Pagelle Benevento – Fiorentina 1-4: è Vlahovic show al Vigorito! Il Serbo abbatte il Benevento. I voti fantacalcio

di Voti Fantamagazine

I viola sbancano il Vigorito di Benevento e dimostrano che con Ribery in forma sono decisamente un’altra squadra. La partenza con lui diventa fulminante e a cascata ne beneficiano tutti gli interpreti dell’attacco, con Vlahovic in particolare che diventa il mattatore del primo tempo segnando una pesantissima tripletta.
Nell’intervallo Inzaghi ridisegna la squadra tornando all’assetto tattico abituale di questa stagione, ma la mezz’ora di altissima di intensità serve solo per accorciare le distanze con il gol segnato di testa da Ionita. I ritmi alti finiscono per allungare le squadre e la Fiorentina ne approfitta per chiudere la partita sull’asse Ribery – Eysseric. Il finale è di 1-4.

PAGELLE BENEVENTO

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Benevento

Montipó 6 – Quattro gol dove può fare poco. Anzi in occasione del secondo si era dimostrato molto reattivo respingendo il colpo di testa di Caceres.

Tuia 5 – Resta bloccato cercando di coprire la sua zona, ma soffre la mancanza di punti di riferimenti degli avversari. Sul terzo gol atteggiamento troppo blando.

Glik 4.5 – Macchinoso e di conseguenza poco reattivo in tante circostanze, compresi almeno i tre gol di Vlahovic. La differenza d’età con il serbo questa volta è stato un fattore negativo.

Barba 5 – Paga il primo tempo dove la Fiorentina imperversa senza ostacoli dalla trequarti in su. Prova a non limitarsi al compitino una volta subito il colpo, ma sembra stremato nell’ultima mezz’ora e la Fiorentina ne approfitta per chiudere i giochi.

Schiattarella 5 – Si decentra troppo spesso lasciando ampia libertà alla Fiorentina. Non a caso nella ripresa che torna al suo ruolo abituale fa girare tutta la squadra intorno a lui. L’alta intensità però fa perdere la lucidità e da una sua palla persa malamente nasce l’azione del quarto gol.

Ionita 5.5 – Gira a vuoto in mezzo al campo combinando poco e nulla per tutta la prima parte di gara. Poi suona la carica col gol di testa mettendoci la solita grinta di sempre, prima di pagare il calo di energie nel finale.

Hetemaj 5 – Come Ionita e Schiattarella non riesce ad aggiungere nulla in entrambi le fasi. Spreca una ghiotta occasione a metà ripresa.

Viola 5 – Probabilmente paga il fatto di doversi decentrare sul lato sinistro del campo. Resta di conseguenza braccato a più riprese dall’attenta retroguardia viola. Sovrastato da Caceres in occasione del secondo gol.

Improta 5.5 – Di solito è tra i più combattivi, ma oggi sembra tra i primi a rassegnarsi alla serata storta. Diverso il discorso nella ripresa dove cerca con insistenza il cross.

Caprari 6 – Dopo un primo tempo in cui non riesce a trovare la posizione per rendersi pericoloso, sale in cattedra nella ripresa tenendo in apprensione tutta la difesa. Dragowski gli nega anche un gol e poi anche lui deve arrendersi.

Gaich 5 – Come all’esordio sembra molto arrugginito nei movimenti e nel controllo del pallone, poi allo stesso modo riesce a crearsi un’occasione senza però riuscire a capitalizzarla questa volta. Spreca poi malamente sottoporta un cross da Caprari che era solo da spingere in rete.

Insigne 6 – Già solo da un punto di vista tattico il suo ingresso riporta ordine e maggiore peso offensivo. Non basta per raddrizzare la partita però.

Lapadula 5.5 – Avrebbe dovuto aggiungere peso in attacco invece la Fiorentina chiude i giochi poco dopo.

Sau Sv

Tello Sv

Pagelle a cura di Valerio Sereni

 

PAGELLE FIORENTINA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Fiorentina

Dragowski 6.5 – Si fa trovare pronto al momento giusto chiudendo lo specchio a Gaich e a Caprari. Un suo rinvio viene sfruttato da Vlahovic per il terzo gol.

Milenkovic 6 – Stringe e raddoppia sulle poche iniziative degli avversari. Qualche grattacapo procurato da Caprari nella ripresa gestito discretamente.

Pezzella 5.5 – Un grave svarione su Gaich in mezzo ad alcune chiusure più convincenti. Su Ionita deve pagare dazio su un cross, c’è da dire, molto tagliato. Gaich poi si libera di nuovo dalla marcatura, ma spreca tutto.

Quarta 6 – Di nuovo protagonista in area di rigore avversaria, ma questa volta non è preciso. Si fa apprezzare soprattutto per la marcatura a uomo.

Venuti 6.5 – Controlla la fascia senza problemi e senza acuti particolari per un tempo, poi il Benevento aumenta l’intensità, ma comunque si fa trovare pronto.

Pulgar 6 – Regia scolastica, ma precisa. La libertà lasciata dalle streghe gli agevola il lavoro. Deve abbassare il baricentro nella ripresa e osare poco anche a causa dell’ammonizione rimediata.

Bonaventura 6.5 – Apprezzabile il sacrificio che mette per coprire diverse zone del campo. Preciso negli appoggi e sempre nel vivo della partita, anche nei momenti più difficili.

Caceres 6.5 – Le prime difficoltà arrivano ad inizio ripresa, ma nel complesso se la cava dimostrando buona personalità in diversi frangenti. Un suo colpo di testa respinto da Montipó propizia il secondo gol.

Eysseric 7.5 – Conferma il discreto momento di forma che è addirittura esaltato dalla presenza di Ribery. Innesca i primi due gol e poi si toglie la gioia personale chiudendo la partita col quarto gol. Palla al piede è costantemente pericoloso.

Ribery 7.5 – È una di quelle giornate in cui riesce a fenomeneggiare. Tecnica sopraffina, controllo nello stretto e visione di gioco sono di gran caratura per tutto l’arco della partita. Nel primo tempo dove è assistito anche dal pieno di energie fisiche è incontenibile. Va a tabellino con l’assist per Eysseric.

Vlahovic 8 – Implacabile in occasione dei primi due gol, addirittura sontuoso sul terzo. È il mattatore del match e questa è la prestazione che lo consacra come tra i prospetti più interessanti per il prossimo futuro, se mai ancora qualcuno avesse dei dubbi.

Borja Valero Sv

Kouame Sv

Callejon Sv

Pagelle a cura di Valerio Sereni

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy