Pagelle Genoa – Udinese 1-3: De Paul e Sema rilanciano l’Udinese – Voti Fantacalcio

Pagelle Genoa – Udinese 1-3: De Paul e Sema rilanciano l’Udinese – Voti Fantacalcio

Non basta Goran Pandev al Genoa per portare a casa punti importanti per la classifica.

di Voti Fantamagazine
Rodrigo De Paul

Al Ferraris l’Udinese interrompe la crisi di risultati conquistando tre punti sul Genoa di Thiago Motta. La gara è per gran parte gestita dai padroni di casa che, nonostante il reiterato possesso palla, faticano a creare occasioni da rete. Riescono però a sbloccare la gara con la rete di Pandev, a cui risponde la botta all’incrocio di De Paul alla mezzora. Nella ripresa la partita è piuttosto equilibrata, ma nel finale l’Udinese riesce a trovare il gol decisivo di Sema e il sigillo finale di Lasagna.

PAGELLE GENOA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Genoa

Radu 6 – Spettatore non pagante per l’intera gara, non può nulla invece sui tre gol subiti.

Ghiglione 6 – La solita spinta offensiva, aiutato dal fatto che l’Udinese attacca poco dalla sua parte. Sfortunatamente i compagni non sfruttano a dovere i suoi cross. Nel finale troppo leggero in uscita su Sema, che segna il gol del momentaneo 1-2.

Romero 6 – Molto partecipativo in fase offensiva, l’azione del gol che sblocca la gara parte addirittura da un suo suggerimento sulla trequarti. A volte esagera spingendosi troppo in avanti ed esponendo la propria difesa a ripartenze pericolose, ma nel finale si sente la sua mancanza.


Zapata 5,5 – Poco impegnato ad inizio gara, soffre un po’ i movimenti di Nestorovski nel finale di primo tempo. Ad un quarto d’ora dal termine un suo scivolone regala all’Udinese la possibilità di passare in vantaggio.

Ankersen 6 – Una gara propositiva e attenta fino alla mezzora, quando Okaka gli scappa via di fisico sulla fascia dando il via all’azione del pareggio. Buono l’atteggiamento e la spinta fino alla trequarti, un po’ in difficoltà al momento del cross non agendo sulla propria corsia di competenza.

Schöne 6 – Preciso, ordinato e a tratti imprevedibile. Serve qualche bella palla in verticale e detta i ritmi a tutta la squadra. Nel secondo tempo cala di ritmo, ma rimane tra i più positivi in campo.

Agudelo 5 – Nelle prime due uscite stagionali ha stupito tutti per abnegazione, visione di gioco e capacità tecniche. Oggi lento e prevedibile: un netto passo indietro, probabilmente figlio della posizione più arretrata in cui è stato schierato ad inizio gara e della poca lucidità nel finale.

Saponara 5,5 – La sua è una prestazione a due facce: a tratti propositivo e preciso, in altre circostanze risulta invece troppo lezioso e inconcludente. Si alterna tra centrocampo e trequarti, dove spesso sbaglia scelta perdendo palla. Esce ad inizio ripresa per fare spazio a Radovanovic.

Pandev 6,5 – Le stagioni passano per tutti tranne che per lui. Ancora una volta mette il suo zampino in una gara in cui il Genoa a tratti crea molto ma conclude poco. Nei pressi dell’area di rigore rimane sempre pericoloso, come dimostra il gol del momentaneo vantaggio.

Kouamè 6,5 – La marcatura di Opoku lo limita fino a un certo punto dato che risulta comunque tra gli uomini più pericolosi della gara. Non sfrutta bene le occasioni che gli capitano sulla testa, ma duetta bene con Pandev per portare subito avanti il Genoa.

Pinamonti 5 – Non entra mai veramente in partita. Fatica a dettare il passaggio e a tenere botta fisicamente con i difensori avversari. Non riesce nemmeno a farsi trovare pronto sui cross e sulle situazioni da fermo, lasciando a Kouamè la maggior parte del lavoro negli ultimi metri. Nel finale ha un’occasione d’oro per pareggiare la gara, ma la sfrutta male.

Radovanovic 5,5 – Entra al posto di Saponara per dare maggiore equilibrio alla squadra e fatica un po’ a entrare in partita. Nel finale si sacrifica con dedizione nel ruolo di centrale difensivo al fianco di Zapata, ma risulta evidente la sua inadeguatezza.

Barreca 5 – Prova a sfondare un paio di volte senza fortuna, cercando di far valere le proprie doti atletiche sulla fisicità di Opoku. Difensivamente soffre di più, viene infatti beffato nel finale dal sombrero di Lasagna.

Sanabria 5,5 – Il suo ingresso sbilancia troppo la squadra, spezzando in due blocchi le diverse fasi di gioco. Lui non fa nulla per mettersi in mostra appiattendosi troppo sulla linea dei centrocampisti e sbagliando spesso scelta negli ultimi venti metri.

PAGELLE UDINESE

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Udinese

Musso 6 – Il Genoa attacca molto, ma centra poche volte lo specchio della porta. Una delle poche occasioni è quella del gol su cui non può nulla.

De Maio 5 – Della difesa è sicuramente il simbolo negativo. Il Genoa sbaglia tanto, ma quando fraseggia nello stretto la resistenza che oppone è minima. Lascia il campo per un risentimento muscolare.

Troost-Ekong 5.5 – Non molto meglio del compagno ex bologna, il nigeriano viene graziato dai troppi errori in fase d’impostazione del Genoa.

Nuytinck 6 – Prima da titolare in questa stagione, nel primo tempo soffre come tutti i compagni, ma nel secondo tempo, grazie anche all’ingresso di Becao che porta maggior sicurezza dietro, si rirprende.

Opoku 6 – Ruolo atipico per il difensore quello di esterno, ma Gotti cerca una soluzione per arginare Kouamé e il ghanese ci riesce anche se non sempre bene. L’attaccante infatti sguscia più di una volta alla guardi asfissiante del difensore e trova anche un assist, ma le colpe di Opoku sono minime.

Mandragora 6 – Per un giocatore con la sua tecnica, commette troppi errori che non permettono all’Udinese di scappare via. Non mancano neanche gli interventi troppo irruenti.

Wallace 5.5 – Come il compagno di reparto anche lui è troppo spesso irruento e impreciso. Fa densità e questo costringe il Genoa a cercare linee di passaggio complesse, ma a questa Udinese serve di più.

De Paul 7 – Solo lui può portare un po’ di luce nell’oscurità che sta attraversando l’Udinese e non è un caso che sia proprio un suo gol ad illuminare una partita che sembrava ormai segnata.

Sema 7 – Dopo un brutto primo tempo, nel secondo sembra capace di gestire meglio la fascia e trova anche qualche affondo. A valergli il voto, però, è il gol su assist di Okaka che regala i tre punti all’Udinese.

Nestorovski 6 – Firma l’assist per De Paul, ma troppi errori, anche banali, sotto porta, ne compromettono la prestazione.

Okaka 6.5 – Fra Zapata e Romero, il suo compito non era facile, eppure, al livello tattico, le sue sportellate sono fondamentali per gli affondi di De Paul e Nestorovski. Nel secondo tempo avrebbe l’occasione di mandare avanti i suoi, ma scivola due volte.

Becao 6 – Prestazione positiva per Becao che sostituisce l’infortunato De Maio e portando un maggior equilibrio in fase difensiva.

Lasagna 7 – Entra nei minuti finali e fa un gran gol che mette la parola fine.

Teodorzcyk SV

A cura di Giovanni Sichel

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy