PAGELLE GENOA - ROMA

Pagelle Genoa – Roma 0-2: Afena-Gyan cambia il match! Doppietta d’oro per il classe 2003 – Voti Fantacalcio

GENOA, ITALY - NOVEMBER 21: Felix Afena of Roma celebrates after the Serie A match between Genoa CFC and AS Roma at Stadio Luigi Ferraris on November 21, 2021 in Genoa, Italy. (Photo by Getty Images)

Le pagelle di Genoa - Roma (0-2) a cura della redazione di Fantamagazine.com

Voti Fantamagazine

Le prime due reti in A di Felix Afena-Gyan consentono alla Roma di guadagnare tre punti di platino. Partita molto complicata per i giallorossi con un Genoa molto attento e tenace in fase difensiva. Esordio, quindi, amaro per Shevcenko, nuovo tecnico del Grifone, che raccoglie zero punti nella sua prima uscita da tecnico in Italia.

PAGELLE GENOA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Genoa

Sirigu 6 - Le conclusioni della Roma non sono molto precise e, dunque, raramente viene impegnato. Sempre attento in presa bassa. Incolpevole sull'uno-due siglato da Afena-Gyan.

Biraschi 6 - Ordinato e grintoso. Raddoppia su El-Shaarawy, prova a contenere le folate offensive dell'ex Milan.

Masiello 5,5 - Alla mezzora buca l'intervento in anticipo lasciando una prateria al pericoloso contropiede giallorosso sciupato clamorosamente da Shomurodov, ex dell'incontro. Anche nel finale si fa soffiare il pallone nell'azione che porta, poi, al sigillo numero due di Afena-Gyan.

Vasquez 6 - Bravo a temporeggiare (come può) sull'avanzata di El Shaarawy nel primo tempo, suo il suggerimento quasi vincente per Sturaro con Rui Patricio che fa buona guardia.

Sabelli 5,5 - Non è facile contenere un El Shaarawy strepitoso in entrambe le fasi. Prova a impensierirlo nel primo tempo. Poi, come tutto il Genoa, è costretto a difendere: non proprio l'ideale per le sue caratteristiche.

Rovella 6 - Primo tempo in cattedra, uomo ovunque della mediana rossoblu. Pressa e propone gioco a tutto tondo. Nella ripresa si eclissa e, non è un caso che la squadra abbassa pericolosamente il baricentro.

Badelj 5,5 - Poco preciso in cabina di regia. Sbaglia passaggi elementari. Troppo "leggero" in certi frangenti, Mkhitaryan lo grazia più volte superandolo con esagerata disinvoltura e sparacchiando fuori dallo specchio conclusioni da buona posizione.

Sturaro 5,5 - Manca totalmente in fase di costruzione e appoggio della manovra, ma sfiora nella ripresa il gol del vantaggio costringendo El Shaarawy con un intervento difensivo pregevole.

Cambiaso 5 - Karsdop è un treno sulla sua fascia di competenza. Lo costringe costantemente ad abbassarsi. Si fa sorprendere da Afena-Gyan in occasione della prima rete del ghanese.

Pandev 6 - Il campo, così zuppo d'acqua, di certo non agevola le sue caratteristiche. E i rifornimenti sono pochi. Ma prova, quantomeno, a impensierire nelle marcature il giovane Kumbulla.

Ekuban 5,5 - Sgomita tra le maglie della difesa giallorossa. Si impegna, si sbatte ma la sua pericolosità offensiva è davvero musura.

Hernani 5,5 - Il centrocampista brasiliano ritorna in campo a due mesi esatti dall'ultima presenza. Rileva Pandev, dovrebbe provare ad alzare il baricentro del Genoa ma non riesce nell'intento. Anzi, viene facilmente superato da Afena-Gyan in occasione dello 0-2.

Ghiglione sv

Bianchi sv

Buksa sv

Galdames sv

Pagelle a cura di Mario Ruggiero

PAGELLE ROMA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Roma

Rui Patricio 6 - Il Genoa non arriva mai alla conclusione e l'unica parata è di media difficoltà e istinto su Sturaro al 70esimo.

Mancini 6.5 - Solita grinta nella pressione dell'attaccante di turno che quest'oggi è Pandev. Fa il suo e non permette mai al macedone di girarsi ed entrare nella trequarti avversaria. Si concede anche diverse sortite offensive per caricare la squadra ad attaccare.

Kumbulla 6 - Non deve praticamente difendere né far altro che far da tramite nelle linee di passaggio tra Ibanez e Mancini. Manca di personalità ma non fa danni.

Ibanez 6.5 - Come i compagni non vive una serata impegnativa ma c'è sempre quando bisogna chiudere. Senza Cristante è quello che più si prende la responsabilità di dare il via all'azione.

Karsdorp 6.5 - Spinta continua che mette in perenne affanno Cambiaso. Non sempre è precisissimo nei cross ma spesso sono i suoi compagni a non sfruttare le sue offensive.

Pellegrini 6 - Non è in forma e si vede. A volte si scorgono lampi della sua classe ma stacca la spina più spesso del solito, contribuendo alla sterilità offensiva dei giallorossi.

Veretout 5.5 - Poco coraggioso nella costruzione dell'azione, poco propositivo nei movimenti per offrire linee di passaggio. Il giallo ingenuo preso nel primo tempo lo condiziona anche nel prosieguo della gara.

El Shaarawy 6.5 - Conferma un periodo positivo pur non entrando nel confezionamento dei gol. Fa bene le due fasi e corre senza sosta per 90 minuti, rimanendo sempre lucido. È importante l'intervento con cui, aiutato da un po' di fortuna, salva su Sturaro.

Mkhitaryan 7 - Miglior partita stagionale dell'armeno. Subito segna con un bel tiro da fuori ma la lieve deviazione di mano di Abraham gli nega la gioia. Per la quasi totalità della gara è l'unico a provarci andando al tiro con frequenza. Corona la prestazione con l'azione in solitaria e l'assist perfetto per Felix che sblocca la gara.

Shomurodov 5 - Il movimento e la voglia ci sarebbero anche, ma le occasioni più ghiotte capitano sui suoi piedi e le cestina malamente. Grave quella alla mezz'ora su contropiede di El Shaarawy.

Abraham 5 - Gira spesso a vuoto. Sbaglia i tempi, i movimenti, non sfrutta mai la sua fisicità.

Dopo il gol con il Venezia ed in nazionale si sperava in un nuovo inizio, ma è un ulteriore passo indietro.

Afena Gyan 8 - Sembrava il capriccio di Mourinho pur di non inserire giocatori come Mayoral, ma come a Cagliari mostra il perché Mou si affidi ad un 2003. Porta subito nuova linfa prima di portare la Roma alla vittoria con una doppietta incredibile. Prima è freddo con un tiro di piatto in diagonale, poi sfodera una perla da fuori area per chiudere la pratica.

Smalling SV

Bove SV

Pagelle a cura di Annarita Piegari

 

tutte le notizie di