Voti Fantacalcio

Pagelle Cagliari – Torino 1-1: il solito Joao Pedro rimedia all’autogol di Carboni – Voti Fantacalcio

CAGLIARI, ITALY - DECEMBER 06: Joao Pedro of Cagliari celebrates his goal 1-1 during the Serie A match between Cagliari Calcio and Torino FC at Sardegna Arena on December 06, 2021 in Cagliari, Italy. (Photo by Enrico Locci/Getty Images)

Con un goal cineteca il capitano del Cagliari ha regalato il pareggio ai suoi

Voti Fantamagazine

Finisce in parità la partita tra Cagliari e Torino. Un gol per tempo, nel primo decisivo un autogol di Carboni su errore di Cragno, nel secondo segna Joao Pedro con una splendida rovesciata.

PAGELLE CAGLIARI

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Cagliari

Cragno 5 -Nell'unico tiro in porta del primo tempo commette una leggerezza troppo grave per un portiere come lui, respingendo la palla sui piedi di Sanabria. Ordinaria amministrazione nel secondo tempo.

Carboni 5,5 - Sfortunato nel rimpallo con Sanabria che scaturisce l'autogol, ma le colpe principali non sono sue. Per il resto partita ordinata come spesso gli accade ultimamente.

Ceppitelli 6,5 - Ottima partita del centrale sardo, che guida con autorevolezza la retroguardia e più di una volta esce pulito in disimpegno. Esce per infortunio a metà secondo tempo.

Caceres 6 - Senza infamia ne lode il centrale uruguagio, che a volte gioca con troppa superficialità, anche se poi risolve sempre la situazione.

Dalbert 5,5 - L'ala sinistra ex-Fiorentina corre tanto sulla sua corsia ma è troppo impreciso nei passaggi e soprattutto nell'ultimo passaggio. Non è ancora in una forma ottimale.

Bellanova 6,5 - Primo tempo sottotono, più volte trova il fondo ma senza azzeccare il cross giusto. Nel secondo cresce di tono e da una sua azione personale insistita nasce il gol di Joao Pedro.

Grassi 6,5 - Uomo ovunque del centrocampo sardo, tatticamente fondamentale per Mazzarri, sempre al posto giusto nel momento giusto sulle seconde palle.

Marin 6 - Manca un po' la vivacità della prima parte di stagione, ma non butta mai un pallone e fa girare il gioco sardo in maniera ordinata.

Nandez 6,5 - Motorino instancabile del centrocampo sardo, corre fino all'ultimo secondo allargandosi spesso sulla destra. Sul finale ha una grande occasione, ma il suo tiro viene deviato da Rodriguez.

Joao Pedro 7,5 - Cos'altro dire su Joao Pedro? Nono gol stagionale, probabilmente il più bello finora, segnato con una splendida rovesciata. Grinta da vendere per tutta la partita e suggerimenti mai banali per i compagni. Solo un grande Milinkovic-Savic gli nega la doppietta.

Keita 6 - Marcato a uomo da Bremer, riesce anche un paio di volte a sviare la sua marcatura con belle finte di corpo. Non riesce mai a d essere pericoloso, ma fa un grande lavoro per la squadra.

Pavoletti 5 - Gioca mezzora, ma praticamente non entra mai in partita, sbaglia tutti gli stop e non riesce a far salire mai la squadra.

Godin 6 - Gioca gli ultimi 20 minuti con grande attenzione, fermando più volte Zaza.

Pereiro 6 - Entra per dare maggiore imprevedibilità alla manovra sarda, ma tocca pochi palloni per poter incidere.

Zappa sv

A cura di Andrea Riefolo

PAGELLE TORINO

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Torino

Milinkovic Savic 6.5 - Una sola sbavatura palla a terra che non lascia ripercussioni e una grande parata in tuffo su un ravvicinato colpo di testa da parte di Joao Pedro.

Zima 6 - Reattivo e pulito in situazioni potenzialmente pericolose nel primo tempo, mentre nella ripresa si arrangia anche col gioco duro con l'aumento delle difficoltà.

Bremer 6 - Lievi sbavature accentuate dalla maggiore pressione esercitata dai sardi nella ripresa. Ha insolite difficoltà sull'anticipo aereo contro Joao Pedro che risulta più reattivo in alcune letture dell'azione di gioco. Contro Pavoletti sembra molto più a suo agio chiudendo così una prestazione sufficiente.

Buongiorno 5.5 - Fin quando sono i granata ad avere il pallino delle azioni, lui si fa trovare da gregario in sintonia con i suoi compagni di reparto. L'intensità maggiore della ripresa invece fa uscire fuori varie lacune prima della sostituzione.

Aina 5.5 - Modesti i tentativi di discesa palla al piede. In difesa è messo in difficoltà con il passare dei minuti sui profondi traversoni provenienti dalla fascia opposta, come in occasione del gol del pareggio.

Lukic 6 - Non brilla la qualità negli scambi e la manovra ha alcune fasi di pausa, ma il filtro a centrocampo è efficiente.

Pobega 6.5 - Le sue falcate decise e reattive gli permettono di coprire più zone di campo e svolgere in maniera convincente la doppia fase. Propizia il gol con il suo tiro secco da fuori e dialoga frequentemente con gli attaccanti. Peccato l'ammonizione e la sostituzione all'intervallo.

Vojvoda 6 - Concede qualcosa in più sulla sua fascia di competenza con il passare dei minuti, ma nel finale riprende le contromisure ed è tra gli ultimi ad arrendersi a un modesto pareggio.

Pjaca 6 - Flebili iniziative nel complesso ben controllate, ma ha qualche lampo quasi decisivo nella ripresa di cui uno in particolare non sfruttato da Praet.

Brekalo 5.5 - Si fa apprezzare per gli scambi rapidi con i suoi compagni di gioco, ma non graffia restando il più delle volte lontano dalla porta. Al rientro in campo dopo l'intervallo appare decisamente sottotono.

Sanabria 6 - Entra nell'azione decisiva con un tempestivo movimento sulla parata incerta di Cragno. È lo zampino in una prestazione non esaltante.

Baselli 5.5 - Meno aggressivo e dinamico di Pobega. Il Cagliari ne approfitta per guadagnare campo e prendere il pallino del gioco. Nel finale cresce il suo apporto prima di sprecare un'ottima occasione.

Praet 5.5 - Vivacizza l'attacco e fornisce anche palloni molto interessanti in mezzo all'area, ma si divora la colossale occasione del possibile 2-1.

Rodriguez 6 - Ristabilisce un minimo di equilibrio alla difesa granata e prova a partecipare alle azioni offensive quando possibile.

Zaza 6 - Rinvigorisce un attacco leggero e spento e ci prova fino all'ultimo minuto.

Ansaldi S.V.

Pagelle a cura di Valerio Sereni

tutte le notizie di