Pagelle Brescia – Verona 2-0: l’impresa è targata Papetti-Donnarumma – Voti Fantacalcio

Successo imprevedibile per le Rondinelle sulla squadra di Juric.

di Voti Fantamagazine

Partita combattuta quella andata in scena allo stadio Rigamonti tra Brescia e Hellas Verona. Entrambe le squadre si dimostrano pimpanti, ma non sempre precise nei pressi della porta avversaria. Brescia che trova la prima rete nella ripresa con Papetti che, di testa, insacca un cross di Tonali; chiude più la contesa in pieno recupero con Donnarumma. Nel mezzo anche un paio di traverse colpite da Torregrossa.
Per gli ospiti diverse situazioni pericolose, ma Joronen para e la mancanza di precisione fa il resto. Finisce 2 – 0 per le Rondinelle.

PAGELLE BRESCIA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Brescia

Joronen 6,5 – Il Verona si affaccia spesso dalle sue parti e lui riesce a proteggere la porta in almeno tre buone occasioni per gli ospiti.

Sabelli 6 – Inizialmente soffre Lazovic, ma poi ci prende le misure. Fase di spinta presente, anche se a tratti.

Papetti 7 – Nel primo tempo si fa notare per alcune chiusure rilevanti, ma è nel secondo tempo che mette la firma al match, segnando di testa il goal del vantaggio.

Mateju 6,5 – Tiene la posizione e rischia davvero poco.

Martella 6,5 – Si nota molto in entrambe le fasi. In difesa compie alcune chiusure interessanti e sulla fascia cerca comunque alcuni cross pericolosi. Esce a metà ripresa per Semprini.

Bjarnason 6 – Un po’ sporca la fase offensiva, ma non tira indietro la gamba quando serve. Viene sostituito nel finale da Zmrhal.

Tonali 6,5 – Regia senza sbavature, è suo il cross al bacio che permette a Papetti di siglare la rete della vantaggio. Chiude la partita anzitempo, sostituito da Viviani.

Dessena 6 – Come per Bjarnason, anche per lui gara di quantità più che di qualità, ma senza errori di rilievo.

Spalek 6 – Si muove tra le linee, ma senza pungere. Gara generosa per sé e per i compagni.

Donnarumma 6,5 – Si nota poco in tutto l’arco del match, anche se compie una partita generosa. Fortunato, ma anche freddo, quando nel finale sfrutta un rimpallo fortunoso per chiudere la partita, confermandosi miglior marcatore dei suoi.

Torregrossa 6,5 – Il più pericoloso dei suoi, colpisce due traverse, una per tempo. Si necessita di più precisione nei pressi della porta, ma i principali pericoli li crea lui. Poi tanto movimento che non rende tranquilla la retroguardia scaligera ed è bravo anche in occasione dei tanti angoli del Verona, spazzando spesso di testa.

Semprini 6 – Diversamente da Martella, pensa più a difendere che ad attaccare, senza rischiare.

Zmrhal S.V.

Viviani S.V.

Pagelle a cura di Niccolò Villani

PAGELLE VERONA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Verona

Silvestri 5,5 – Non ha colpe sui goal, ma nel primo tempo ha un paio di indecisioni che rischiano di costare caro. Fortunatamente i compagni rimediano.

Rrahmani 5,5 – Sarebbe una partita da 6, con pochi veri pericoli, ma nel recupero non gestisce al meglio un contrasto e, anche in maniera sfortunata, disimpegna male. Palla che rimpalla contro Torregrossa e finisce a Donnarumma, che chiude il match.

Empereur 6,5 – Tra i migliori dei suoi, dalle sue parti non si passa e si nota anche per qualche interessante sortita offensiva. Esce nella ripresa per Stepinski, nel tentativo di riagguantare il risultato.

Kumbulla 6 – Pure lui gioca una partita tranquilla, senza alti ne bassi.

Faraoni 5,5 – Bella la sfida con Martella sulla fascia, prova a farsi notare in fase offensiva ma i suoi inserimenti sono più rari e meno precisi del solito.

Badu 6 – Compie un discreto lavoro in fase di interdizione, senza creare ma senza nemmeno grossi errori. Anche lui esce nel secondo tempo, per Lucas Felippe.

Veloso 5,5 – Regia ordinata e presente in interdizione, ha però il demerito di perdersi Papetti in occasione del vantaggio bresciano.

Lazovic 6 – Meriterebbe di più perché per buona parte della partita è una spina nel fianco degli avversari. Tuttavia risulta egoista e, in un paio di occasioni, cerca la porta non servendo compagni meglio piazzati.

Borini 6 – Dura poco più di mezz’ora la sua partita, quando è costretto a chiamare il cambio per un problema muscolare. Al suo posto entra Verre.

Zaccagni 6 – La sua prova rispecchia bene quella della squadra: ci prova e sembra poter colpire da un momento all’altro, ma alla fine non trova la via del goal, un po’ per imprecisione, un po’ per merito di Joronen. Esce a metà ripresa per Dimarco.

Di Carmine 5,5 – Una sola occasione, quando tira potente ma centrale e Joronen alza sopra la traversa. Per il resto non si nota molto. Nella ripresa entra Pazzini al suo posto.

Verre 5,5 – Entra nel primo tempo per Borini infortunato, ma si vede molto poco. Risulta fumoso, ma anche lui trova in un’occasione un pronto Joronen, che gli nega la rete.

Lucas Felippe 6 – Circa mezz’ora di ordinaria amministrazione, tentando anche un paio di conclusioni dalla distanza.

Dimarco 5,5 – Entra per dare maggiore vivacità alla fase offensiva, ma nello sprazzo di partita che gioca non si nota molto.

Stepinski 5,5 – Poco più di una ventina di minuti per lui. Tuttavia, inserito per dare maggiore peso all’attacco scaligero, si nota poco.

Pazzini 5,5 – Come Stepinski, a parziale giustificazione c’è il fatto di giocare solo metà ripresa, ma in questo lasso di tempo il suo ingresso non fa la differenza.

Pagelle a cura di Niccolò Villani

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy