Pagelle Genoa – Juventus 1-3: bianconeri nel segno di Dybala, Ronaldo e Douglas Costa – Voti Fantacalcio

Pagelle Genoa – Juventus 1-3: bianconeri nel segno di Dybala, Ronaldo e Douglas Costa – Voti Fantacalcio

Dopo un primo tempo con poche emozioni, la Juventus dilaga e si riporta a +4 sulla Lazio.

di Voti Fantamagazine

Al Ferraris va in onda uno spettacolo a senso unico: a farla da padrone è la Juventus, che alla fine conquista tre punti fondamentali per rimandare la Lazio a -4. I bianconeri monopolizzano il possesso e le occasioni fin dai primi minuti, ma il primo tempo termina a reti bianche per la bravura di Perin e l’imprecisione degli ospiti. Nella ripresa, invece, un bella serpentina in area di Dybala apre le marcature, completate dagli eurogol di Ronaldo e Douglas Costa. Pinamonti firma la rete della bandiera per gli uomini di Nicola.

PAGELLE GENOA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Genoa

Perin 6 – Nel primo tempo riscatta l’ultima serie di prestazioni alquanto rivedibili. Neutralizza più volte i tentativi dei bianconeri, attirandosi in particolare l’antipatia di Ronaldo. Nella ripresa naufraga con il resto dei compagni, nonostante risulti difficile attribuirgli responsabilità specifiche sui gol.

Romero 6,5 – Con la Juventus non è la prima volta che sfodera delle buone prestazioni. Anche stasera dalle sue parti non si passa: non è un caso che tutti e tre i gol arrivino dalla porzione di campo opposta. Buon tempismo ed altrettanta motivazione anche a risultato ormai compromesso.

Soumaoro 6 – Dopo una serie di brutte prestazioni, anche lui ritrova un po’ di fiducia e disputa una gara dignitosa, nonostante qualche lieve sbavatura, soprattutto nel posizionamento.

Masiello 5,5 – Palesa evidenti limiti in fase di impostazione ed ogni tanto si fa trovare fuori posizione, ma svolge complessivamente una partita attenta. Sul gol di Dybala la responsabilità è di Behrami, che lo lascia girare indisturbato: tuttavia un po’ di aggressività in più sull’argentino non avrebbe guastato.

Ghiglione 5 – Nel primo tempo si perde la marcatura su Rabiot, che per poco non sorprende anche Perin. In generale fatica a tenere la copertura su quella fascia, oltre a non riuscire mai a sfondare in fase offensiva.

Cassata 5,5 – Partita anonima la sua, che normalmente sfrutta la sua esplosività atletica in chiave offensiva. Lo schema tattico previsto da Nicola non si addice alle sue caratteristiche e lui finisce per vedersi poco.

Schöne 6 – Non demerita nella metà di gara che gli viene concessa da Nicola: esclusivamente costretto al lavoro difensivo (che svolge dignitosamente), troppo limitato nelle sue doti di impostazione, inutili all’interno del piano di gara studiato dal tecnico. Esce a inizio ripresa, per evitare il secondo giallo, e la sua assenza in mezzo al campo si fa sentire.

Behrami 5 – Gioca la partita che gli si chiede: tanta abnegazione difensiva e poco altro. Se la cava complessivamente bene, ma paga l’eccessiva leggerezza con cui si lascia sfuggire Dybala in occasione del vantaggio bianconero.

Sturaro 6 – Pur trovandosi schierato fuori posizione, riesce a contenere le sortite offensive di Cuadrado. Dopo l’ingresso di Barreca viene spostato sulla fascia opposta. Con il passare dei minuti accusa progressivamente più fatica sulle gambe, fino al cambio.

Pinamonti 6 – Nel primo tempo, mentre il compagno di reparto fa a sportellate con i difensori avversari, lui non riesce a svolgere il prezioso lavoro spalle alla porta che gli viene richiesto in questa gara. Anche le poche volte che viene imbeccato in profondità, non riesce mai a farsi trovare in posizione regolare. Nel finale raccoglie un po’ di rabbia agonistica, manda al bar Cuadrado e segna con un bel sinistro sotto la traversa.

Favilli 5,5 – Anche a lui viene chiesto un lavoro per niente semplice, quasi esclusivamente votato a far salire la squadra. A differenza di Pinamonti, ogni tanto riesce a far rifiatare i compagni. Ci si aspetta comunque di più.

Lerager 5 – Entra a inizio ripresa ma non si percepisce la sua presenza, sembra anzi far rimpiangere uno Schöne che nella prima frazione non aveva demeritato.

Sanabria 6 – Si vede la differenza di passo con Favilli. Svolge altrettanto diligentemente il compito di far salire la squadra ed ogni tanto si inventa anche qualche giocata in solitaria. Da una di queste circostanze si conquista l’angolo che porta al gol di Pinamonti.

Barreca 5,5 – Si fa notare per qualche discesa sulla sinistra, dove combina abbastanza bene con Sanabria. Troppo restio nell’aggredire Douglas Costa in occasione del terzo gol bianconero.

Biraschi sv

Pandev sv

Pagelle a cura di Alessandro Vai

PAGELLE JUVENTUS

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Juventus

Szczesny 6 – Dopo 75 minuti di noia, prima si deve distendere per disinnescare il tiro di Sanabria, poi si deve arrendere al mancino di Pinamonti che lo buca sul suo palo. Nel finale è bravo in uscita con i piedi anticipare il 99 rossoblu.

Cuadrado 6,5 – Alla sua solita rapidità, aggiunge qualità in fase di palleggio e di cross risultando spesso pericoloso. Nel finale mostra che deve migliorare ancora difensivamente, abboccando con troppa facilità alla finta di Pinamonti.

De Ligt 6,5 – Imponente con il suo fisico e il suo senso della posizione. Favilli e Pinamonti prima, Sanabria poi trovano sempre un muro quando girano dalle sue parti.

Bonucci 6 – Non particolarmente sollecitato dagli attaccanti genoani, si prende i tempi di gioco per impostare da dietro come piace a lui. Mezzo voto in meno per lo scivolone a centro area, che porta al goal del Genoa.

Danilo 6 – Molto meno intraprendente del collega di fascia, si limita a svolgere il compitino senza cali di concentrazione.

Bentancur 6,5 – Conferma di essere il più in condizione del centrocampo bianconero, dando sempre qualità e quantità alla manovra bianconera.

Pjanic 6 – Dopo aver firmato per il Barcellona, si rimette la maglia bianconera e gioca un match ordinato e senza sbavature.

Ramsey 6 – Più incontrista che trequartista nel quarto d’ora finale, con ritmi bassi e un Genoa spinto dall’orgoglio.

Rabiot 6 – Sempre più negli schemi di Sarri, non eccelle in qualità ma è bravo in fase di recupero in mezzo al campo. E di testa avrebbe anche la chance di segnare il primo goal bianconero.

Matuidi sv.

Bernardeschi 6 – Qualche spunto interessante e una conclusione velenosa verso la porta rossoblu. Un passo avanti rispetto alla pessima prestazione con il Lecce.

Douglas Costa 7 – Doppio passo e mancino all’incrocio, questa l’istantanea della partita del brasiliano, che prende il posto di Bernardeschi e chiude il match.

Dybala 7 – Vaga per tutto il campo in cerca di spazio, e con il Genoa tutto schierato in difesa, si inventa una giocata magica con dribbling e sinistro all’angolino.

Olivieri sv.

Ronaldo 7 – Dopo aver trovato più volte Perin sulla sua strada, trova il secondo goal da fuori area in bianconero, e lo fa con un gran destro dalla distanza.

Higuain 6 – Entra quando la Juve cala, sicura del risultato acquisito e ha pochi palloni giocabili per mettersi in mostra in zona goal.

Pagelle a cura di Marco Agostinelli

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy