Pagelle Atalanta – Lazio 1-3: Marusic, Correa e Muriqi firmano la vittoria! – Voti Fantacalcio

Pasalic ritorna dall’infortunio e segna il gol della bandiera per i padroni di casa.

di Voti Fantamagazine

Nella giornata di ieri Milan, Juve e Inter hanno portato a casa l’intera posta: Atalanta e Lazio sono quindi chiamate a una vittoria per restare nel gruppone con vista Champions. La gara si mette subito benissimo per gli uomini di Inzaghi, che passano in vantaggio dopo soli due giri di orologio grazie a una prodezza balistica di Marusic. Nel secondo tempo l’Atalanta prova ad agguantare il pareggio ma con due contropiedi perfettamente orchestrati i biancocelesti prima raggiungono il doppio vantaggio e poi lo ribadiscono dopo il momentaneo 1-2 dell’Atalanta.

PAGELLE ATALANTA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Atalanta

Gollini 6 – Non può nulla sul capolavoro balistico di Marusic in apertura di gara o quando viene lasciato a tu per tu con Correa in occasione del raddoppio biancoceleste, mentre ha responsabilità sul terzo gol. Compie anche due parate importanti.

Toloi 6 – Gasperini lo fa partire sul centrosinistra, ma cambia poco. Solita qualità messa a disposizione della squadra e conferma il trend offensivo delle ultime giornate: per poco non ci scappa la rete

Palomino 5 – La scelta di Inzaghi di invertire le posizioni di Correa e Immobile lo mette in difficoltà: esce fino a centrocampo su Immobile e lascia sguarnita una prateria alle sue spalle. Risultato: 0-2.

Djimsiti 5 – Come per Palomino: non riescono a gestire i movimenti di prima e seconda punta.

Maehle 5,5 – La sensazione è che ci si trovi di fronte a un giocatore dall’ottimo potenziale ma ancora piuttosto acerbo. Non fa molto per convincere Gasp a rinnovargli la titolarità. Il gol del vantaggio laziale, per quanto dalla distanza, arriva dal suo uomo.

De Roon 6 – Partita sufficiente per l’olandese, che si trova a dover correre il doppio del solito per far fronte alla giornata non memorabile del suo compagno di reparto. Tra Luis Alberto e Milinkovic Savic tutto sommato se la cava bene.

Freuler 5,5 – Dopo una serie di prestazioni positive arriva un po’ di flessione per il metronomo svizzero, che appare in difficoltà a gestire il dinamismo e la qualità del centrocampo laziale.

Ruggeri 5 – Un ragazzo con poca esperienza, in un 352, contro Lazzari a tutta fascia: ci sono tutti i presupposti per una giornata da carne da macello, e in effetti non ci sono sorprese. Esce all’intervallo.

Miranchuk 5,5 – Schierato a sorpresa titolare (dopo la prestazione con rete decisiva in Coppa Italia), l’attaccante russo fatica a entrare in partita, forse perché non troppo familiare alla posizione di trequartista di sinistra che il mister prova a cucire per lui. Quando nella ripresa viene schierato al centro del campo sembra trovarsi meglio, ma Gasperini lo cambia dopo pochi minuti. Ci saranno altre occasioni.

Ilicic 5,5 – Più o meno al trentesimo della prima frazione di gara fa un’azione da far stropicciare gli occhi a qualsiasi appassionato di calcio, con due tunnel e tre uomini lasciati sul posto. Ma è l’unica cosa che si ricorda della sua partita (oltre al cambio degli scarpini).

Zapata 6,5 – Lo strapotere fisico di questo giocatore è talvolta imbarazzante. Acerbi fa buonissima guardia, ma il bomber neroazzurro riesce a trovare varie volte soluzioni offensive apprezzabili. Il turnover del Gasp a metà partita lo vede uscire (arrabbiato) poco dopo l’inizio del secondo tempo.

Malinovsky 5,5 – Entra per dare un po’ di brio all’attacco dell’Atalanta, ma non trova continuità nelle giocate. La settimana scorsa dopo la rete sembrava essersi tolto un peso di dosso. Oggi siamo punto e a capo.

Pasalic 6,5 – Un lieto ritorno per Gasperini, che gli dà 35 minuti e viene ripagato da un gol (con la sua solita tendenza ad accompagnare le azioni offensive). Bentornato Super Mario.

Muriel 6,5 – Una magia assoluta nell’occasione del gol della Dea, che avrebbe meritato di siglare personalmente. Ma davvero questa squadra non può in alcun modo supportare lui e Zapata insieme?

Lammers 6 – Non è insufficiente soltanto per il pochissimo tempo in campo, ma il ragazzo appare svogliato e poco concentrato. Lo si mandi a giocare altrove, perché aveva lasciato intravedere ben altri spiragli di talento.

Pagelle a cura di Salvatore Iacolare

PAGELLE LAZIO

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Lazio

Reina 6 – Quasi mai chiamato in causa, può poco sul gol dell’Atalanta.

Patric 6 – Esce nel primo tempo dopo aver rimediato un giallo per un fallo su Zapata, finché è in campo gioca con attenzione e senza commettere errori.

Acerbi 6,5 – Saltato da Muriel con una giocata da urlo sull’azione che ha portato poi alla rete di Pasalic; il resto della gara è però impeccabile e nel complesso la sua prestazione è più che positiva.

Radu 6.5 – A inizio partita recupera un pallone che serve poi a Marusic che dal nulla lo trasforma in gol. In difesa è una sicurezza, ottima gara per la bandiera biancoceleste.

Lazzari 6.5 – Con le sue incursioni rappresenta una vera e propria spina nel fianco della difesa bergamasca, con un po’ di precisione in più potrebbe anche iscriversi al tabellino dei marcatori.

Milinkovic Savic 7 – Dominante tecnicamente e fisicamente, illumina il campo con l’apertura che permette a Pereira di imbeccare Muriqi per il gol che chiude definitivamente la partita.

Leiva 6.5 – Lavoro oscuro ma preziosissimo, detta i tempi e recupera tanti palloni giocando con esperienza.

Luis Alberto 6.5 – Non ancora al 100% fisicamente dopo l’operazione di circa 10 giorni fa, riesce comunque a offrire alla sua squadra un’ora della solita grande qualità nella trequarti offensiva.

Marusic 7 – Pronti via e segna un gol da favola beffando Gollini dalla lunga distanza con un tiro a giro, dopo la rete, galvanizzato, gioca una grande gara per corsa e qualità.

Correa 7 – Molto attivo per tutta la partita, ha il grande merito di rimanere lucido e freddo in occasione del secondo gol dove è bravo a superare Gollini e a depositare il pallone a porta sguarnita.

Immobile 7 – La scarpa d’oro quest’oggi stranamente non trova la via del gol (o meglio sì ma in fuorigioco) ma in compenso serve un grande assist per il secondo gol del Tucu. Esce per Muriqi.

Musacchio 6 – Esordio quasi a freddo nel primo tempo, all’inizio sembra un po’ titubante ma cresce con il passare dei minuti. Prova in fin dei conti convincenti per l’ex Milan.

Akpa Akpro 6 – Subentra a Luis Alberto per portare corsa e muscoli al centrocampo biancoceleste e così fa come, ormai, suo solito.

Escalante SV

Pereira A. 7 – Appena entrato in campo viene messo da Milinkovic Savic a tu per tu con Gollini ed è lucido nel servire Muriqi che a porta vuota insacca per il gol del 3-1.

Muriqi 6.5 – Continua il buon momento di forma per il Pirata che a pochissimi istanti dal suo ingresso in campo deve solo spingere in rete un pallone d’oro servitogli da Pereira.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy