascia, tanto da riuscire in una sgroppata vincente che trova l’assist per il goal partita di Immobile.

Correa 6 – Gioca poco più di un’ora. Primo tempo inizialmente troppo leggero, poi trova un paio di incursioni interessanti e, sul suo cross, segna il pareggio Milinkovic-Savic. Esce per Caicedo.

Immobile 7 – Non gioca il miglior match della sua carriera, ma trova nuovamente la rete che vale i tre punti, ed è questo quello che conta. Prima del goal gioca 70’ nei quali, pur a tratti impreciso, lotta come un leone su ogni pallone. Esce nel finale per Muriqi.

Parolo 6 – Gioca poco più di mezz’ora e, a differenza di Patric, non subisce le incursioni avversarie, nemmeno quando entra Boga.

Caicedo 6 – In campo nella ripresa per circa 25’. La Lazio trova il goal del vantaggio pochi minuti dopo il suo ingresso e l’attaccante ecuadoriano che si limita a un lavoro di raccordo e ripartenza.

Escalante 5 – Gioca 15’ più il recupero e, in questo arco di tempo, meriterebbe pure la sufficienza. Tuttavia nel finale può chiudere il match, quando raccoglie a pochi passi dalla porta una respinta di Consigli, ma la sua conclusione è lenta e centrale, così il portiere del Sassuolo ha tutto il tempo di rialzarsi e parare con facilità.

Lulic 6 – Torna a giocare in campionato dopo quasi un anno di assenza, subentrando a Lazzari al 73° minuto. Partita tuttavia senza spunti né pericoli, quindi porta a casa una sufficienza tranquilla.

Muriqi S.V.

PAGELLE SASSUOLO

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Sassuolo

Consigli 6 – Non può nulla sulle reti di Milinkovic-Savic e Immobile, nel finale è attento a recuperare su Escalante, ma è più l’avversario a sbagliare il goal che lui a evitarlo.

Muldur 5 – Si fa anticipare da Milinkovic-Savic in occasione del pareggio della Lazio e Marusic lo supera sulla fascia quando mette l’assist per il vantaggio targato da Immobile. La fase di spinta c’è a tratti nel primo tempo, ma si spegne in fretta. Esce nel recupero per Raspadori.

Marlon 5,5 – Nel primo tempo è bravo a limitare le incursioni avversarie, vincendo diversi duelli nell’uno contro uno. Nella ripresa evita anche una rete, respingendo quasi sulla linea una conclusione dal limite dell’area. Commette una sola sbavatura, ma purtroppo per lui decisiva, quando si perde per un attimo Immobile, il quale guadagna abbastanza spazio per riuscire a girare in rete il goal vittoria.

Ferrari 6 – Nel primo tempo ci mette una pezza in almeno un paio di occasioni, risultando provvidenziale su Correa. Nella ripresa cala assieme a tutta la squadra, pur senza grossi errori.

Rogerio 6 – Fase di spinta decisamente limitata, ma al tempo stesso ha il merito di limitare abbastanza bene Lazzari, concedendogli pochissimi spazi.

Obiang 5,5 – Partita di copertura, caratterizzata da qualche fallo di troppo e senza spunti utili alla manovra offensiva. Chiude anzitempo una prova tutto sommato incolore, sostituito da Lopez.

Locatelli 5,5 – Troppo leggero e poco attento nel primo tempo, perde un pallone sanguinoso da cui arriverà il calcio d’angolo per il pareggio di Milnkovic-Savic. Nella ripresa la sua regia rimane scolastica e priva di spunti importanti. Dà l’avvio all’azione che porta al goal di Caputo, ma è l’unico vero guizzo del match.

Defrel 5,5 – Generoso in fase di ripiegamento, ma offensivamente parlando è inconsistente. Gioca solo il primo tempo ed esce per Haraslin.

Djuricic 6 – Un primo tempo pimpante, nel quale si inserisce spesso negli spazi al centro della trequarti avversaria e scambia discretamente coi compagni. Suo l’assist che porta alla rete del provvisorio vantaggio. Tuttavia sembra perdersi Milinkovic-Savic sul calcio d’angolo che porta al pareggio della Lazio e, più in generale, nella ripresa cala dal punto di vista fisico.

Traorè 6 – La rete di Caputo parte da un suo spunto, quando taglia al centro alle spalle di Leiva e apre abilmente per il libero Djuricic, che serve l’assist al proprio attaccante. A parte questo squillo e un discreto primo tempo in termini di quantità, cala nella ripresa ed esce nel finale per Boga.

Caputo 6,5 – Torna al goal sfruttando bene un assist di Djuricic e, a tu per tu con Reina, non sbaglia. Per il resto non ha più occasioni degne di nota, ma si sacrifica molto in fase di ripartenza, lottando con Acerbi e facendo salire la squadra.

Haraslin 5,5 – Il suo ingresso non ravviva il match; giusto un paio di spunti, sui quali però si dimostra poco cinico, cincischiando troppo e perdendo il tempo della giocata.

Boga 6 – Non trova la giocata giusta, ma gioca appena un quarto d’ora ed è difficile chiedergli di più.

Lopez 6 – Solo uno spezzone di gara nel finale, utile a prendere la sufficienza, ma senza ulteriori guizzi né errori.

Raspadori S.V.

Pagelle a cura di Niccolò Villani

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy