Pagelle Crotone – Bologna 2-3: Skov Olsen inguaia i pitagorici, calabresi rimontati nella ripresa grazie ai cambi di Mihajlovic – Voti Fantacalcio

Rimonta pazzesca del Bologna che, sotto di due reti all’intervallo, si aggiudica l’intera posta in palio mettendo in difficoltà le chance salvezza del Crotone a cui non basta l’uno-due targato Messias-Simy

di Voti Fantamagazine

L’obiettivo prefissato da Cosmi è quello di costruirsi la salvezza tra le mura amiche dello Scida, ma i problemi difensivi e di gestione del vantaggio si palesano anche col tecnico umbro, compromettendo così in maniera definitiva una partita che si era indirizzata nel migliore dei modi col doppio vantaggio siglato dai calci piazzati di Messias e Simy. Nella ripresa infatti Mihajlovic cambia le carte in tavola, riuscendo a capitalizzare le occasioni invece sprecate nel primo tempo. La rimonta per 2-3 è concretizzata dai gol di Soumaoro, Schouten e Olsen. In grande spolvero Palacio fin quando in campo oltre appunto i subentrati.

PAGELLE CROTONE

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Crotone

Cordaz 6.5 – Dalla sua straordinaria parata sul colpo di testa di Palacio sembrava costruirsi la vittoria del rilancio, invece è poi costretto a capitolare sotto i colpi dell’ottimo attacco felsineo. Fa quel che può come sempre.

Djidji 5.5 – Attento e concentrato senza strafare per gran parte della partita, poi la maggiore qualità degli avversari si fa valere e finisce in confusione pure lui.

Golemic 5 – Lento e svagato con i soliti problemi a tenere la posizione sui palloni filtranti e tagliati dall’esterno.

Cuomo 5 – Momenti iniziali di sofferenza quando viene puntato da Orsolini, ma i problemi veri cominciano con l’ingresso di Olsen, in questo caso più sui tagli che sull’uno contro uno.

Pereira 5 – Una prestazione senza infamia e senza lode macchiata inesorabilmente sugli errori marchiani in occasione dei gol avversari.

Petriccione 5.5 – Ha il merito di limitare Soriano restandogli attaccato per gran parte della partita, ma non riesce a tenere lo stesso ritmo nella ripresa.

Benali 6 – Le azioni più interessanti partono spesso dalle sue giocate. Molto dinamico e combattivo in mezzo al campo.

Molina 6 – Pur giocando sulla fascia riesci a farsi apprezzare per la gestione del pallone e per il pressing costante che non permette a Tomiyasu di scendere sulla fascia. Più sottotono la ripresa, ma non è da lui che parte la sconfitta.

Messias 6.5 – Palla al piede dimostra fin da subito di essere pericoloso. Apre i giochi con una tagliata e velenosa punizione e impegna Skorupski più volte. Sull’ultima conclusione resta il rammarico per non averla angolata quanto basta.

Di Carmine 5.5 – Rischiava di inanellare un’altra prestazione anonima, ma il lavoro sporco ha pagato al momento giusto visto che con astuzia è riuscito a guadagnarsi la punizione del vantaggio insieme ad altre fin quando rimasto in campo. Serve però qualcosa in più per diventare realmente decisivi.

Simy 6 – Forse è un po’ sgraziato nel controllo del pallone, ma quando c’è da segnare lui dimostra di essere sempre presente. Glaciale dal dischetto. Poco utile invece il suo contributo nella ripresa.

Rispoli 6 – Entra e fa subito partire il cross che avrebbe potuto decidere la partita.

Vulic 5 – Spreca una colossale occasione con tutto lo specchio a disposizione. Eravamo sul 2-2.

Riviere SV

Pagelle a cura di Valerio Sereni

PAGELLE BOLOGNA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Bologna

Skorupski 6 – La punizione di Messias passa in mezzo a una selva di giocatori. Prova il tutto per tutto, ma non riesce a evitare il gol, così come sul rigore. Alcune gravi leggerezze in presa e sulle uscite, ma si riscatta al momento giusto con la parata sulla cannonata di Messias.

Tomiyasu 6 – Non una delle sue migliori prestazioni, ma chiude in crescendo per partecipare in maniera convincente alla manovra offensiva.

Soumaoro 6 – La sua impulsività lo porta a diventare protagonista in negativo sugli episodi chiave del match. Si riscatta in parte segnando il gol che accorcia le distanze.

Danilo 6 – Una prestazione attenta macchiata solo da uno sbilenco rinvio di testa che poteva costare caro.

Dijks 6 – Ha vita facile contro Pereira, le sue sortite in avanti però non sono costanti e riesce pure a farsi ammonire.

Svanberg 5 – Questa volta non riesce ad alzare il suo raggio d’azione oltre il centrocampo e il suo contributo risulta mediocre e poco utile alla causa.

Dominguez 5.5 – Poche idee, poca cattiveria. Alla lunga finisce per perdere i duelli contro i più determinati avversari calabresi. Sembra entrare con un piglio migliore nella ripresa, ma viene presto sostituito da Mihajlovic.

Soriano 6.5 – Il Crotone individua in lui il giocatore da limitare fortemente. Finisce quindi per soffrire gli spazi intasati dalla trequarti in su fino a quando non trova il supporto dei nuovi ingressi. Da quel momento prova spesso il filtrante facendo impazzire la difesa avversaria.

Orsolini 5.5 – Subito sembra voglia spaccare il mondo, ma dopo un buon inizio viene ingabbiato dalla difesa pitagorica. Mihajlovic evidentemente infastidito da alcune giocate non riuscite, lo sostituisce all’intervallo.

Palacio 7 – Rischia di aprire la partita con un insidioso colpo di testa deviato da Cordaz. Non si perde d’animo e le sue insidiose giocate risollevano tutto il Bologna. Assist per il gol di Soumaoro.

Barrow 6.5 – Sull’esterno sembra adattarsi meglio per rendere quindi di più. L’unico difetto è che non riesce a restare costante per novanta minuti, ma alla fine anche il suo contributo diventa importante per la vittoria finale.

Olsen 7 – Senza cercare la giocata individuale riesce a diventare protagonista della partita col il tap-in vincente per il gol vittoria. In generale il suo diretto avversario non riesce mai a capire i suoi movimenti.

Schouten 7 – È il cambio che stravolge la partita. Prende subito in pugno la situazione senza avere paura di tentare la giocata. Trova il gol con un tiro improvviso all’incrocio del primo palo.

Sansone 7 – Una furia nel cercare di mettere in imbarazzo la difesa avversaria. Non trova il gol, ma il cambio è stato indovinato.

Vignato 6.5 – Fa valere la sua rapidità nei confronti della macchinosa difesa avversaria. Ha anche una buona occasione.

Poli Sv

Pagelle a cura di Valerio Sereni

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy