Pagelle Benevento – Lazio 1-1: finisce in parità il “derby” in famiglia tra gli Inzaghi. Non basta il solito Immobile agli ospiti – Voti Fantacalcio

Un eurogoal di Immobile non basta alla Lazio raggiunta da Schiattarella prima dell’intervallo. Nel finale il centrocampista viene espulso ma il risultato non cambia

di Voti Fantamagazine

Pari e patta tra Benevento e Lazio nell’anticipo serale della dodicesima giornata di campionato: i biancocelesti trovano il vantaggio con un grande goal di Ciro Immobile; Schiattarella in mischia riequilibria il match. Nella ripresa c’è il forcing biancoceleste ma Reina è provvidenziale nel finale su Di Serio. Un pareggio che impreziosisce la sfida tra i fratelli Inzaghi ed evidenzia da una parte il buon momento del Benevento dall’altra il periodo altalenante della Lazio, protagonista di uno dei peggiori avvii di stagione.

PAGELLE BENEVENTO

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Benevento

Montipò 5,5 – Sul goal sembra essere sorpreso dall’acrobazia di Immobile oltre ad essere qualche metro avanti: non può far altro che ammirare la conclusione spegnersi alle sue spalle. Nel finale, combina un pasticcio che, per sua fortuna, viene ignorato dalla terna arbitrale. Insicuro.

Letizia 6 – Non un match semplice, sulla carta, per il laterale che risponde presente e riesce ad offrire un prezioso contributo lavorando bene in entrambe le fasi di gioco.

Tuia 5 – Un’altra ingenuità, l’ennesima della stagione. Si fa uccellare da Immobile nell’azione del goal ospite, si riscatta parzialmente poco dopo quando ha il merito di mantenere viva la sfera nell’azione del pari. In generale soffre molto la gara, sarà sicuramente anche a causa del suo passato biancoceleste quando era considerato dagli addetti ai lavori il ‘nuovo’ Nesta.

Glik 6.5 – Si conferma in un grande stato di forma. Dalle sue parti gli attaccanti biancocelesti hanno poco spazio e, inoltre, crea anche più di un grattacapo a Reina costretto ad un buon riflesso ad inizio partita.

Barba 6 – Non soffre affatto la sfida con Lazzari: ammortizza gli strappi dell’ex Spal rendendolo innocuo mettendoci fisico e mestiere.

Hetemaj 6 – Classica prestazione di grande quantità: tanto lavoro oscuro che si nota quando esce dal campo con il Benevento che non è organizzato come prima e concede qualche ripartenza di troppo.

Schiattarella 6.5 – Non segnava in A da oltre tre anni: rete con la Spal nel 2-3 al Napoli del settembre 2017. Abile ad avventarsi sulla corta ribattuta della difesa biancoceleste e a scaricare in rete un’attesa lunga oltre 1000 giorni. Rovina, parzialmente, una gran prestazione con l’entrataccia spezza-caviglie su Correa nel finale guadagnandosi la doccia anticipata.

Ionita 5.5 – Dovrebbe limitare lo strapotere fisico e tecnico di Milinkovic-Savic: ci riesce parzialmente ma quando il numero 21 decide di giocare non ce n’è per nessuno. Nemmeno per un marcatore attento come il centrocampista moldavo.

Insigne 6 – Qualche buon spunto, potrebbe mettere più in difficoltà Marusic apparso leggermente svagato. Ha il supporto di Letizia ma non riesce a incidere come dovrebbe.

Caprari 6 – Ha colpi da squadra da medio-alta classifica ma ha poca continuità, si prende troppe pause nel corso della gara. In quello che può essere una sorta di derby (è cresciuto nelle giovanili della Roma) prova a metterci lo zampino ma senza trovare lo spunto decisivo.

Lapadula 6 – L’errore sotto porta dopo pochi minuti è marchiano: poca lucidità per il centravanti giallorosso che, però, ha il merito di sbattersi e predicare anche da solo tra le maglie della retroguardia biancoceleste per gran parte della partita. Deve migliorare nella scelta della conclusione da girare in porta perché gli errori sotto misura iniziano ad essere tanti.

Foulon 6 – Prestazione guardinga per il giovane belga che, a volte, commette qualche piccola sbavatura a causa della sua eccessiva esuberanza agonistica.

Improta 6 – Il suo ingresso consente al Benevento di inserire nuovi giri nel motore: nel finale sfiora persino la rete ma Reina è bravo a fare buona guardia.

Iago Falque 6 – Sta ritornando. Minuto dopo minuto carbura ed è pronto a riprendersi il Benevento dopo lo stop di oltre due mesi. Col Sassuolo ha beccato la traversa, con la Lazio è abile a verticalizzare e fornire qualità negli ultimi metri. Se migliora la condizione può essere un’arma letale per Inzaghi.

Di Serio 6 – Pochi minuti ma di qualità: impegna severamente Reina nel finale con una conclusione che viene ammortizzata dall’estremo difensore spagnolo con grande sicurezza.

Dabo s.v. – Entra come Di Serio nel finale, garantisce nuova linfa al centrocampo giallorosso.

Pagelle a cura di Mario Ruggiero.

PAGELLE LAZIO

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Lazio

Reina 6,5 – Grande parata su Lapadula ad inizio primo tempo, poi tante parate non complicate, ma importanti.

Luiz Felipe 5,5 –
In difficoltà contro Caprari, che spesso e volentieri lo salta creando difficoltà alla retroguardia biancoceleste. Esce ad inizio secondo tempo, dopo aver preso un’ammonizione.

Hoedt 5,5 – Lapadula gli sfugge da tutte le parti, fortunatamente per lui, l’attaccante peruviano non è in giornata. A volte è troppo irruento, anche quando non dovrebbe. Da rivedere.

Radu 6 – Partita senza infamia né lode. Si limita al compitino.

Escalante 6,5 –
Primo tempo ad altissimi livelli, sia in interdizione che in fase propositiva, nel secondo tempo cala, ma la partita giocata è di spessore. Non fa rimpiangere Lucas Leiva.

Milinkovic-Savic 6,5 –
Bello l’assist per il gol di Immobile, gioca di fisico quando deve e alza il baricentro della squadra.

Luis Alberto 6 –
Tante cose buone, come il tiro che finisce sul palo esterno o le giocate illuminanti per i suoi compagni di squadra, ma anche qualche cosa negativa, come i due/tre passaggi sbagliati che hanno quasi causato contropiedi pericolosi per il Benevento. Nel secondo tempo si vede meno, esce esausto.

Marusic 5,5 –
Bella la sfida con Letizia, che alla lunga perde ai punti. Troppo impreciso in avanti, con cross spesso ribattuti.

Lazzari 6 – Nel primo tempo mette in difficoltà Barba, nel secondo tempo, contro Foulon, la sfida finisce alla pari. Ha giocato partite migliori.

Correa 5 – É sempre un piacere vederlo toccare il pallone, ma quest’oggi risulta poco decisivo, con tanti palloni persi e alcune occasioni che avrebbe potuto sfruttare meglio.

Immobile 7 –
Segna un gol da cineteca, con un tiro al volo di destro che sorprende Montipò. Molto mobile in avanti, anche se non sempre servito al meglio. Nella seconda metà di gara, la Lazio spinge in maniera più confusionaria e lui ne risente toccando pochi palloni.

Patric 6,5 –
Entra per Luiz Felipe e compie subito due interventi decisivi chiudendo alcune azioni pericolose del Benevento. Solita ammonizione per proteste.

Caicedo sv

Pereira sv

Cataldi sv

Pagelle a cura di Andrea Riefolo

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy