Pagelle Genoa – Bologna 0-0: al Ferraris reti inviolate, ma Sansone sbaglia un rigore! – Voti Fantacalcio

Pagelle Genoa – Bologna 0-0: al Ferraris reti inviolate, ma Sansone sbaglia un rigore! – Voti Fantacalcio

Il numero 10 del Bologna fallisce l’occasione di portare a casa i tre punti.

di Voti Fantamagazine

Al Ferraris finisce 0-0 il turno infrasettimanale tra Genoa e Bologna. A dispetto del risultato, si vede una partita divertente, a tratti fin troppo frenetica, che spesso ne risente nella qualità delle giocate. Gara sostanzialmente equilibrata nella prima frazione, quando è Schöne a sfiorare la prima rete stagionale in campionato colpendo la traversa. Nella ripresa partono bene i padroni di casa, che però esaurisco presto la benzina, finendo per regalare il pallino del gioco agli avversari nel finale di partita. Ed è proprio ad un quarto d’ora dal termine che il Bologna ha la possibilità di portarsi avanti, ma Sansone alza troppo il cucchiaio su calcio di rigore: pallone sulla traversa e un punto per uno.

PAGELLE GENOA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Genoa

Radu 6 – Spettatore non pagante di una piacevole partita nella prima frazione, più sollecitato nella ripresa. Spiazzato dal cucchiaio di Sansone sul calcio di rigore, deve ringraziare la traversa che gli consegna il primo clean sheet stagionale.

Romero 6,5 – Preciso, attento e puntuale negli anticipi. Elegante quando esce palla al piede dalla difesa e fa ripartire l’azione. Una gara praticamente perfetta, macchiata dal solito cartellino giallo dovuto all’eccessiva irruenza nei contrasti.

Zapata 6 – Dei tre dietro è il più insicuro, ma è inevitabile dopo i due grossolani errori della Sardegna Arena. Prezioso il suo lavoro di testa in mezzo all’area, rischia ancora una volta la figuraccia nel finale di primo tempo, facendosi soffiare la palla in uscita dalla difesa.

Criscito 6,5 – Soprattutto nel primo tempo, è autore di una prestazione maiuscola, fatta di anticipi e impeccabili chiusure difensive anche su un cliente scomodo come Orsolini. Pilastro di una squadra che comincia a collaudare i propri movimenti difensivi.

Ghiglione 6 – Il riposo gli è servito a ritrovare lo smalto delle prime uscite stagionali. Corre e partecipa all’azione offensiva con discreta frequenza. Contribuisce attivamente anche alla fase difensiva, dove il diretto avversario è piuttosto intraprendente. Nella ripresa cala un po’ insieme a tutta la squadra, ma la prestazione nel complesso è positiva.

Schöne 6 – Dopo un inizio di stagione che ha fatto storcere il naso a molti, nella prima frazione di vede il vero Schöne. Cerca e trova spesso l’imbucata in area, creando diverse occasioni da gol. Solo la traversa ed un po’ di sfortuna lo trattengono dalla prima gioia stagionale, su una punizione calciata divinamente. Nel finale pecca di ingenuità in occasione del rigore provocato.

Radovanovic 6 – Nella prima frazione fatica a trovare il ritmo, forse un po’ messo in ombra da Schöne. Quando al danese iniziano a venire meno le energie, torna in cattedra a smistare palloni con la solita calma.

Barreca 6 – Parte subito forte mettendo in difficoltà Tomiyasu sulla sua fascia, ma con il passare dei minuti il giapponese gli prende progressivamente le misure. Ad inizio ripresa è nuovamente lui a fare la voce grossa sulla corsia, ma la qualità dei cross non è all’altezza del suo piede.

Lerager 5,5 – La sua presenza garantisce maggiore equilibrio al centrocampo del Genoa, ma toglie anche molta imprevedibilità all’azione offensiva. Ingenuo in occasione dell’ammonizione e della ribattuta sulla punizione di Schöne, quando sarebbe bastato centrare la porta per portare in vantaggio il Genoa.

Kouamè 5 – Prova a caricarsi il peso dell’attacco sulle proprie spalle, ma senza grandi risultati. In difficoltà nel trovare gli spazi nella prima frazione, troppo isolato nella ripresa. Prima prova negativa dopo una serie di prestazioni positive.

Pinamonti 5,5 – Poco servito, non riesce a procurarsi vere e proprie occasioni da gol. Qualche combinazione interessante con Kouamè e Ghiglione, ma non è abbastanza. Esce a sorpresa dopo l’ora di gioco, sostituito da Saponara. Da quel momento il Genoa non riesce più a superare la metà campo.

Saponara 5,5 – Subentra a Pinamonti per dare un pizzico di imprevedibilità in più alla manovra, risultando però poco incisivo e troppo lento nella gestione del pallone.

Favilli sv

Pajac sv

Pagelle a cura di Alessandro Vai

PAGELLE BOLOGNA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Bologna

Skorupski 6 – Trema sulla punizione di Schöne e le sue preghiere vengono esaudite. Per il resto: buoni i due interventi sugli esterni del Genoa, meno l’uscita a vuoto dei primi minuti.

Tomiyasu 6 – Ad inizio gara le discese di Barreca e Criscito lo mettono in difficoltà, ma col passare del tempo la situazione si ribalta ed è lui a risultare più pericoloso in fase offensiva. Altra prova solida del giovane terzino giapponese.

Bani 6 – Rischia grosso nel finale di primo tempo con una spinta su Kouamè al limite della regolarità e della propria area di rigore. Per il resto raramente va in difficoltà, se non su qualche scambio nello stretto delle punte avversarie.

Denswil 6,5 – Si nota più che altro per le risse accennate con Kouamè in mezzo all’area piccola sugli sviluppi dei calci da fermo. Da segnalare però anche qualche lancio ben riuscito per dare il via alla manovra della propria squadra e un paio di chiusure aeree decisive nella seconda frazione.

Krejci 6 – Spinge tanto sulla propria fascia di competenza, spesso aiutando anche il centrocampo accentrandosi in fase di costruzione della manovra. Di tanto in tanto si fa trovare fuori posizione sulle sortite offensive di Ghiglione.

Medel 6,5 – Fondamentale il suo lavoro d’interdizione davanti alla difesa. Esce bene anche dalle situazioni di pressing alto portate dai centrocampisti avversari.

Poli 5,5 – Si vede qualche volta in mischia, quando tenta un paio di colpi di testa fuori misura. Per il resto risulta il centrocampista meno presente nel vivo del gioco.

Orsolini 5,5 – Tenta spesso l’azione solitaria, riuscendo anche a saltare frequentemente il diretto avversario. Le conclusioni però sono sempre completamente sballate. Non la sua migliore prestazione, dopo un ottimo inizio di stagione.

Soriano 6 – Costretto a una discreta mole di lavoro difensivo, risulta meno lucido del solito negli ultimi trenta metri. Rimane comunque tra i più propositivi nelle fila del Bologna. Nel finale non centra il bersaglio sugli sviluppi di un cross arretrato, alzando troppo il pallone.

Sansone 4,5 – Nel primo tempo Romero è bravo nel non concedergli spazio: risulta infatti il meno coinvolto del tridente del Bologna. Meglio nella ripresa quando però, nelle poche occasioni che riesce a costruirsi, non è bravo a sfruttare il suo destro. Inconcepibile l’errore dagli 11 metri, quando prova la finezza finendo per far perdere punti preziosi alla sua squadra.

Palacio 6,5 – Finché ne ha, risulta il più in palla dei suoi. Sempre nel vivo dell’azione, viene a prendersi la palla basso ma si fa trovare spesso pronto anche nei pressi dell’area. Nella seconda frazione cala inevitabilmente di ritmo e viene sostituito da Santander.

Santander 6 – Inserito nel finale per aggiungere un centravanti di peso all’attacco, risulta effettivamente efficace nel catalizzare gran parte dei palloni offensivi costruendo qualche combinazione interessante con i compagni di reparto.

Skov Olsen sv

Dzemaili sv

Pagelle a cura di Alessandro Vai

SFIDA LA REDAZIONE DI FANTAMAGAZINE SU MAGIC
Attiva subito la tua squadra, il torneo generale inizia il 28 Settembre!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy