voti fantacalcio

Pagelle Genoa – Sampdoria 1-3: Gabbiadini e Caputo abbattono il Grifone!

Pagelle Genoa – Sampdoria 1-3: Gabbiadini e Caputo abbattono il Grifone!

Il derby di Genova se lo aggiudica la Sampdoria. I blucerchiati, sconvolti da una settimana non semplice con l’arresto dell’ex presidente Ferrero, travolgono i rossoblù con i centri di Gabbiadini, Caputo e con l’autorete di...

Voti Fantamagazine

Il derby di Genova se lo aggiudica la Sampdoria. I blucerchiati, sconvolti da una settimana non semplice con l'arresto dell'ex presidente Ferrero, travolgono i rossoblù con i centri di Gabbiadini, Caputo e con l'autorete di Vanheusden. Non basta nel finale la rete di Destro, ritornato in campo dopo diversi mesi di assenza, per il Genoa. Un solo punto nelle sei gare italiane per Shevchenko. La classifica, per il Grifone, è sempre più preoccupante.

PAGELLE GENOA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Genoa

Sirigu 5 - Straordinario all'Allianz Stadium domenica scorsa, in versione "paperone" questa sera. Ha già qualche colpa sul colpo di testa angolato ma abbastanza "lontano" di Gabbiadini, completa la prestazione negativa con il pasticciaccio su Candreva che regala il facile tap in di Caputo. Può poco, infine, sulla conclusione del 23 blucerchiato deviata da Vanheusden.

Vanheusden 5 - Fisicamente regge il confronto, ma lascia troppo spazi agli attaccanti blucerchiati come sul gol del vantaggio di Gabbiadini dove arriva tardi a chiudere sull'avversario. Sfortunato in occasione del tris ospite: la sua deviazione inganna Sirigu. Sfiora il clamoroso 2-3 nel finale prima di essere sostituito.

Masiello 5 - Ha tanta esperienza, ma soffre la freschezza di idee e di rapidità del tandem blucerchiato facendosi spesso trovare spaesato.

Criscito 5,5 - Il capitano di mille battaglie torna in campo a distanza di poco più di un mese. Sfiora la frittata a fine primo tempo quando regala la sfera a Candreva che serve con i giri giusti Caputo che sciupa tutto. Nel finale cerca di suonare la riscossa, ma senza effetti positivi.

Ghiglione 5,5 - La fisicità di Thorsby e il dinamismo di Augello gli creano non pochi problemi sotto l'aspetto delle sortite che limita col lumicino. Nel finale si fa ammonire per una palese simulazione.

Hernani 4 - La sua speranza è quella di non far rimpiangere Rovella, ma nonostante delle buone qualità tecniche i suoi tentativi di costruire trame pericolose è vano. Ha il grosso demerito di sciupare il pareggio non sfruttando al meglio il gran lavoro di Sturaro con una conclusione potente, ma poco precisa che sorvola i pali difesi da Audero. Esce subissato dai fischi del Ferraris. Ma al netto dell'errore è che sembra un corpo avulso in questo Genoa.

Badelj 5 - La forte pressione dei blucerchiati lo limita nella costruzione della manovra. Spesso è imperfetto nell'impostazione perdendo non pochi palloni in maniera sanguinosa.

Sturaro 5,5 - Stoico. Subisce un colpo da k.o. dopo dieci secondi di match, ma resiste per l'intera gara nonostante una vistosa fasciatura e un occhio gonfio. Ha una bella iniziativa ad inizio ripresa quando, con una sgroppata, libera lo spazio per la conclusione di Hernani che spreca il pareggio da buona posizione.

Cambiaso 5,5 - Nel primo tempo non riesce a liberare la tensione del primo derby giocato da "canterano" rossoblù. Sbaglia le cose più semplici e viene surclassato da Bereszynski. Uscito il laterale blucerchiato prende fiducia e trova il bell'assist per Destro per la rete dell'1-3.

Pandev 5,5 - Colley e Yoshida sono asfissianti, ma lui cerca di fare il possibile sfruttando la sua grande qualità tecnica. Si accende nella ripresa e crea subito due ghiotte occasioni: su una è sfortunato, con la sfera che, deviata, termina di poco fuori; sull'altra circostanza Destro stecca clamorosamente.

Ekuban 5 - Lo diremo mille volte: è molto volenteroso, arretra anche fino alla propria trequarti pur di trovare un possesso palla migliore, ma è troppo "leggero". Colley e Yoshida hanno vita facile e non gli danno mai la possibilità di avanzare di fronte alla porta e di attaccare gli spazi.

Vasquez 5,5 - Subentra a Masiello. Non è facile provare a migliorare, da difensore, ad una situazione quasi compromessa. Contrasta in maniera leggera Caputo nell'occasione del tris blucerchiato. Nel finale sfiora anche il gol con un colpo di testa, sporcato da più difensori avversari, che si spegne sul palo.

Destro 7 - Rileva Ekuban, l'attaccante ritorna in campo dopo tanto tempo (oltre 40 giorni). Prima stecca su bell'invito di Pandev, poi trova il gol con un perfetto inserimento su Colley colpendo la sfera di testa sull'invitante cross di Cambiaso. Il suo è la prima rete della gestione Shevchenko. Vitale.

Portanova 6 - Cerca di dare quantità e qualità alla manovra rossoblu negli ultimi venti minuti di partita.

Kallon sv

PAGELLE SAMPDORIA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Sampdoria

Audero 6 - Incolpevole sulla rete di Destro. Sempre affidabile e sicuro nelle prese alte e nelle uscite basse.

Bereszynski 6,5 - Ormai la catena con Candreva è ben affiatata. Mette in seria difficoltà Cambiaso, soprattutto nella prima frazione con continue sovrapposizioni. Nella ripresa gestisce la reazione del suo dirimpettaio ed esce cedendo il posto al giovane Dragusin.

Yoshida 6,5 - Un ritorno importante nel cuore della retroguardia blucerchiata. Meno vistoso del collega di reparto, ma sempre sicuro sui pochi pericoli creati dal Genoa.

Colley 6,5 - Quando gioca così concentrato, al netto del valore degli avversari, è davvero insormontabile. Mezzo voto in meno per essere stato bruciato da Destro nel gol che fissa il derby sul punteggio di 1-3.

Augello 6,5 - Catena "inedita" con Thorsby. Avanza spesso il suo baricentro sfruttando le caratteristiche difensive del centrocampista norvegese e, dunque, costringe Ghiglione a rintanarsi sulla propria trequarti.

Candreva 7,5 - Inventa, ripiega. Rendimento da nazionale per Candreva che offre l'assist per il gol che sblocca il match, è presente in maniera netta sul 2-0 (papera di Sirigu sulla sua conclusione) e coglie anche il palo che poteva chiudere in anticipo la contesa. Nel mentre anche diversi tocchi deliziosi. In cattedra.

Ekdal 7 - S'interscambia spesso con Silva nel ruolo sia di interditore che di costruzione della manovra mostrando grande precisione in entrambe le fasi.

Silva 6,5 - Ha più classe rispetto al compagno di squadra ma meno fisicità: infatti viene agevolmente superato da Sturaro ad inizio ripresa nell'occasione clamorosamente sbagliata da Hernani. A parte quest'episodio contribuisce mattone dopo mattone al successo blucerchiato.

Thorsby 6,5 - Uomo derby ma non per i gol o la tecnica, ma per la grinta espressa in mezzo al campo in un ruolo non suo. Ruvido ma efficace, "picchia" spesso sempre però rimanendo nei limiti del lecito.

Gabbiadini 7,5 - Il re del derby, anche con numeri alla mano dato che sigla il quarto gol in carriera ai rossoblù. Va in rete per la terza volta consecutiva. Mette in mostra tutto il repertorio: colpo di testa, piede mancino, gioco di squadra. Prestazione totale.

Caputo 7 - Primo tempo balbettante concluso anche con un'occasione sparata fuori da buona posizione. Ripresa certamente da protagonista: col raddoppio facile facile e l'assist per il tris blucerchiato.

Dragusin 6 - Minuti importanti per il giovane calciatore scuola Juventus che dà il cambio all'esausto Bereszynski e riesce a rimpallare più volte le sortite offensive dei rossoblù.

Verre 6 - Entra per dar manforte alla mediana in un match comunque dal risultato già scritto. Buoni strappi e anche un giallo guadagnato su intervento da tergo di Sturaro.

Chabot sv

Askildsen sv

tutte le notizie di