Pagelle Genoa – Cagliari 1-0: Destro continua a segnare e il grifone vince! – Voti Fantacalcio

Continua il periodo negativo degli ospiti, alla sesta sconfitta consecutiva

di Voti Fantamagazine

A Marassi il delicatissimo scontro salvezza finisce 1-0 a favore dei Genoa. Premiato il cinismo e la solidità difensiva dei liguri, vani gli sforzi di un Cagliari generoso ma poco efficace negli ultimi trenta metri. Ai punti, il risultato giusto sarebbe stato il pareggio, ma la caparbietà e lo spirito di sacrificio dei padroni di casa valgono tre punti importantissimi. Nel primo tempo parte fortissimo il Genoa, e una grande azione corale vale il vantaggio di Destro, dopo appena 10 minuti. Dalla mezz’ora in poi, il Cagliari ci prova in tutti i modi, ma Perin e Radovanovic tengono in piedi il fortino rossoblù. Nel secondo tempo i sardi continuano a spingere con continuità, dominando – di fatto – il possesso palla, ma le occasioni migliori per chiudere la partita sono per il Genoa, con Zajc e Zappacosta.

PAGELLE GENOA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Genoa

Perin 7 – prodigioso. A fine primo tempo si sviluppa una situazione da ‘Perin contro tutti’: si oppone a Joao Pedro con un buon tuffo, poi un riflesso miracoloso nega a Simeone la gioia del gol. Preciso, puntuale, provvidenziale.

Masiello 5.5 – meno presente e meno appariscente del solito, ci mette comunque una pezza quando serve, pur facendosi trovare in ritardo su qualche situazione di palla inattiva. Bravo – comunque – ad interrompere un contropiede in 3 contro 1 del Cagliari a fine primo tempo.

Radovanovic 7 – un’altra grande prestazione da parte del re-inventato stopper serbo. L’unico errore della sua partita – quando viene superato da Simeone – viene compensato dal prodigioso salvataggio di Perin. Tutto sommato, è uno dei principali artefici del successo della cura-Ballardini, e gran parte dei meriti dei 3 clean sheets consecutivi vanno attribuiti alla sua duttilità e alla sua professionalità.

Criscito 6.5 – come al solito, estremamente preciso ed efficace. Contiene bene le iniziative del Cagliari nel primo tempo, uscendo palla al piede con lucidità da situazioni complicate. Nel secondo tempo non va mai in affanno.

Zappacosta 6 – nella prima frazione di gioco domina sulla fascia destra: non è particolarmente preciso quando arriva sul fondo, ma è una spina nel fianco continua. Nel finale, si propone in avanti con uno sforzo encomiabile, ma lo scatto di 70 metri lo fa arrivare stanco di fronte a Cragno, e il portiere degli ospiti lo ipnotizza.

Zajc 6 – tanti alti e tanti bassi: ha il grande merito di fare partire l’azione del gol, servendo una gran palla in profondità per Shomurodov. D’altra parte, è un po’ leggero il suo apporto in copertura, risultando poco efficace come filtro. Nel finale ha una grande occasione per chiudere la partita, in contropiede, ma – proprio come Zappacosta – non riesce a chiuderla.

Badelj 7 – l’uomo chiave del centrocampo rossoblù: non sbaglia praticamente nulla, è sempre utile per dare ordine alla manovra del Grifone. Fa praticamente due ruoli: è sempre il primo ad impostare ed è sempre l’ultimo a chiudere, mettendoci una pezza quando serve.

Strootman 6 – prestazione a due volti, la sua: venti minuti sontuosi ad inizio gara, durante i quali serve un cioccolatino a Destro e trascina i compagni con giocate di alto livello. Dopodiché, si spegne totalmente con il resto della squadra, e il Grifone – di conseguenza – fatica ad uscire palla al piede. L’impressione è che sia un giocatore di un altro livello, ma in notevole ritardo di condizione atletica.

Czyborra 5.5 – volenteroso e dinamico in avvio, un po’ in confusione con il passare dei minuti. Ad inizio ripresa Nandez lo punta con continuità e il tedesco fa fatica a contenerlo, per cui viene comprensibilmente sostituito.

Shomurodov 6 – il suo inserimento e la sua caparbietà valgono l’1-0 di Destro. Non appena si aprono spazi, l’uzbeko dà sempre l’impressione di poter fare male. Poi – però – cala, fra un grave errore sottoporta e diversi errori in disimpegno. Quello che non cambia mai, però, è l’impegno: tanta corsa, tanto sacrificio.

Destro 7 – continua il suo momento d’oro: il suo mestiere è fare gol, e a lui basta un pallone buono per punire il Cagliari. Nei primi venti minuti fa il buono e il cattivo tempo, ad inizio ripresa esce, verosimilmente in via precauzionale, dopo l’affaticamento della settimana scorsa. Tutto sommato, la sua freddezza e il suo cinismo valgono – ancora una volta – tre punti.

Onguene’ 6 – col suo ingresso Criscito scala sulla linea di centrocampo, e il Grifone si ricompatta. Il camerunese si limita ai doveri di copertura, facendo il suo perché il fortino del Grifone regga.

Behrami 5.5 – entra per dare man forte a una linea mediana in difficoltà. Sbaglia qualche appoggio di troppo – cosa non da lui – pur fornendo un prezioso contributo di rottura.

Pandev 6.5 – il veterano macedone entra nel momento di maggior difficoltà dei rossoblù, con l’obbiettivo di alzare il baricentro della sua squadra. Protegge bene il pallone e contribuisce a fare rifiatare i compagni. Poco lucido, però, sulla ribattuta di Cragno su Zappacosta: un attaccante con le sue capacità balistiche, da lì, poteva e doveva chiuderla.

Pjaca 6.5 – il suo lo fa, mettendo in porta Zappacosta con un brillante passaggio filtrante. Forse poteva essere inserito prima: la sua freschezza e la sua esplosività hanno messo in difficoltà la retroguardia dei sardi.

Melegoni s.v.

PAGELLE CAGLIARI

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Cagliari

Cragno 6,5 – Il Genoa conclude poco in porta, vive una serata tranquilla a parte il gol, su cui non riese a fare il miracolo. Salva il risultato su Zappacosta all’84’.

Lykogiannis 5,5 – L’intesa con i compagni non è delle migliori, specie con Duncan. Nonostante tutto, la sua partita non è disastrosa e l’impegno c’è, pur non bastando.

Godin 5,5 – Non gioca una brutta partita, l’unico affanno su Shomurodov e Destro nell’occasione gol di quest’ultimo.

Ceppitelli 6 – Shomurodov scherza prima lui, riuscendo a servire a Destro per il vantaggio. Recupero fenomenale su Zajc evitando il passivo di due gol.

Zappa 5,5 – A parte un colpo di tacco illuminante per Nández, poco o niente da segnalare. Mai un cross degno di nota.

Duncan 5,5 – Sicuramente può garantire più di quanto visto nelle sue prime uscite con la nuova squadra, serve ancora tempo perché possa ambientarsi.

Sottil 6 – Entra e si muove tanto, sicuramente ha una marcia in più, anche se non riesce ad incidere.

Marin 5,5 – Una buona partita per quantità e ordine, ma quando deve fare la giocata di qualità in verticale, risulta sempre impreciso. Rimandato, la regia è per lui una materia da recuperare.

Nández 5,5 – Stavolta l’impegno non basta, arriva poco lucido davanti alla porta e non sarebbe un grosso problema, visto come pecca anche di precisione in alcuni passaggi chiave.

Nainggolan 6 – Forse è l’unico a non perdersi mai, prova a tenere sempre la squadra concentrata in una fase dove il gioco del Cagliari sembra non avere una logica.

Pereiro sv

João Pedro 5 – Si vede poco… e male. Ci si aspetta qualcosa di più che qualche rimessa laterale guadagnata e un tiro in porta. Mette al 90′ una palla che può valere il riscatto, ma Cerri la spedisce in curva da due passi.

Simeone 5 – Non pervenuto.

Cerri 5 – Fa in tempo a ribattere qualche tiro in porta dei suoi compagni ed a sbagliare il gol del pareggio al 90′. Il Genoa ringrazia.

Pagelle a cura di Claudio Podda

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy