voti fantacalcio

Pagelle Genoa – Lazio 1-4: Immobile guida i biancocelesti con una tripletta!

Pagelle Genoa – Lazio 1-4: Immobile guida i biancocelesti con una tripletta!

Fa tutto la Lazio nel lunch match della 32ª giornata contro il Genoa di Blessin. Un goal di Marusic e la tripletta di Immobile affondano i rossoblu, che trovano il goal della bandiera solo grazie ad un’autorete di Patric. Show dell’attaccante...

Voti Fantamagazine

Fa tutto la Lazio nel lunch match della 32ª giornata contro il Genoa di Blessin. Un goal di Marusic e la tripletta di Immobile affondano i rossoblu, che trovano il goal della bandiera solo grazie ad un’autorete di Patric. Show dell’attaccante biancoceleste che con questi goal supera Vlahovic nella stagione attuale, e Boniperti nella classifica all-time.

PAGELLE GENOA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Genoa

Sirigu 6,5 - Attento sui tentativi dalla distanza, non può nulla sulla conclusione di Marusic che trova l’angolino. Mura tutto ciò che può, ma capitola altre 3 volte per mano di Immobile.

Hefti 5 - Nel primo tempo non si oppone alla discesa di Marusic, e nella ripresa non riesce a supportare una difesa che sbanda e incassa il poker biancoceleste.

Ostigard 5 - Si perde Acerbi, ma il difensore azzurro lo grazia, poi cerca riscatto nell’area avversaria ma trova un super Strakosha. Affonda sotto i colpi dell’attacco avversario.

Maksimovic 4 - Parte bene, pennellando anche il cross per la miglior occasione rossoblu del primo tempo, ma tracolla con più di qualche colpa in tutte le reti biancocelesti.

Vasquez 5,5 - Inizia con un ottimo sprint che genera una punizione interessante per il Genoa, poi quando Lazzari si accende va in difficoltà soffrendo le discese dell’ex Spal.

Criscito 6 - Il capitano torna dopo più di 3 mesi di assenza, ma nella metà della ripresa in cui gioca ha tempo solo per assistere al capitolo finale dello show di Immobile.

Galdames 5 - In totale balia degli avversari nei duelli in mediana, si fa saltare con troppa facilità da Immobile che sigla la sua terza rete.

Badelj 5,5 - Partita non semplice contro la maggior qualità e fisicità del centrocampo laziale, ma non sfigura e non si scompone amministrando al meglio possibile il possesso rossoblu, soprattutto nel primo tempo.

Frendrup 5,5 - Nemmeno il tempo di toccare palla, e assiste incolpevole alla quarta rete avversaria. Da fiato a Badelj e niente di più.

Portanova 5,5 - Prova a supportare Piccoli, svariando sulla trequarti nonostante qualche incomprensione di troppo con i compagni. Bocciato da Blessin resta negli spogliatoi.

Ekuban 5,5 - Prova a dare una scossa con la sua rapidità e si fa anche vedere dalle parti di Strakosha, ma la precisione scarseggia.

Amiri 6 - Primo tempo anonimo anche per lui, poi nella ripresa ha il merito di lottare con caparbietà e trovare un cross che Patric infila nella propria porta.

Gudmundsson sv.

Melegoni 5 - Resta in campo più di un’ora, ma di fatto si fa notare solamente per una punizione calciata sulla barriera.

Yeboah 5,5 - Poco meno di mezz’ora in cui non riesce ad incidere, con la squadra sotto di due goal che non si affaccia praticamente mai sulla trequarti avversaria.

Piccoli 5 - Ha una sola occasione e viene agganciato da Acerbi che rischia il fallo di rigore. Per il resto è un corpo estraneo alla manovra offensiva genoana.

Pagelle a cura di Marco Agostinelli

PAGELLE LAZIO

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Lazio

Strakosha 6,5 - Determinante sul colpo di testa di Ostigard. Festeggia al meglio l’aggancio a Pulici al 5º posto nella classifica presenze dei portieri biancocelesti.

Lazzari 6,5 - Dopo il goal contro il Sassuolo, sprinta ancora con grande continuità sulla fascia, servendo anche l’assist dello 0-2 ad Immobile.

Hysaj sv.

Patric 5,5 - Unica nota stonata del pomeriggio laziale. Non ha particolari colpe, solo la sfortuna di trovarsi nel posto sbagliato al momento sbagliato.

Acerbi 6 - Dopo il goal all’andata, prova il bis, ma stavolta non sfrutta a dovere l’ottimo assist di Luis Alberto.

Marusic 7 - Conclude al meglio un coast-to-coast senza troppa opposizione, trovando l’angolino e sbloccando il match in favore della Lazio.

Milinkovic-Savic 6,5 - Mezzala di professione, seconda punta all’occorrenza per qualità nei tempi di inserimento. Recupera, riparte e si butta nello spazio a caccia di sponde vincenti.

Leiva 5,5 - Un po’ in difficoltà in protezione difensiva. Si dimentica anche di Ostigard e deve ringraziare il suo portiere che evita lo svantaggio.

Cataldi 6 - Prende il posto di Leiva e gioca con maggior calma e precisione i palloni che transitano tra i suoi piedi.

Luis Alberto 6,5 - Non è al meglio e lo si nota da un punto di vista atletico, ma fa valere la sua qualità ispirando i compagni, come sul terzo goal, e testando l’attenzione di Sirigu dalla distanza.

Basic 6 - Per Sarri sarà il futuro della Lazio, ma per oggi si limita a svolgere il compitino con la Lazio in largo vantaggio.

Felipe Anderson 6 - Qualche spunto e una conclusione che chiama Sirigu ad una bella parata. Poco continuo, ma quando si accende mette apprensione alla difesa ligure.

Immobile 8 - Una tripletta per rilanciarsi nella classifica marcatori e rilanciare la Lazio al 5º posto in attesa del match dei cugini giallorossi. Nei primi 45 minuti non sembra in giornata, ma tra recupero e ripresa si scatena e supera 3 volte il compagno di nazionale Sirigu.

Zaccagni 6 - Come Felipe Anderson ha qualche guizzo, ma entra ed esce troppo spesso dal match senza dare continuità alla sua prestazione.

Pedro 6,5 - Entra con lo spirito di un ragazzino voglioso di mettersi in mostra, e da una sua pressione nasce il goal del definitivo 1-4.

Pagelle a cura di Marco Agostinelli

tutte le notizie di