PAGELLE BOLOGNA - NAPOLI

Pagelle Bologna – Napoli 0-2: Lozano in cattedra, doppietta d’oro per il messicano – Voti Fantacalcio

BOLOGNA, ITALY - JANUARY 17: Hirving Lozano of SSC Napoli celebrates after scoring his team's second goal during the Serie A match between Bologna FC and SSC Napoli at Stadio Renato Dall'Ara on January 17, 2022 in Bologna, Italy. (Photo by Mario Carlini / Iguana Press/Getty Images)

Le pagelle di Bologna - Napoli (0-2) a cura della redazione di Fantamagazine.com

Voti Fantamagazine

Con una doppietta di Lozano il Napoli rosicchia tre punti su Milan e due sull'Inter. Vittoria importante per gli azzurri che ritrovano morale e titolari in terra emiliana. Porzione di minutaggio anche per Osimhen, in campo dopo circa due mesi dal brutto infortunio rimediato contro l'Inter.

PAGELLE BOLOGNA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Bologna

Skorupski 6 - Riscatta parzialmente la brutta prestazione di Cagliari con alcuni buoni interventi su Lozano, come il primo adoperato nel match dopo cinque minuti di gara. Il messicano, però, a lungo andare lo trafigge due volte inesorabilmente.

Soumaoro 5 - Sempre in affanno, mette la ciliegina sulla torta alla sua prestazione con l'uscita avventata in occasione del raddoppio che permette al Napoli la rapida transizione finalizzata da Lozano. Un rientro da titolare da dimenticare.

Binks 6 - Il più ruvido, ma anche il più "positivo" del trio difensivo. Contiene Mertens senza troppi patemi

Theate 5 - Prosegue il momento "no" del giovane belga. Anticipato da Lozano sulla rete del vantaggio, rischia grosso sul messicano calpestando la caviglia. Periodo nero, passerà.

De Silvestri 5 - Anche lui coinvolto nel ciclone azzurro sulle due reti subite lascia troppo spazio alle offensive degli ospiti. Con l'ingresso del giovane Pyythia trasloca sulla sinistra ma senza incidere.

Svanberg 6,5 - Decisamente il migliore in campo per il Bologna. Grande traccia per Dominguez nella ripresa, con il compagno di reparto che manda tutto alle ortiche. Nel finale sfiora il gol della bandiera ma coglie un palo sontuoso a Meret battuto.

Viola 5 - Prima da titolare con la nuova maglia per il regista mancino che, tranne qualche colpo di classe come un bel sombrero a centrocampo, fa veramente poco per impensierire il dinamico centrocampo azzurro.

Hickey 5,5 - Perde il duello contro un sontuoso Di Lorenzo commettendo diversi errori non da lui. In debito d'ossigeno dopo essere rientrato dal Covid.

Soriano 5 - Un'altra gara irriconoscibile per il capitano rossoblu, completamente involuto rispetto allo scorso campionato. Con l'assenza di Orsolini ritrova spazio sulla trequarti, ma ha poche intuizioni di livello. Lascia il campo zoppicante.

Sansone 4,5 - Può fare indubbiamente di più. Non sfrutta al meglio questa possibilità da titolare facendosi spesso irretire dall'attenta difesa azzurra.

Arnautovic 5 - Un'altra prestazione non sufficiente per il centravanti austriaco che si fa notare poco in avanti, anche per i pochi rifornimenti ricevuti.

Dominguez 5,5 - Subentra a Viola e stringe i denti in maniera stoica nonostante i dolori alla spalla. Occasionissima per riaprire il match, ma spreca tutto preferendo la potenza alla tecnica.

Falcinelli 5,5 - Arrabatta qualche conclusione, ma la mira è a dir poco fallace.

Skov Olsen 5,5 - Parte sulla trequarti, poi con gli ultimi cambi retrocede sulla fascia destra dove ha qualche timido sussulto.

Vignato 5,5 - Paga sia l'esiguo minutaggio fin qui avuto che il ritorno dal Covid-19. Volenteroso, ma decisamente appannato.

Pyythia 6 - Esordio in A per il calciatore finlandese classe 2003 che rileva uno stremato Hickey. Sufficienza d'incoraggiamento per l'ennesimo giovane lanciato da Mihajlovic.

Pagelle a cura di Mario Ruggiero.

PAGELLE NAPOLI

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Napoli

Meret 6 - Prende il posto di Ospina e ottiene il suo secondo clean sheets in campionato su tre gare disputate. Poco da evidenziare, se non qualche brivido sulla punizione finale di Svanberg, terminata sul palo.

Di Lorenzo 6,5 - Hickey, sulla carta, è una minaccia con le sue quattro reti segnate in campionato. Il terzino azzurro, però, gli concede poco il fianco approfittando anche della giornata 'no' del laterale scozzese. Sfiora finanche il gol senza particolari fortune.

Rrhamani 6,5 - Amministra la difesa con la solita autorevolezza. Arnautovic viene facilmente gestito. Falcinelli, paradossalmente, è più insidioso ma viene murato con regolarità.

Juan Jesus 6 - Altra prestazione solida per il difensore brasiliano che conferma il buon stato di forma.

Mario Rui 6,5 - Ristabilito dal Coronavirus, ritrova la maglia da titolare. Né De Silvestri e né Skov Olsen gli danno noia.

Ruiz 7 - Un altro rientro importante per la formazione campana. Lo spagnolo non scendeva in campo dal primo minuto, in campionato, dal primo dicembre. La sua qualità è arcinota. Manda due volte Lozano in porta, alla seconda occasione il messicano segna. In precedenza aveva aperto il campo in occasione del gol che ha sbloccato il match. Prezioso.

Lobotka 6,5 - Geometria e grinta al servizio della squadra. Nuova prestazione positiva per lo slovacco che non soffre affatto il giovane centrocampo rossoblù.

Lozano 8 - La prima occasione del match è sua. Ma Skorupski si oppone alla grande.Si rifà alla grande con una doppietta decisiva che spezza il match in due. E, per poco, non si porta anche la palla a casa. Straordinario.

Zielinski 7 - Non doveva nemmeno scendere in campo. Lo fa ed è magistrale per come orchestra le azioni chiave del Napoli. Splendido il pre-assist per Fabian Ruiz che serve, poco dopo, Lozano per il raddoppio azzurro.

Elmas 6,5 - Entra anche lui nell'azione del primo gol con il cross rasoterra ben finalizzato dal messicano. Meno offensivo, preferisce garantire equilibrio alla manovra.

Mertens 6 - Preferisce giocare di squadra anziché mettersi in proprio. Gara di sacrificio per il record-man azzurro.

Osimhen 6 - Cinquantasette giorni dopo il grave infortunio contro l'Inter ritrova il campo. Il nigeriano ha qualche buon spunto, ma la condizione, chiaramente, è ancora approssimativa. La sosta capita a fagiuolo.

Politano 6 - Entra a gara già decisa, partecipa senza infamia e senza lode alla parte finale del match.

Demme sv

Ghoulam sv

Petagna sv

Pagelle a cura di Mario Ruggiero.

tutte le notizie di