Voti Fantacalcio

Pagelle Inter – Juventus 1-1: vince l’equilibrio con Dzeko e Dybala – Voti Fantacalcio

MILAN, ITALY - OCTOBER 24: Paulo Dybala of Juventus celebrates after scoring his team's first goal during the Serie A match between FC Internazionale and Juventus at Stadio Giuseppe Meazza on October 24, 2021 in Milan, Italy. (Photo by Daniele Badolato - Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

I nerazzurri dominano, ma sul finale i bianconeri strappano il pareggio dal dischetto

Voti Fantamagazine

La nona giornata di Serie A si chiude in bellezza con il derby d’Italia tra Inter e Juventus. Sono i padroni di casa che passano in vantaggio con la settima rete in questo campionato del “Cigno di Sarajevo”. Nella ripresa la Juventus reagisce da grande squadra e agguanta, proprio nei minuti finali, il pareggio con la rete dal dischetto della “Joya” Paulo Dybala, dopo una clamorosa ingenuità dell’olandese Dumfries. Pareggio che rende sicuramente più felice i bianconeri, ma che allontana entrambe le compagini dalla vetta della classifica.

PAGELLE INTER

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Inter

Handanovic 5.5 – Continua a non garantire la necessaria sicurezza, infatti va in difficoltà con una respinta goffa su un tiro da fuori potente ma abbastanza centrale di Morata. Vicenda simile su una punizione nella ripresa di Dybala.

Skriniar 7 – Puntuale e preciso come sempre, il colosso slovacco si prende la scena al San Siro murando qualsiasi possibile sortita offensiva bianconera dalle sue parti. Monumentale!

De Vrij 6.5 – Punto di riferimento della retroguardia nerazzurra, gestisce con calma olimpica tutte le situazioni più complicate. Risponde alla grande anche quando si tratta di impostare il gioco da dietro.

Bastoni 6 – Non sfigura ma alcuni disimpegni sbagliati non gli permettono di prendere più di una semplice sufficienza.

Darmian 6 – Nessun sussulto particolare in fase propositiva dell’ex United, ma tanto impegno e dedizione in copertura. Si destreggia bene anche nel finale quando Inzaghi lo sposta sul lato sinistro.

Barella 6.5 – Solita quantità messa in campo, il faro del centrocampo della nazionale di Mancini sembra non stancare mai. Può e deve migliorare su alcune uscite palla al piede.

Brozovic 6 – Garantisce ordine in mezzo al campo, senza strafare nelle giocate. Porta a casa una buona sufficienza, nonostante nel finale vada in affanno quando la Juventus aumenta il pressing.

Calhanoglu 6.5 – Risponde alle critiche con una prestazione maiuscola, e, soprattutto, si rende protagonista nella rete su tap in di Dzeko, con un missile da fuori area che si stampa sull’incrocio dei pali.

Perisic 7 – Anche questa sera dimostra di essere in un periodo di forma eccellente, mettendo in costante apprensione Cuadrado e Danilo con la sua estrema velocità. Manifesta un miglioramento esponenziale anche in fase difensiva, fattore che lo rende sempre più un giocatore fondamentale per Inzaghi.

Lautaro Martinez 5.5 – Poco appariscente la partita del centravanti argentino. Il movimento sul fronte offensivo non manca mai, ma tocca troppi pochi palloni per rendersi quantomeno pericoloso. Rivedibile!

Dzeko 7 – Rapace! Fa 7 gol in 9 partite di campionato con la maglia dell’Inter, giusto per non fare rimpiangere Lukaku. Non un gol particolarmente complesso, ma lui è presente in mezzo all’area di rigore da vero opportunista implacabile.

Gagliardini 6 – Entra al 61’ al posto di un rigenerato Calhanoglu per fare legna in mezzo al campo. Ingresso senza infamia e senza lode.

Sanchez 5.5 – Entra al posto di un opaco Lautaro, ma non apporta alcun tipo di contributo alla manovra offensiva dei padroni di casa.

Dumfries 5 – Subentra negli ultimi venti minuti di gara per evitare che Perisic possa rischiare un potenziale secondo giallo. Peccato che procura il calcio di rigore e, quindi, il pareggio della Juve scalciando ingenuamente nella propria area Alex Sandro.

Vecino s.v

Pagelle a cura di Daniele Ferlito

PAGELLE JUVENTUS

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Juventus

Szczesny 6 - Sicuro nelle uscite, poche parate degne di nota, incolpevole sul goal di Dzeko.

Danilo 6 - Non precisissimo in disimpegno, ma efficace e questo basta. Per il resto poche apprensioni.

Bonucci 5,5 - Ci mette mezza frazione di secondo di troppo ad alzarsi, tenendo in gioco Dzeko nel goal del vantaggio avversario. È l'unica sbavatura di una partita per il resto senza patemi, ancorché incertezza decisiva.

Chiellini 6 - Con le buone e con le cattive, in un modo o nell'altro, dalle sue parti riesce a chiudere. Non sempre pulito, ma anche lui efficace.

Alex Sandro 6 - Dal suo lato non subisce molto. Più propositivo in fase di spinta, ma poco preciso, riesce comunque a conquistarsi il rigore del pareggio decisivo, sfruttando un'ingenuità di Dumfries.

Cuadrado 5,5 - Poco ispirato, non combina grossi guai ma, a parte qualche cross, si nota tutto sommato poco. Lascia il campo dopo poco più di un'ora; al suo posto Chiesa.

Mckennie 5 - Rispetto ai compagni di reparto tocca pochi palloni. Inoltre riempie poco l'area, perdendosi tra le linee e senza mai rendersi pericoloso. Esce nel finale per Kaio Jorge.

Locatelli 6 - In mezzo al campo non soffre granché, anche se la regia risulta troppo scolastica. Potrebbe osare di più e l'unica volta che lo fa trova un gran spunto per Morata, che però spreca. Esce nel finale per Arthur.

Bernardeschi S.V. - Gioca poco più di dieci minuti e poi si fa male alla spalla, lasciando il campo in favore di Bentancur.

Morata 5 - Terminale offensivo che però non offende. Si nota pochissimo e nell'unica occasione a disposizione spreca malamente.

Kulusevski 5,5 - Generoso, fa tanto movimento cercando di muoversi in fase di raccordo. Tuttavia è un po' troppo isolato e alla fine risulta sterile. Lascia il campo al 65° per Dybala.

Bentancur 5,5 - Una via di mezzo tra Locatelli e Mckennie; meno pulito nella gestione del pallone rispetto al primo, ma più presente in mezzo al campo è in area avversaria se paragonato al secondo.

Chiesa 6 - Rispetto a Cuadrado ha un altro passo e cerca di puntare l'uomo. In un paio di occasioni crea la giusta superiorità, ma alla fine gli avversari fanno buona guardia.

Dybala 7 - Al di là del rigore, che segna con freddezza spiazzando Handanovic, se la Juve riesce ad alzare il baricentro e a schiacciare l'Inter nella sua metà campo nell'ultima mezz'ora è merito suo. Pulito nei controlli ed elegante nel possesso, facendo salire i compagni e mostrando qualità che nella prima parte della partita mancava.

Kaio Jorge S.V.

Arthur S.V.

Pagelle a cura di Niccolò Villani

tutte le notizie di