Pagelle Atalanta – Parma 3-0: Muriel, Zapata, Gosens 3 gol e 3 punti! – Voti Fantacalcio

I due attaccanti colombiani e l’esterno segnano un gol a testa e portano altri tre punti a Gasperini

di Voti Fantamagazine

Finisce 3-0 la sfida tra Atalanta e Parma, con i nerazzurri che conquistano tre punti importantissimi per allungare la striscia positiva e guadagnare campo e convinzione. I padroni di casa partono a ritmo lento, gestendo forze ed energie con il pallino del gioco in mano, e trovando la rete del momentaneo 1-0 al 15’ con un bel diagonale di Muriel. Gli ospiti non riescono mai a rendersi pericolosi, e i bergamaschi continuano a spingere, senza però trovare il guizzo giusto sottoporta. Nella ripresa la Dea alza il ritmo, e va a segno con Zapata, entrato per Muriel, e con Gosens, concludendo la partita in controllo e senza subire un solo tiro in porta.

PAGELLE ATALANTA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Atalanta

Gollini 6 – Totalmente inoperativo fino all’86’, dove deve scongiurare un tiro cross beffardo. Per il resto, ordinaria amministrazione.

Toloi 6 – Accompagna con continuità l’azione offensiva, anche se si porta dietro qualche ruggine dal recente infortunio, e non è sempre puntualissimo nelle uscite.

Palomino 6.5 – Solido e roccioso, anticipa con continuità gli avversari. Le palle alte sono tutte sue: un muro.

Djimsiti 6 – Gli avversari fanno davvero poco, e avrebbe lo spazio per salire e accompagnare l’azione, che nel primo tempo non sfrutta. Nella ripresa la squadra alza i ritmi, e inizia ad arare con efficacia la fascia.

Hateboer 6 – Gioca sempre molto alto, ma la presenza di Ilicic ne limita gli inserimenti in area.

De Roon 7 – Rallenta tutte le ripartenze avversarie, detta i tempi di gioco senza sbagliare, copre i vuoti di posizione lasciati dai compagni in fase di impostazione. Chiude in maniera provvidenziale su Mihaila lanciato a rete: partita perfetta.

Freuler 6 – Poco appariscente, ma estremamente efficace. Giocatore di un’intelligenza superiore, sa sempre dove posizionarsi per dare equilibrio alla squadra.

Gosens 7.5 – Si inserisce con continuità, imprendibile quando accelera, e sfiora anche il gol nel finale di primo tempo con un colpo di testa dal centro dell’area. Zapata lo cerca di più, e lui risponde presente, sfornando l’assist per il raddoppio e siglando la rete del 3-0. Letteralmente devastante.

Pessina 6 – Gara complessivamente buona, ma pecca un po’ in brillantezza e non sempre si prende la responsabilità di trovare la giocata che, in quella posizione del campo, va cercata con più continuità. Le cose migliori le fa senza palla al piede, inserendosi negli spazi, ma deve ancora migliorare in lucidità sotto porta.

Ilicic 6.5 – Inizia il primo tempo danzando sul pallone, come quando inventa da trenta metri il corridoio per il vantaggio di Muriel. Un leggero passo indietro rispetto alle ultime due uscite, ma la prestazione è comunque molto positiva.

Muriel 7 – Punge alla prima occasione, dove è bravissimo a sganciarsi sul filo del fuorigioco e freddare Sepe con lucidità. Scodinzola qua e là in attesa dell’occasione giusta per colpire, e si rende spesso pericoloso. Esce al 45’ per Zapata.

Zapata 7.5 – Entra e ci mette solo 3 minuti a segnare, dialogando intelligentemente con Gosens e creandosi il corridoio per battere a rete. Propizia anche la terza rete bergamasca, lotta su tutti i palloni, ritagliandosi sempre lo spazio per giocare la palla.

Malinovskyi 6 – Entra timido, poi si scalda. Porta dinamismo sulla trequarti, dialoga bene con Zapata e Miranchuk e prova il tiro da fuori.

Mahele 6.5 – Si piazza a sinistra, al posto di Gosens, per il suo esordio in Serie A. Si fa notare per un buon break al 70’ e per un tiro in porta su suggerimento di Zapata. Ottimo impatto, ha dato l’impressione di essere già inserito nei meccanismi atalantini.

Miranchuk 6 – Subentra sul 3-0, e fa intravedere giocate e aggressività, sfiorando di centrimetri il gol. Ha ancora qualche problema di identità tattica, ma il calciatore c’è.

Caldara s.v.

PAGELLE PARMA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Parma

Sepe 6 – Affrontare una delle squadre migliori nel momento sbagliato è per un portiere la cosa peggiore. E così, pur senza esaltarsi o viceversa sfigurare, il portiere ex Napoli non può nulla per evitare la sconfitta ai suoi.

Gagliolo 5,5 – La sua partita dura appena 33′ e in questo spezzone soffre di continuo la pressione della corsia destra dell’Atalanta.

Bruno Alves 5 – Dovrebbe offrire ai suoi compagni sicurezza ed esperienza, ma sul primo goal lascia troppo spazio a Muriel che con la rete del vantaggio mette in discesa la partita per la sua squadra.

Valenti 5 – L’esordio dal primo minuto nel nostro campionato non è dei migliori. Da rivedere in sfide meno complicate.

Busi 5 – Gosens è un cliente scomodo di questi tempi e anche lui, come tutti i suoi compagni, non può nulla per fronteggiare i bergamaschi.

Cyprien 5 – Ad inizio stagione le aspettative erano diverse per un giocatore che in Francia aveva fatto molto bene. Ed invece, seppur in un match complicato, lui non sfrutta l’occasione concessa dal proprio mister.

Kurtić 5 – È un centrocampista che in molte occasioni ha messo in mostra le sue qualità offensive. Non è questa però la partita in cui è riuscito ad esaltarsi. Molto male anche lui.

Sohm 5 – Il centrocampo della Dea è uno dei più in forma della Serie A e purtroppo per lui, non riesce mai a fronteggiare adeguatamente gli avversari.

Hernani 5 – Nel caos generale di questo periodo in casa Parma, lui è risultato tra i migliori, sia per rendimento che per goal realizzati. In questa sfida però anche lui si fa trascinare in una prestazione negativa ed anonima.

Karamoh sv – La sua partita dura appena 10′. Poteva essere un’arma importante con la sua velocità.

Inglese 5,5 – Lotta e fa a sportellate con i tre difensori atalantini. Troppo poco però per impensierire Gollini.

Mihăilă 6,5 – Rileva Karamoh nel primo tempo e risulta con la sua velocità, l’unico giocatore del Parma in grado di creare qualche problema alla retroguardia nerazzurra. Merita sicuramente qualche occasione in più nel corso della stagione.

Pezzella 5,5 – Entra al posto di Gagliolo ma non può nulla contro lo strapotere della formazione di Gasperini.

Cornelius 5 – Troppo poco anche per lui. Lontano parente dell’attaccante ammirato la passata stagione.

A cura di Matteo Previderio

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy