Pagelle Genoa – Fiorentina 1-1: Vlahovic risponde a Destro nel primo tempo! – Voti Fantacalcio

Botta e risposta tra i due attaccanti nella prima frazione, poi si registra solo l’espulsione di Ribery

di Voti Fantamagazine

Nella sfida di Genova il Grifone e la Viola si dividono la posta: a Marassi finisce 1-1. Succede tutto nel primo tempo: alla zampata di Destro risponde la stoccata di Vlahovic. Ad inizio ripresa un intervento sconsiderato di Ribery lascia la Fiorentina in 10, ma un Genoa poco creativo e poco incisivo non riesce a scalfire il muro viola.

PAGELLE GENOA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Genoa

Perin 6 – sorpreso dalla stoccata di Vlahovic, che però è obbiettivamente molto angolata. Per il resto amministra con esperienza e trasmette sicurezza all’intera retroguardia.

Masiello 5.5 – non perfetto in uscita in occasione del gol del pareggio della Fiorentina. Nel secondo tempo si reinventa una sorta di regista aggiunto, dialogando discretamente con Ghiglione.

Radovanovic 5.5 – male in marcatura su Vlahovic in occasione dell’1-1: quella del serbo è una prodezza balistica, ma il suo connazionale gli lascia troppo spazio. Si riscatta nel secondo tempo, fermando l’attaccante della viola lanciato a rete.

Criscito 6.5 – preciso e sicuro come al solito, puntuale in chiusura, non rischia mai niente: il migliore della retroguardia rossoblù per distacco.

Biraschi 5.5 – molto bene in fase di copertura, ma in fase di spinta non si vede mai, e un esterno deve sapere fare entrambe le cose. Il paragone con Zappacosta è impietoso: rimandato.

Behrami 6.5 – partita gagliarda, fatta di lotta, di corsa e di sacrificio. Non tira mai indietro la gamba e non butta mai via il pallone.

Badelj 6.5 – buona la prestazione del metronomo croato, che dà ordine alla manovra altrimenti piuttosto spenta dei rossoblù.

Strootman 5.5 – il cartellino giallo rimediato dopo appena cinquanta secondi compromette – per certi versi – la partita della ‘lavatrice’ olandese. Il suo contributo in fase di

Zappacosta 7 – semplicemente inarrestabile: il gol di Destro nasce da una sua invenzione, nel primo tempo sulla fascia sinistra (che non è nemmeno la sua) è imprendibile, nel finale è addirittura protagonista di un episodio dubbio in area della viola. Il migliore in campo.

Scamacca 6.5 – l’assist al volo per Destro conferma il suo buon momento di forma, dopo la doppietta determinante a Parma e le buone prestazioni in azzurro. Approfitta del suo fisico importante per lottare dal primo all’ultimo minuto della sua partita.

Destro 6.5 – prestazione relativamente sottotono rispetto ai fasti di gennaio, ma la sua zampata felina e cinica vale la doppia cifra stagionale e un buon punto in saccoccia.

Zajc 5.5 – per venti minuti non si vede mai, nel finale si accende e dimostra di poter fare male, ma a quel punto è troppo tardi per incidere sul risultato.

Pjaca 5.5 – all’andata il suo ingresso aveva spaccato la partita, questa volta invece non si vede praticamente mai nemmeno lui.

Ghiglione 6.5 – propositivo e incisivo sulla fascia destra: l’impressione è che se fosse stato schierato dall’inizio il Genoa avrebbe creato molti più pericoli sulla fascia destra.

Shomurodov s.v.

Melegoni s.v.

PAGELLE FIORENTINA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Fiorentina

Dragowski 6 – non ha responsabilità in occasione della rete di Destro: la sua difesa si apre in modo inspiegabile. Per il resto non viene praticamente mai chiamato in causa.

Milenkovic 5.5 – la sua prestazione è macchiata dalla sua partecipazione alla frittata collettiva della retroguardia viola in occasione del momentaneo vantaggio rossoblù.

Pezzella 6.5 – nemmeno il capitano è esente da colpe nell’azione dell’1-0, ma a differenza dei due compagni di reparto non si scompone e si rende protagonista di diverse chiusure determinanti, specie su Zappacosta nel primo tempo e su Zajc nella ripresa.

Quarta 5.5 – la sua prestazione nel complesso non è negativa, ma sulla sua valutazione pesa troppo l’incomprensibile posizionamento in occasione del gol di Destro, nella quale si perde totalmente Scamacca.

Caceres 5 – spesso e volentieri in affanno, non spinge mai, nel primo tempo Zappacosta lo salta continuamente con una facilità disarmante. Decisamente un pesce fuor d’acque nella posizione di esterno destro.

Bonaventura 6.5 – pimpante e propositivo sulla trequarti, i suoi movimenti anarchici mettono in difficoltà le linee corte dei rossoblù. Prova spesso e volentieri a dialogare con i due attaccanti, con successo variabile.

Pulgar 7 – prova di sostanza e di personalità del mediano cileno. Attento in fase di copertura, dinamico in fase di impostazione, in netta crescita dopo diversi mesi sottotono.

Castrovilli 6 – un paio di giocate di qualità nel primo tempo, fra cui l’imbucata per il gol di Vlahovic, ma un giocatore con le sue qualità può e deve fare di più, specie nei momenti di difficoltà della sua squadra.

Venuti 5.5 – Biraschi lo impegna poco, ma lui non ne approfitta, e l’unico vero contributo lo dà a fine primo tempo, quando viene dirottato a destra per contenere Zappacosta.

Vlahovic 7 – un pallone giocabile e un gol: continua il magic moment del bomber serbo, che trova l’ennesima prodezza con il suo sinistro esplosivo. L’inferiorità numerica lo lascia isolato, ma lui non smette di battersi.

Ribery 4.5 – ingenuità clamorosa quella del fenomeno francese, che dopo un primo tempo abbastanza anonimo lascia i compagni in 10 con un intervento durissimo e sconsiderato.

Eysseric 6 – entra in un momento difficile per la sua squadra, dialoga discretamente con Vlahovic e prova un paio di volte ad uscire palla al piede.

Biraghi 6 – prova ordinata: contiene Ghiglione e blocca la maggior parte dei suoi tentativi di cross.

Amrabat SV

Callejon SV

Kouame SV

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy