Pagelle Lazio – Roma 3-0: doppio Luis Alberto e il ‘solito’ Immobile: il derby è biancoceleste! – Voti Fantacalcio

Derby alla Lazio: secco 3-0 alla Roma con Luis Alberto, Lazzari e Immobile protagonisti

di Voti Fantamagazine

Il derby romano, senza dubbio, si presenta come partita di cartello (assieme al derby d’Italia, alias Inter-Juventus) della diciottesima giornata di seria A. Primo tempo interamente in marca laziale, complice in negativo Ibanez, prima con il pasticcio clamoroso su pressing di Lazzari che porta al gol di Immobile e, successivamente, anche nella seconda rete subita, in cui non riesce a contenere sempre l’esterno destro biancoceleste. Roma, salvo in qualche incursione offensiva del solito Mkhitaryan, abbastanza evanescente. Nel secondo tempo la musica non cambia, con la Lazio che riesce anche a chiudere la partita con la doppietta di Luis Alberto (regista spagnolo protagonista di una prova sontuosa). Quindi, con la vittoria di stasera, la Lazio potrà continuare la sua corsa per la zona Champions League, mentre la Roma dovrà iniziare a guardarsi le spalle da una Juventus pronta per il sorpasso.

PAGELLE LAZIO

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Lazio

Reina 6.5 – Nel primo tempo manifesta qualche incertezza nelle uscite, senza comunque andare incontro a particolari pericoli. Protagonista, invece, a pochi minuti dal termine, in cui si fa trovare pronto in una conclusione ravvicinata di Dzeko.

Luiz Felipe 6.5 – Stasera dal suo lato non si passa! Subito a inizio partita, effettua una chiusura determinante su Mkhitaryan. Nel complesso ottima la sua prova.

Acerbi 6.5 – E’ sempre stato lui la garanzia per eccellenza della retroguardia laziale e, anche stasera, non ha tradito le attese. Dzeko non riesce praticamente mai a sovrastarlo. Preciso e puntuale in tutti gli interventi.

Radu 6.5 – Nonostante viene ammonito per un fallo su Villar nei primi 45 minuti, non soffre mai dal suo lato, riuscendo a neutralizzare senza grandi fatiche, prima Pellegrini e poi Pedro. Ordinaria amministrazione e prestazione più che sufficiente.

Lazzari 7.5 – Determinante con la sua devastante grinta. Possiamo dire anche un assist e mezzo per lui, in una serata in cui il numero 29 è stato il fattore in più. Corre in maniera forsennata fino al 90’, facendo continuamente girare la testa al povero Ibanez. Caterpillar!

Lucas Leiva 6.5 – Metronomo del centrocampo biancoceleste. È il giocatore che detta i tempi, senza mai trascurare la fase d’interdizione. A volte un po’ irruento, come nel suo stile, tanto da beccarsi un giallo evitabile. Esce al 65’ per lasciare spazio a Escalante.

Milinkovic-Savic 6.5 –
Partita giocata a sprazzi dal “Sergente” serbo, alternando giocate sopraffine con momenti di scarsa concretezza. Emblematico il tiro dal limite dall’area neutralizzato da Pau Lopez, non sfruttato nel migliore dei modi.

Luis Alberto 8 – E’ tornato il “Mago”! Bastano due colpi da biliardo, entrambi che si infilano nell’angolino basso della porta difesa da Pau Lopez, per mandare ko la Roma. La qualifica come man of the match non può toglierla nessuno. Padrone del centrocampo biancoceleste, manda fuori giri a ogni sua minima giocata la difesa romanista. Semplicemente un top player.

Marusic 6 – Spinge decisamente meno rispetto al compagno di reparto, tuttavia in fase difensiva non concede mai nulla, in particolare a Karsdorp.

Caicedo 6.5 – Partita di grande intensità e sacrificio. Sempre pronto a fare a sportellate con la difesa giallorossa e abile a fare salire la squadra nei momenti di difficoltà. Anche oggi l’intesa con Immobile si dimostra ben affinata.

Immobile 7 – Sesto gol nei derby romani e dodicesimo in campionato per il bomber di Torreannunziata. Il solito trascinatore della squadra allenata da Simone Inzaghi, crea, attraversa i suoi movimenti da attaccante consumato, problemi costanti a Mancini e compagni.

Escalante 6 – Entra al 65’ senza fare rimpiangere Lucas Leiva. Partita giocata con ordine.

Akpa Akpro 6.5 – Entra al 65’ con il merito di fornire l’assist per la doppietta di Luis Alberto. Nel complesso prova più che sufficiente.

Patric 6 – La partita al momento del suo ingresso è ampiamente chiusa. Ha il semplice compito di fare rifiatare un acciaccato Luiz Felipe.

Hoedt s.v

Muriqi s.v

Pagelle a cura di Daniele Ferlito

PAGELLE ROMA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Roma

Pau Lopez 6 – Appare sostanzialmente incolpevole sui tre gol. Respinge gli altri, numerosi, tiri che arrivano dalle sue parti.

Mancini 5 – In continua sofferenza, spesso in ritardo: in una di queste uscite rimedia un giallo.

Smalling 5 – Forse affaticato, forse non al meglio, ma sembra muoversi alla metà della velocità degli attaccanti avversari.

Ibanez 4 – La frittata iniziale è tutta sua. Poi Spinazzola non lo aiuta mai ad arginare Lazzari.

Karsdorp 6 – Dalle sue parti la Lazio spinge meno, ma forse è anche merito suo, presente e rapido nelle chiusure.

Villar 5.5 – Costantemente in inferiorità numerica in mezzo al campo, oggi anche lui va in difficoltà.

Veretout 5 – Passa 45′ a rincorrere gli avversari senza trovare palla e posizione. La colpa non è neanche tutta sua, ma esce dopo 45 minuti in cui non la prende quasi mai.

Spinazzola 4.5 – Non rincorre mai Lazzari, non aiuta la squadra, non è pericoloso in fase offensiva. Oggi davvero irritante.

Pellegrini 5 – Parte alto ma presto Fonseca gli chiede di aiutare il centrocampo troppo in difficoltà. Ci prova, ma come spesso gli capita quando si allontana dalla porta cala in qualità.

Mkhitaryan 5 – Tra i tanti assenti di giornata spicca l’armeno che ci ha abituati ad essere l’uomo in più dei giallorossi quest’anno e invece anche lui stecca la partita.

Dzeko 4.5 – Dopo una partita passata a perdere quasi tutti i duelli senza riuscire neanche a proteggere i suoi soliti palloni si concede anche il gol divorato davanti a Reina a 10 minuti dalla fine.

Pedro 5 – Entra ad inizio ripresa, ancora in ritardo di condizione e troppo nervoso.

Cristante 6 – L’unico ad entrare col piglio giusto, se non altro ci mette grinta e corsa.

Mayoral 5.5 – Si vede pochissimo, non ha occasioni.

Peres 5.5 – Entra quando la Lazio sul 3-0 ha smesso di spingere e giocando da esterno di difesa a 4, fa quel che può.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy