Pagelle Lazio – Napoli 2-0: Immobile e Luis Alberto fanno volare i biancocelesti – Voti Fantacalcio

Una Lazio solida e concreta supera 2-0 il Napoli grazie alle reti di Immobile e Luis Alberto

di Voti Fantamagazine

Una Lazio solida e concreta supera 2-0 il Napoli grazie alle reti di Immobile e Luis Alberto. Seconda sconfitta consecutiva per il Napoli dopo il Ko contro l’Inter, mentre per gli uomini di Inzaghi tre punti importanti per la corsa europea.

PAGELLE LAZIO

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Lazio

Reina 6,5 – Prima da ex contro il Napoli, e alcune buone parate a sbarrare la strada ai tentativi dei suoi ex compagni soprattutto nel primo tempo.

Luiz Felipe 6 – Parte con qualche difficoltà nella gestione degli attaccanti partenopei, poi cresce insieme al resto della squadra dopo il vantaggio. Pericoloso anche nell’area avversaria su palla inattiva.

Patric sv.

Hoedt 6 – Si ritrova all’ultimo minuto a dover sostituire Acerbi, mostrando buona sicurezza e non facendo rimpiangere il leader difensivo di Inzaghi.

Radu 6 – Nonostante la differenza di passo con i suoi avversari da quella parte, si destreggia con esperienza e grande attenzione, senza scoprire mai la sua zona di competenza.

Lazzari 6,5 – Primo tempo a tutta velocità con continue sovrapposizioni e supporto ai suoi attaccanti. Nella ripresa rifiata un po’ di più, ma è bravo a limitare le ripartenze napoletane.

Milinkovic 6,5 – Meno appariscente del solito, ma più pragmatico ed efficace in mezzo al campo. Non si fa vedere in zona goal, ma la sua presenza è costante e sempre utile.

Akpa Akpro sv.

Escalante 6 – Non brilla per doti tecniche come i compagni di reparto, ma è altrettanto prezioso per posizionamento e capacità di gestire e dettare i tempi del possesso laziale.

Cataldi sv.

Luis Alberto 7 – Alla solita dose di qualità in palleggio e rifinitura, aggiunge un destro a giro, sul servizio di Immobile, che si infila all’angolino per il 2-0 biancoceleste.

Marusic 6,5 – Così come il collega di fascia, parte fortissimo e proprio da una sua discesa nasce il vantaggio, con un cross perfetto per Immobile.

Caicedo 6 – Parte da titolare per il forfait di Correa, e si mette al servizio di immobile con la sua fisicità, sfiorando in due occasioni anche il goal ad inizio match.

Muriqi 6 – Una ventina di minuti dopo i tanti problemi fisici, per riassaporare il campo e tenere alta la squadra, soprattutto dopo l’uscita di immobile.

Immobile 7,5 – Quinto goal nelle ultime sei per il capocannoniere in carica, che prima sblocca il match con un perfetto colpo di testa e poi serve l’assist per il 2-0 a Luis Alberto.

Pereira sv.

Pagelle a cura di Marco Agostinelli

PAGELLE NAPOLI

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Napoli

Ospina 6 – Non può nulla sulla perfetta incornata di Immobile o sulla pennellata di Luis Alberto. Per il resto poco impegnato.

Di Lorenzo 5,5 – Sul gol del vantaggio della Lazio non sembra avere colpe particolari: nonostante il cross arrivi dal suo lato, è Politano a lasciar campo a Marusic e permettergli di effettuare il traversone. Sul raddoppio biancoceleste, invece, dimentica di chiudere su Luis Alberto, probabilmente preso alla sprovvista – come il resto dei compagni – dall’improvvida giocata di Mario Rui. In fase offensiva accompagna l’azione un po’ meglio del solito, chiudendo anche da ala, ma gli manca quel qualcosa in più che gli permetterebbe di fare la differenza.

Maksimovic 5 Dovrebbe marcare meglio Immobile sul gol del vantaggio della Lazio, ma sarebbe ingeneroso dargli troppe colpe quando è l’attuale detentore della scarpa a compiere un gesto da fuoriclasse. Quando la partita scende di ritmo, invece, stacca la spina e commette errori in disimpegno l’uno dopo l’altro.

Koulibaly 6 – Avverte un dolore muscolare dopo pochi minuti ma prova a stringere i denti. Le sue prestazioni, però, risentono della condizione non ottimale e non lascia traspirare la solita sicurezza nel guidare il reparto. Si arrende ad inizio ripresa.

Mario Rui 4,5 – Gattuso gli chiede di partecipare attivamente alla costruzione della manovra ma probabilmente Mario Rui ha problemi di comprensione col calabrese, tanto è vero che in uscita è abilissimo a trovare… un giocatore della Lazio, che poi allarga su Immobile dando il via all’azione del raddoppio biancoceleste. Tra lui e Di Lorenzo le vedove di Hysaj crescono sempre di più (e ben donde).

Fabian 5 – Al casinò andaluso la roulette Ruiz oggi dice croce: troppo morbido negli appoggi, troppo lento nelle giocate, troppo indolente nei recuperi. Avrebbe anche una buona occasione per trovare il pareggio ma il suo tiro è… troppo poco angolato. Per sperare in una stagione da ricordare, il Napoli avrebbe bisogno di ritrovare il miglior Fabian quanto prima. Per ora, bocciato senza appello ma con una postilla: Gattuso, siamo davvero sicuri di voler insistere nel mettere a 2 un gioiello che in Europa ha sempre incantato a 3?

Bakayoko 6 – La sua andatura claudicante è ormai un marchio di fabbrica: quando sembra lentissimo e sul punto di perdere palla poi trova sempre la giocata con l’aiuto di un fisico che in serie A fa la differenza. Sarebbe un centrocampista molto più incisivo se abbinasse alla quantità anche una maggiore qualità. In ogni caso sufficiente, esce in seguito ad un pestone.

Politano 5 – Aveva iniziato molto bene la stagione ma nelle ultime uscite – specie quando parte titolare – è poco incisivo. Sul gol del vantaggio della Lazio non riesce ad accorciare in tempo su Marusic, lasciando all’esterno biancoceleste tempo e spazio per prendere la mira e trovare Immobile al centro dell’area. In fase offensiva non va meglio – anzi, se possibile fa anche peggio: fumosa, oggi, è l’aggettivo più calzante per la sua prestazione. Occasione sprecata.

Zielinski 5,5 – Tra i 22 in campo, insieme a Luis Alberto dall’altro lato, è probabilmente il giocatore con più qualità. E tuttavia – hello darkness my old friend – l’antico demone della discontinuità che il polacco sembrava aver sconfitto nelle ultime uscite torna a fargli visita. Prova incolore la sua, oggi la luce resta spenta (nonostante i soliti due o tre tunnel a partita che ne sono ormai marchio di fabbrica).

Lozano 6,5 – Complice l’assenza del capitano Insigne il messicano torna a sinistra, nella posizione che lo ha reso noto al mondo calcistico. Nel momento più cupo del Napoli è quello che non si arrende, provando a far scoccare una scintilla e facendo ammattire (e ammonire) i giocatori della Lazio. Si spegne però troppo presto e non riesce a rendersi realmente pericoloso, soprattutto perché in seguito ad un contatto di esperienza di Radu è costretto ad uscire col ghiaccio alla caviglia. Migliore dei suoi.

Petagna 5,5 – I continui infortuni offensivi del Napoli regalano al centravanti ex Spal nuove opportunità per mettersi in mostra. Il suo in parte lo fa: usa bene il fisico e al 17’ si inventa un assist favoloso per Fabian che avrebbe meritato miglior sorte. Alla lunga, però, le sue difficoltà – o forse semplicemente il suo valore rispetto ai due centravanti che è chiamato a sostituire – emergono e non trova soluzioni per preoccupare la difesa biancoceleste.

Manolas 6 – Entra per sostituire l’infortunato KK. Non ha particolari colpe sul gol subito, sceglie di restare centrale per chiudere lo specchio a Immobile, ma il centravanti della Lazio è bravo ad imbucare per Luis Alberto.

Elmas 6 – L’unico cambio offensivo a disposizione di Gattuso, questa sera. Non un ingresso memorabile il suo, ma c’è da dire che il suo dinamismo e la sua voglia di fare cozzano contro l’atteggiamento negativo dei compagni degno dei giorni peggiori. Probabilmente si farà, ma per entrare e incidere è ancora presto.

Ghoulam 5,5 – Pur di sostituire Mario Rui, Gattuso manda in campo un ex-giocatore. E questo è tutto quello che si può commentare. Fa in ogni caso meglio del compagno che sostituisce.

Lobotka 5,5 – Gattuso gli chiede di velocizzare la manovra (questa sera il Napoli viaggiava in maniera incredibilmente lenta), ma Lobotka ci prova esattamente per i primi cinque minuti, con diversi tocchi di prima. Poi si perde nell’ignavia generale ed inizia a ciondolare su e giù per il campo senza troppa voglia.

Malcuit sv –

Pagelle di Salvatore Iacolare

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy